Diritti LGBT a Gibuti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lo stato di Gibuti avvolto dalla bandiera arcobaleno

Le persone LGBT non sono perseguitate ma non godono di una qualsiasi protezione dalle discriminazioni nei loro confronti.[1]

Le coppie omosessuali non dispongono di tutele giuridiche per le loro unioni.

Leggi sull'attività sessuale tra persone dello stesso sesso[modifica | modifica wikitesto]

L'omosessualità è da sempre legale a Gibuti.[2]

Condizioni di vita[modifica | modifica wikitesto]

La relazione sui diritti umani del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti del 2015 ha rilevato che "non sono stati segnalati casi di violenza sociale o discriminazione basata sull'orientamento sessuale" ma "le norme sociali non consentivano la discussione pubblica sull'omosessualità" e "le persone non dichiaravano apertamente di essere omosessuali".[3]

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Legalità dell'attività omosessuale Yes (da sempre)
Parità di età del consenso Yes (da sempre)
Leggi anti-discriminazione nel mondo del lavoro No
Leggi anti-discriminazione nella fornitura di beni e servizi No
Leggi anti-discriminazione contro espressioni di odio e di violenza No
Matrimonio tra persone dello stesso sesso No
Riconoscimento delle coppie dello stesso sesso No
Adozione da parte di coppie dello stesso sesso No
Adozione congiunta No
Permesso di servire apertamente come gay nelle forze armate No
Diritto legale di cambiare genere sessuale No
L'accesso alla fecondazione in vitro per le lesbiche No
Maternità surrogata commerciale per le coppie maschili gay No
Permesso di donare il sangue No

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LGBT Rights in Djibouti | Equaldex, su www.equaldex.com. URL consultato il 31 dicembre 2017.
  2. ^ STATE-SPONSORED HOMOPHOBIA (PDF), su old.ilga.org (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2013).
  3. ^ DJIBOUTI 2015 HUMAN RIGHTS REPORT EXECUTIVE SUMMARY (PDF), su state.gov.