Partito Comunista (Serbia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partito Comunista
(SR) Комунистичка партија
(Komunistička partija)
Communist Party coat.jpg
PresidenteJosip Joška Broz
SegretarioMiroslav Jovanović
StatoSerbia Serbia
SedeUralska 9, 11060 Belgrado, Serbia
AbbreviazioneКП/KP
Fondazione28 novembre 2010
IdeologiaComunismo
Titismo
Marxismo-leninismo
Eurocomunismo
CollocazioneSinistra radicale
CoalizionePartito Socialista di Serbia
Affiliazione internazionaleIncontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai
Seggi Assemblea nazionale
1 / 250
Seggi Assemblea della Voivodina
1 / 120
Organizzazione giovanileGioventù Comunista (KO)
Colori     Rosso
SloganProletari di tutti i Paesi, unitevi!
Sito webKp.rs

Il Partito Comunista (in serbo Комунистичка партија/Komunistička partija, /KP) è un partito politico serbo di ispirazione comunista fondato nel 2010[1]. Presidente del partito è Josip Joška Broz, nipote del maresciallo Josip Broz Tito.

Il Partito si candida nel 2012 alle elezioni parlamentari autonomamente, ottenendo 28.977 voti, pari allo 0,74%. Alle elezioni del 2014 il partito si presenta nelle liste del Partito Montenegrino, che ottiene 6.388 voti, pari allo 0,10%.

Nel 2016 il partito si presenta alle elezioni nella coalizione guidata dal Partito Socialista di Serbia, che ottiene 413.770 voti, pari al 10,95%. In tale occasione, il Partito Comunista elegge un proprio candidato all'Assemblea Nazionale: Josip Joška Broz.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SR) Odluka o osnivanju, su Kp.rs.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]