Lega dei Comunisti di Croazia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lega dei comunisti di Croazia
(HR) Savez komunista Hrvatske
SKH
Emblem of the SKH.svg
Leader Ivica Račan[1]
Stato Croazia Croazia
Fondazione 1937
Dissoluzione 1990
Partito Lega dei Comunisti di Jugoslavia
Ideologia Comunismo
Titoismo
Collocazione Estrema sinistra

La Lega dei Comunisti di Croazia (in serbo-croato: Savez komunista Hrvatske, SKH) è stato un partito politico croato, il ramo della Lega dei Comunisti di Jugoslavia addetto al territorio della Repubblica Socialista di Croazia.

Il partito, nato nel 1937 col nome di Partito Comunista di Croazia, fu molto attivo durante la guerra di liberazione.

Si scioglierà nel 1990 e dalle sue ceneri si formerà il Partito dei Cambiamenti Democratici-Comunisti per la Croazia, più tardi Partito Socialdemocratico di Croazia.

il 25 ottobre 1997 verrà fondato il Partito Socialista del Lavoro di Croazia fedele alle posizioni comuniste.

Segretari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Račan fu l'ultimo segretario dal 1989 al 1990.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN144061680
Comunismo Portale Comunismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di comunismo