Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati

Diego Fusaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego Fusaro

Diego Fusaro (Torino, 15 giugno 1983) è un saggista italiano.

Biografia

Diplomato al liceo classico "Vittorio Alfieri" di Torino, si è laureato in filosofia della storia nel 2005 e, successivamente, in storia della filosofia moderna nel 2007 con una tesi su Karl Marx presso l'Università degli Studi di Torino.[1] Dopo aver conseguito un dottorato di ricerca presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano in filosofia della storia, diviene ricercatore in storia della filosofia presso la stessa università.[2]

Secondo Raffaele Alberto Ventura, nelle sue pubblicazioni ha trattato del pensiero di Marx nell'ottica dell'idealismo tedesco, accostando alla critica del sistema capitalistico elementi tratti dalla tradizione comunitarista e sovranista.[3] Segue le orme del filosofo italiano Costanzo Preve.[4] Si occupa inoltre di storia delle idee e tra gli autori studiati da Fusaro ci sono Reinhart Koselleck, Hans Blumenberg, Baruch Spinoza, Karl Marx, Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Johann Gottlieb Fichte, Antonio Gramsci e Giovanni Gentile.[2]

È il curatore del sito internet Filosofico.net dal 2000[5] e dal 20 giugno 2015 cura un blog per la versione online de Il Fatto Quotidiano.[6]

Posizioni

Fusaro dice di rifarsi soprattutto a pensatori come Karl Marx e Antonio Gramsci ma anche al poeta Ezra Pound per la critica al capitalismo "usurocratico".[senza fonte]

Si dichiara contro il decreto-legge n. 73 del 2017 relativo agli obblighi vaccinali dato che un numero molto elevato di vaccinazioni obbligatorie, secondo lui, gioverebbe agli interessi delle multinazionali del farmaco[7], nonostante tale affermazione sia smentita dai dati del ministero della salute che calcola in 1,4% l'incidenza dell'acquisto dei vaccini nella spesa farmaceutica nazionale[8].

Nel suo Pensare altrimenti ritiene che la teoria del gender sia un modo che il capitalismo e le élite europee/americane usano per distruggere le differenze sociali tra uomini e donne e disintegrare la famiglia quale ultima fonte di sostegno dell'individuo. Michela Murgia, nel recensire il libro, commenta in generale che "difende posizioni che vanno contro l'evoluzione dei diritti della società" e in particolare contesta a Fusaro l'imprecisione nell'usare il termine "ideologia gender" per riferirsi agli studi di genere e il fraintendimento del loro scopo[9].

Considera l'euro non soltanto una moneta transnazionale, ma anche un metodo di governo per imporre politiche neoliberiste e di austerità a vantaggio della Germania e del capitale finanziario[10]. Afferma inoltre che sia in atto un piano segreto per sostituire i popoli europei con immigrati africani detto "piano Kalergi", rifacendosi con una sua personale interpretazione complottista a discorsi o frasi dell'omonimo politico[11], interpretati in chiave anti-europeista dai sostenitori di tale teoria[12]. Questa "manovra" sarebbe indirizzata ad ottenere due obiettivi: il primo è di natura economica e consisterebbe nel ridurre il salario dei cittadini e abbattere i diritti dei lavoratori tramite un "esercito industriale di riserva"; il secondo è invece di natura culturale e si identificherebbe nella volontà del Capitale di rendere l'uomo senza identità e senza radici così da poterlo plasmare e spostare a proprio piacimento[13]. Si tratta di una teoria, riconosciuta come bufala, spesso utilizza dalle organizzazioni di estrema destra in chiave anti-immigrazione, senza alcuna veridicità storica, elaborata nel 2005 dal negazionista dell'Olocausto e antisemita Gerd Honsik manipolando gli scritti di Kalergi[14].

Inoltre, considera l'inchiesta Mani pulite "un colpo di Stato"[15].

Opere

Note

  1. ^ Curriculum vitae, su Filosofico.net, maggio 2017. URL consultato il 23 agosto 2017.
  2. ^ a b Curriculum, unisr.it. (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  3. ^ Raffaele Alberto Ventura, Che cosa abbiamo fatto per meritarci Diego Fusaro?, minimaetmoralia.it.
  4. ^ In memoria di Preve, Lo Spiffero, 23 novembre 2013.
  5. ^ Rai Filosofia, Diego Fusaro presenta Filosofico.net, su Il portale di RAI Cultura dedicato alla filosofia. URL consultato il 22 gennaio 2016.
  6. ^ Diego Fusaro, Il Fatto Quotidiano
  7. ^ Anna Masera, Sulla protesta contro i vaccini obbligatori, in La Stampa, 11 luglio 2017.
  8. ^ Vaccini, la bufala dei costi e degli incassi di Big pharma, in La Repubblica, 24 giugno 2017.
  9. ^ Michela Murgia, Quante storie, Rai, 8 febbraio 2017.
  10. ^ Diego Fusaro: "La Germania sta ottenendo con l'economia quello che non ha ottenuto con i carri armati. Chiedete ai greci", L'Antidiplomatico, 7 dicembre 2013. URL consultato il 31 agosto 2017.
  11. ^ Kalergi lo sapeva: stanno sostituendo i popoli europei coi migranti, 13 giugno 2017. URL consultato il 9 settembre 2017.
  12. ^ Cos’è il piano Kalergi, la bufala dei migranti che uccideranno gli europei, linkiesta.it. URL consultato il 23 settembre 2017.
  13. ^ Immigrazione e Diego Fusaro, stanza101.org.
  14. ^ “Il piano Kalergi”, i Protocolli dei savi di Sion riscritti dal nazistume, mazzetta.wordpress.com. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  15. ^ Lite tv, Di Pietro furioso con il filosofo Fusaro: «Mani pulite un colpo di Stato? Che ca..o divi, va a ca...», in Il Corriere della Sera, =19 ottobre 207.

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF: (EN232651417 · SBN: IT\ICCU\PARV\361509 · BNF: (FRcb155849197 (data)