Diritti LGBT in Papua Nuova Guinea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nel paese l'omosessualità femminile è legale al contrario di quella maschile che non lo è.

Le persone LGBT non godono di alcuna tutela contro le discriminazioni e le coppie formate da persone dello stesso sesso non hanno alcun riconoscimento giuridico.

Leggi relative all'omosessualità[modifica | modifica wikitesto]

L'omosessualità maschile nel paese è vietata dalla Sezione 210 del Codice Penale della Papua Nuova Guinea. Gli uomini che sono trovati colpevoli di aver avuto un rapporto sessuale con una persone del proprio stesso sesso possono essere puniti con la reclusione da tre a quattordici anni di carcere.[1]

Condizioni di vita[modifica | modifica wikitesto]

Le persone apertamente LGBT devono affrontare una "discriminazione nella loro vita quotidiana" e "hanno spesso difficoltà a trovare lavoro".

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Depenalizzazione dell'omosessualità No maschile / Yes femminile
Uguale età del consenso rispetto agli eterosessuali No maschile / Yes femminile
Divieto di discriminazione nel posto di lavoro No
Divieto di discriminazione nella fornitura di beni e servizi No
Leggi anti-discriminazione in tutti gli altri settori (inclusa discriminazione diretta ed espressioni d'odio) No
Matrimonio egualitario No
Unione civile No
Step-child adoption No
Adozione congiunta per le coppie dello stesso sesso No
Diritto per le persone LGBT di poter servire nelle forze armate No
Diritto di cambiare genere legale No
Maternità surrogata per le coppie omosessuali No
Accesso alla fecondazione in vitro per le lesbiche No
Permesso di donare il sangue No

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Homosexuality to remain illegal in Samoa, Solomon Islands and PNG, su www.radioaustralia.net.au. URL consultato il 30 dicembre 2017.