Diritti LGBT in Namibia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le persone LGBT in Namibia non godono di alcuna tutela. La discriminazione basata sull'orientamento sessuale e l'identità di genere non è vietata nel paese. Le famiglie guidate da coppie dello stesso sesso non possono beneficiare delle stesse tutele legali disponibili per le coppie di sesso opposto.[1]

Diritto penale[modifica | modifica wikitesto]

L'omosessualità femminile è legale in Namibia. L'omosessualità maschile rimane un crimine nel paese secondo la legge coloniale romano-olandese, che fu imposta dal Sudafrica. Il Namibia ha mantenuto questa legge vigente anche dopo che la propria indipendenza avvenuta nel 1990;[1][2] tuttavia, non ci sono casi in cui questa legge sia mai stata applicata (dopo tale evento).[3]

Nell'agosto 2016, il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite ha pubblicato un rapporto a Windhoek, la capitale della Namibia, chiedendo al paese di abolire le leggi sulla sodomia.[4] Reagendo alla chiamata del Comitato, John Walters, il Difensore civico della Namibia, il cui ufficio è incaricato di promuovere e proteggere i diritti umani, ha affermato che le persone dovrebbero essere libere di vivere le loro vite come meglio credono. Walters ha detto:[3][5]

Penso che la vecchia legge sulla sodomia abbia raggiunto il suo scopo. Quanti procedimenti ci sono stati? Nessuno negli ultimi 20 anni. Se non perseguiamo le persone, perché abbiamo questa legge?

Riconoscimento delle relazioni tra persone dello stesso sesso[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001, una donna della Namibia e la sua partner tedesca fecero causa per far riconoscere la loro relazione in modo che la partner potesse risiedere in Namibia. Nonostante abbia perso il caso, il ministro degli Interni ha accolto la richiesta l'anno seguente.[6]

Protezioni contro la discriminazione[modifica | modifica wikitesto]

La discriminazione in base all'orientamento sessuale e all'identità di genere non è vietata in Namibia.

Nell'agosto 2016, il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite ha chiesto al governo di adottare una legislazione che proibisca esplicitamente la discriminazione basata sull'orientamento sessuale, inclusa la legge sul lavoro (legge n. 11 del 2007).[4] In seguito all'appello del Comitato, il Difensore civico della Namibia, ha sostenuto che una misura che proibisca la discriminazione basata sull'orientamento sessuale deve essere inclusa nella Costituzione.[3]

Crimini d'odio[modifica | modifica wikitesto]

Le persone LGBT in Namibia sono vittime di discriminazioni, molestie e violenze. Inoltre, analogamente al vicino Sudafrica, le lesbiche sono occasionalmente vittime del cosiddetto stupro correttivo, in cui gli stupratori maschi pretendono di violentare la vittima con l'intento di "curarla" del suo orientamento sessuale.[4]

Nell'agosto 2016, il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite ha invitato la Namibia ad adottare una legislazione sui reati di odio per punire la violenza omofobica e transfobica.[4]

Opinione pubblica[modifica | modifica wikitesto]

Un sondaggio di opinione fatto da Afrobarometer del 2016 ha rilevato che il 55% dei namibiani gradirebbe o non sarebbe infastidito dall'avere un vicino omosessuale.[7]

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Attività e relazioni sessuali legali No per gli uomini (non attualmente applicata) / Yes per le donne
Parità dell'età di consenso No per gli uomini (non attualmente applicata) / Yes per le donne
Leggi anti-discriminazione sul lavoro No
Leggi anti-discriminazione nella fornitura di beni e serviziDiritti LGB No
Leggi anti-discriminazione in tutti gli altri settori No
Matrimonio egualitario No
Unione civile No
Adozione No
Autorizzazione a prestare servizio nelle forze armate No
Diritto di cambiare legalmente sesso No
Surrogazione di maternità No
Permesso alle donne lesbiche di accedere alla fecondazione in vitro No
Permessa la donazione di sangue per le persone omosessuali No

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) WebCite query result (PDF), su www.webcitation.org. URL consultato il 31 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2013).
  2. ^ (EN) Where is it illegal to be gay?, in BBC News, 10 febbraio 2014. URL consultato il 31 maggio 2018.
  3. ^ a b c (EN) Namibia's ombudsman calls for same-sex marriage amidst UN report furore - MambaOnline - Gay South Africa online, in MambaOnline - Gay South Africa online, 23 agosto 2016. URL consultato il 31 maggio 2018.
  4. ^ a b c d (EN) UN wants homosexuality legalised in Namibia, in New Era Newspaper Namibia, 18 agosto 2016. URL consultato il 31 maggio 2018.
  5. ^ (EN) Let gays be – Walters, in The Namibian. URL consultato il 31 maggio 2018.
  6. ^ (EN) Namibia | Gay couple sue govt for same-sex marriage and family rights - MambaOnline - Gay South Africa online, in MambaOnline - Gay South Africa online, 15 dicembre 2017. URL consultato il 31 maggio 2018.
  7. ^ (EN) Africa's most and least homophobic countries, su 76crimes.com. URL consultato il 31 maggio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]