Diego Fusaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego Fusaro

Diego Fusaro (Torino, 15 giugno 1983) è un saggista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato al liceo classico "Vittorio Alfieri" di Torino[1], si è laureato in Filosofia della storia nel 2005 e, successivamente, in filosofia e storia delle idee nel 2007 con una tesi su Karl Marx presso l'Università degli Studi di Torino[2]. Dopo aver conseguito un dottorato di ricerca presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano in Filosofia della storia, diviene ricercatore a tempo determinato presso la stessa Università.[3]

Nelle sue pubblicazioni ha trattato del pensiero di Marx in un'ottica neoidealista, accostando alla critica del sistema capitalistico elementi tratti dalla tradizione comunitarista e sovranista[4]. Si occupa inoltre di storia delle idee. Segue le orme del filosofo italiano Costanzo Preve[5]. Gli autori principalmente studiati sono Reinhart Koselleck, Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Johann Gottlieb Fichte, Karl Marx, Antonio Gramsci e Giovanni Gentile.

È il curatore del sito internet Filosofico.net dal 2000[6] e dal 20 giugno 2015 cura un blog per la versione online de Il Fatto Quotidiano[7].

Posizioni[modifica | modifica wikitesto]

Insieme ai suoi ideali di sinistra ispirati a Karl Marx[8], Hegel[9] e Antonio Gramsci[10] si rifà anche al poeta Ezra Pound per la critica al capitalismo usurocratico[11].

Si dichiara contro i vaccini obbligatori dato che, secondo lui, tale aspetto gioverebbe agli interessi delle multinazionali[12].

Ritiene che la teoria del gender sia un modo che il capitalismo e le élite europee/americane usano per distruggere la famiglia (uomo-donna) quale ultima fonte di sostegno dell'individuo[13].

Fusaro considera l'Euro non soltanto una moneta transnazionale, ma un metodo di governo per imporre politiche neoliberiste e di austerità a vantaggio della Germania e del capitale finanziario[14]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Diego Fusaro, Filosofia e speranza. Ernst Bloch e Karl Löwith interpreti di Marx, Il Prato, 2005. ISBN 88-89566-17-5.
  • Diego Fusaro, La farmacia di Epicuro. La filosofia come terapia dell'anima, Il Prato, 2006. ISBN 88-89566-45-0.
  • Diego Fusaro, Marx e l'atomismo greco. Alle radici del materialismo storico, Il Prato, 2007. ISBN 978-88-89566-75-6.
  • Diego Fusaro, Karl Marx e la schiavitù salariata. Uno studio sul lato cattivo della storia, Il Prato, 2007. ISBN 978-88-89566-77-0.
  • Diego Fusaro, Bentornato Marx! Rinascita di un pensiero rivoluzionario, Bompiani, 2009. ISBN 978-88-452-6394-1.
  • Diego Fusaro, Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita, Bompiani, 2010. ISBN 978-88-452-6604-1.
  • Diego Fusaro, Minima mercatalia. Filosofia e capitalismo, Bompiani, 2012. ISBN 978-88-452-7013-0.
  • Diego Fusaro, L'orizzonte in movimento. Modernità e futuro in Reinhart Koselleck, Il Mulino, 2012. ISBN 978-88-15-23703-3.
  • Diego Fusaro, Coraggio, Cortina, 2012. ISBN 978-88-6030-467-4.
  • Diego Fusaro, Idealismo e prassi. Fichte, Marx e Gentile, Il Melangolo, 2013. ISBN 978-88-7018-889-9.
  • Diego Fusaro, Il futuro è nostro. Filosofia dell'azione, Bompiani, 2014. ISBN 978-88-452-7717-7.
  • Diego Fusaro, Fichte e l'anarchia del commercio. Genesi e sviluppo del concetto di "Stato commerciale chiuso", Il Melangolo, 2014. ISBN 978-88-7018-941-4.
  • Diego Fusaro, Antonio Gramsci. La passione di essere nel mondo,Feltrinelli, 2015. ISBN 978-88-07-22701-1.
  • Diego Fusaro, Pensare altrimenti. Filosofia del dissenso, Einaudi, 2017. ISBN 978-88-06-22831-6.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Curriculum vitae su Filosofico.net
  2. ^ Curriculum su UniSR
  3. ^ [1]
  4. ^ Raffaele Alberto Ventura, Che cosa abbiamo fatto per meritarci Diego Fusaro?, minimaetmoralia.it.
  5. ^ In memoria di Preve, Lo Spiffero, 23 novembre 2013.
  6. ^ Rai Filosofia, Diego Fusaro presenta Filosofico.net, su Il portale di RAI Cultura dedicato alla filosofia. URL consultato il 22 gennaio 2016.
  7. ^ Diego Fusaro, Il Fatto Quotidiano
  8. ^ DillingerVideo, Diego Fusaro: "Marx è vivo (ed è la nostra unica speranza)", 14 febbraio 2010. URL consultato il 06 luglio 2017.
  9. ^ Diego Fusaro, DIEGO FUSARO: Ripartire da Hegel. Storicità, comunità, politica, 06 agosto 2015. URL consultato il 06 luglio 2017.
  10. ^ Diego Fusaro, DIEGO FUSARO: Lezione su Antonio Gramsci (Harvard University, 1 febbraio 2016), 21 febbraio 2016. URL consultato il 06 luglio 2017.
  11. ^ Diego Fusaro, DIEGO FUSARO: Pound e Gramsci. Critica del capitalismo usurocratico, 17 dicembre 2016. URL consultato il 06 luglio 2017.
  12. ^ Diego Fusaro, DIEGO FUSARO: Contro i vaccini obbligatori e l'interesse multinazionale, 09 giugno 2017. URL consultato il 06 luglio 2017.
  13. ^ Diego Fusaro, DIEGO FUSARO: Ideologia gender e manipolazione capitalistica dell'umano, 18 marzo 2015. URL consultato il 06 luglio 2017.
  14. ^ Diego Fusaro, DIEGO FUSARO: Euro, Unione Europea e Germania, 07 febbraio 2017. URL consultato il 24 luglio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN232651417 · SBN: IT\ICCU\PARV\361509 · BNF: (FRcb155849197 (data)