Diritti LGBT in Tagikistan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le persone LGBT non sono perseguitate nel paese ma non godono di acluna tutela contro la discriminazione.[1]

Le coppie formate da persone dello stesso sesso non dispongono di alcun riconoscimento legale.

Leggi relative all'omosessualità[modifica | modifica wikitesto]

Sia l'omosessualità maschile che quella femminile sono legali in Tagikistan dal 1998.

L'età del consenso è 16 dal 1998.[1]

Riconoscimento delle relazioni tra persone dello stesso sesso[modifica | modifica wikitesto]

Il Tagikistan non riconosce alcun tipo di unione tra persone dello stesso sesso.

Condizioni di vita[modifica | modifica wikitesto]

Anche se la legge non proibisce l'omosessualità, la situazione attuale nel paese non è favorevole per le persone LGBT. Ciò è dovuto principalmente alla religione e alle credenze locali. Le molestie alle persone LGBT da parte della polizia e della gente comune sono diffuse all'interno del paese.[2][3]

Nel 2017 le autorità hanno stilato un "elenco ufficiale" di cittadini LGBT in seguito a due operazioni statali denominate "Morale" e "Purge". [4][5]

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Depenalizzazione dell'omosessualità Yes (dal 1998)
Uguale età del consenso rispetto agli eterosessuali Yes (dal 1998)
Divieto di discriminazione nel posto di lavoro No
Divieto di discriminazione nella fornitura di beni e servizi No
Leggi anti-discriminazione in tutti gli altri settori (inclusa discriminazione diretta ed espressioni d'odio) No
Matrimonio egualitario No
Unione civile No
Step-child adoption No
Adozione congiunta per le coppie dello stesso sesso No
Diritto per le persone LGBT di poter servire nelle forze armate Emblem-question.svg
Diritto di cambiare genere legale Yes
Maternità surrogata per le coppie omosessuali No
Accesso alla fecondazione in vitro per le lesbiche No
Permesso di donare il sangue No

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b LGBT Rights in Tajikistan | Equaldex, su www.equaldex.com. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Tajikistan rife with homophobia, in Gay Star News, 6 febbraio 2012. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  3. ^ (EN) Tajikistan Remains ‘Hell for Gays’ · Global Voices, in Global Voices, 20 gennaio 2013. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  4. ^ (EN) AFP, Tajikistan authorities draw up list of gay and lesbian citizens, in The Guardian, 17 ottobre 2017. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  5. ^ (EN) Max Bearak, Analysis | There’s a rising global tide of crackdowns on LGBT communities, in Washington Post, 20 ottobre 2017. URL consultato il 2 gennaio 2018.