Partito Comunista Tedesco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri partiti storici comunisti della Germania, vedi Partito Comunista di Germania.
Partito Comunista Tedesco
(DE) Deutsche Kommunistische Partei
Deutsche Kommunistische Partei Logo.svg
PresidentePatrik Köbele
StatoGermania Germania
SedeEssen
Fondazione1968
IdeologiaComunismo,
Marxismo-leninismo
CollocazioneSinistra
Partito europeoPartito della Sinistra Europea
Organizzazione giovanileSDAJ
Iscritti3 500
Sito web

Il Partito Comunista Tedesco (in lingua tedesca: Deutsche Kommunistische Partei - DKP) è stato fondato nella Germania Ovest il 26 settembre 1968 per riempire il vuoto creato con la scomparsa del Partito Comunista di Germania, bandito dalla Corte Costituzionale nel 1956. Il partito è rimasto relativamente piccolo, e non ha mai conquistato più dello 0,3% dei voti totali nelle elezioni federali. Molti membri del DKP hanno lasciato il partito dopo la riunificazione della Germania e per unirsi al nuovo Partito del Socialismo Democratico (PDS), discendente del Partito Socialista Unificato Tedesco della Germania Est.

Nelle elezioni federali del 2005 il DKP ha sostenuto il Partito della Sinistra, successore del PDS.

Nelle elezioni federali del 24 settembre 2017 il D.K.P. ha riportato 11.713 voti corrispondenti allo 0,03% dei voti totali.

In precedenza, dalla fine degli anni 80 il D.K.P. non si era più presentato alle elezioni al Bundestag.

Il partito possiede un settimanale, Unsere Zeit.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN150063008 · ISNI: (EN0000 0001 2183 669X · GND: (DE6701-5