Diritti LGBT in Irlanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il territorio dell'Irlanda avvolto dai colori della bandiera arcobaleno.

I rapporti amorosi tra persone dello stesso sesso sono stati depenalizzati e legalizzati nell'isola solamente nel 1993 (con l'età del consenso parificata ai rapporti di tipo eterosessuale); ma da quel momento, il riconoscimento del governo dei diritti LGBT in Irlanda si è notevolmente ampliato nel corso degli ultimi due decenni

Gli atteggiamenti nei confronti delle persone LGBT (lesbica-gay-bisessuale-transgender) sono divenuti, nel tempo, sempre più liberali in Irlanda, con le coppie dello stesso sesso che nel 2015 hanno visto riconosciuto il loro diritto di sposarsi legalmente. Tuttavia, le minoranze sessuali possono ancora dover trovarsi ad affrontare sfide sociali maggiori di quanto non accada per gli altri cittadini; la maggior parte delle forme di discriminazione (compreso l'incitamento all'odio) basate sull'orientamento sessuale sono a tutt'oggi divenute fuori legge.

Nel 2015 un sondaggio (statistica) svolto sulla totalità del territorio nazionale ha convenuto che il 78% delle persone sono a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso, mentre il 71% arriva al punto di affermare che le coppie omosessuali dovrebbero anche essere autorizzate ad adottare[1]. Solo due anni prima era stato dimostrato che il 73% degli irlandesi conveniva sul fatto che "il matrimonio tra persone dello stesso sesso dovrebbe essere consentito nella Costituzione"[2][3]; ma già nel 2008 l'84% degli intervistati sostenevano almeno l'unione civile per le coppie omosessuali, con il 58% a sostegno del pieno diritto di matrimonio nei registri degli uffici pubblici; da allora il numero di coloro che credono debba esser soltanto consentito, alle coppie dello stesso sesso, una forma di unione civile ma non matrimoniale a tutti gli effetti è scesa dal 33% al 26%[4].

A marzo 2011 un'inchiesta svolta dal The Sunday Times ha portato la percentuale di supporto a tutti i diritti del matrimonio civile fino al 73%[5].

Nel luglio 2010 il Dáil Éireann (la "Camera dei deputati") e il Senato (Repubblica d'Irlanda) si sono impegnati ad approvare il "Civil Partnership and Certain Rights and Obligations of Cohabitants Act 2010" (diritti e doveri dei conviventi di partenariato civile), giungendo al riconoscimento delle unioni civili tra coppie dello stesso sesso: il disegno di legge è stato sostenuto da tutti i partiti, anche se alcuni singoli politici hanno criticato la normativa[6].

Il disegno di legge è stato firmato dal presidente Mary McAleese, il 19 luglio 2010[7] e il partenariato civile (Civil Partnership) è stato pienamente approvato ed attuato dall'inizio del 2011[8][9] A causa del periodo di attesa di tre mesi per tutte le cerimonie civili in Irlanda, era stato previsto che le prime cerimonie di partenariato civile avessero luogo nel mese di aprile[10]; tuttavia, la normativa fornisce un meccanismo di esenzioni da ricercare attraverso i tribunali, e la prima partnership, che era tra due uomini, è stata registrato il 7 febbraio 2011[11].

La prima unione civile irlandese celebrata pubblicamente ai sensi della legge ha avuto luogo a Dublino il 5 aprile 2011[12]

Il 6 aprile 2015, il "Children and Family Relationships Bill 2015" è stato firmato in legge; esso giunge a modificare (tra gli altri atti) l'"Adoption Act 2010", per consentire alle coppie dello stesso sesso di adottare congiuntamente i bambini[13]. Questa parte della legge entrerà in vigore nel prossimo futuro, al più tardi entro la fine del 2015.

Leggi in materia di omosessualità[modifica | modifica wikitesto]

Le relazioni omosessuali sono state depenalizzate nel 1993. Questo è stato il risultato dell'attività svolta dal senatore David Norris affiancato dall'organizzazione "Campaign for Homosexual Law Reform" creata nel 1970, che ha portato ad una sentenza del 1988 affermando che le leggi irlandesi che vietavano le attività omosessuali tra maschi erano in violazione della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali o CEDU.

Il matrimonio in Irlanda è attualmente disciplinata dalla legge Registri di stato civile del 2004[14]. I tribunali irlandesi avevano affrontato per la prima volta un evento di matrimonio tra persone dello stesso sesso nel caso di "Lidya Foy v. Un t-Ard Chláraitheoir & Ors"[15].

Riconoscimento delle relazioni omosessuali[modifica | modifica wikitesto]

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il matrimonio omosessuale è legale in Irlanda, in seguito all'approvazione di un referendum avvenuto il 22 Maggio 2015 che ha modificato la Costituzione d'Irlanda per fornire il riconoscimento del matrimonio a prescindere dal sesso dei partner[16]. Il provvedimento è stato trasformato in legge dal Presidente come il trentaquattresimo emendamento della Costituzione in data 29 agosto 2015[17]. Il Marriage Act 2015 passò dall'Oireachtas il 22 ottobre 2015 e firmato in da parte della Commissione presidenziale il 29 ottobre 2015, dando l'attuazione legislativa per la modifica[18][19][20].

Il matrimonio omosessuale è diventato legalmente riconosciuto in Irlanda il 16 novembre 2015[21] e le prime cerimonie di matrimonio di coppie dello stesso sesso si è verificato il 17 novembre 2015[22].

Background della legalizzazione del matrimonio omosessuale[modifica | modifica wikitesto]

Unioni civili[modifica | modifica wikitesto]

Il gay pride di Dublino nel 2013.
Poster per la campagna "Marriage Equality" 2015.

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Attività omosessuale legale Yes (dal 1993)
Pari età del consenso Yes (dal 1993)
Legislazione anti-discriminazione in materia di occupazione Yes (dal 1998)
Legislazione anti-discriminazione nella fornitura di beni e servizi Yes (dal 2000)
Legislazione anti-discriminazione in tutti gli altri settori (inclusa la discriminazione indiretta e le espressioni d'odio) Yes (dal 1989)
Matrimonio tra persone dello stesso sesso No (Trentaquattresimo emendamento della Costituzione (Marriage Equality) approvato da un referendum popolare svoltosi il 22 maggio 2015, attende la promulgazione)
Riconoscimento delle coppie dello stesso sesso (ad esempio l'unione civile) Yes (dal 2011)
Possibilità di adozione da parte di coppie dello stesso sesso Yes (dal 2015)
Adozione congiunta da parte di coppie omosessuali Yes (dal 2015)
Permesso di servire apertamente nelle forze armate come gay e lesbiche Yes (dal 1993)
Accesso alla fecondazione in vitro per le lesbiche Yes (dal 2000)
Diritto di cambiare legalmente genere (senza sterilizatione) Yes (dal 2015)
Maternità surrogata a pagamento per le coppie gay No (Proposta)
Permesso di donare il sangue Yes Dal 2017 con differimento di 1 anno.
Parata del gay pride di Dublino nel 2011.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Family Values: 54% would be willing to help a relative die, in Irish Times, 21 marzo 2015. URL consultato il 21 marzo 2015.
  2. ^ Juno McEnroe, Poll: 73% of public back allowing same-sex marriage in Constitution, in Irish Examiner, 23 febbraio 2012. URL consultato il 14 marzo 2012.
  3. ^ Overwhelming Majority Support Gay Marriage In Ireland, in Gay Community News. URL consultato il 14 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2012).
    «A new Red C poll shows that 73% are in agreement with the statement "same sex marriage should be allowed in the Constitution"».
  4. ^ Increased support for gay marriage – Survey, BreakingNews.ie, 31 marzo 2008.
  5. ^ Poll: Three-Quarters In Favour Of Gay Marriage Archiviato il 29 marzo 2012 in Internet Archive.
  6. ^ Civil partnership bill backed by Irish politicians, BBC News, 1º luglio 2010. URL consultato l'11 luglio 2010.
  7. ^ Civil Partnership Bill signed into law, The Irish Times, 19 luglio 2010. URL consultato il 9 gennaio 2011.
  8. ^ Niamh Connolly, Civil unions will have to wait until 2011, Thepost.ie, 11 luglio 2010. URL consultato il 9 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2011).
  9. ^ http://www.irishtimes.com/newspaper/breaking/2010/0702/breaking4.html?via=mr Civil Partnership Bill – Irish Times 2/7/10
  10. ^ Ahern announces commencement of Civil Partnership and Cohabitants Act, Justice.ie. URL consultato il 9 gennaio 2011.
  11. ^ First civil partnership ceremony for same-sex couple | Irish Examiner
  12. ^ First Irish public civil partnership services
  13. ^ Oireachtas, Final text of the Children and Family Relationships Act 2015 (PDF), oireachtas.ie, 6 aprile 2015. URL consultato il 4 maggio 2015.
  14. ^ ACTS04$$U3 (PDF), oireachtas.ie. URL consultato l'11 luglio 2010.
  15. ^ Foy v. An t-Ard Chlaraitheoir & Ors [2002] IEHC 116 (9 July 2002), Bailii.org. URL consultato l'11 luglio 2010.
  16. ^ Ireland says Yes to same-sex marriage, su RTÉ News, 23 maggio 2015. URL consultato il 23 maggio 2015.
  17. ^ President signs same-sex marriage into Constitution
  18. ^ Marriage Bill 2015 (No. 78 of 2015)
  19. ^ Michael O'Regan, Same-sex marriage legislation passes all stages in Oireachtas, in The Irish Times, 22 ottobre 2015. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  20. ^ Bill allowing for same-sex marriage signed into law, su The Irish Times, 29 ottobre 2015.
  21. ^ First same-sex marriages take place, su RTÉ News, 17 novembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]