Diritti LGBT a San Marino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Marino avvolto dai colori della bandiera arcobaleno.

1leftarrow.pngVoce principale: Diritti LGBT in Europa.

A San Marino pur non essendo riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso, la convivenza tra persone dello stesso sesso è riconosciuta per ottenere ad esempio il permesso di soggiorno[1].

Diritto penale[modifica | modifica wikitesto]

L'orientamento sessuale di una persona non è più considerato reato dal settembre del 2004 in seguito a una decisione del Consiglio Grande e Generale, sotto accusa è ancora l'articolo l'art. 274 del codice penale del 1975 che ha sostituito quello del 1865 che condannava da tre mesi a un anno di reclusione chi suscitava scandalo o aveva rapporti sessuali con lo stesso sesso "abituali", questa legge non è stata mai applicata.[2]. L'articolo è stato abrogato nel 2008[3]. L'età del consenso è 14 anni[4].

Diritti civili[modifica | modifica wikitesto]

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso non è riconosciuto[4], ma il Consiglio Grande e Generale con voto favorevole di 33 membri a 20 il 26 giugno 2012 ha concesso alle coppie dello stesso sesso di un paese estero la possibilità di richiedere il permesso di soggiorno, e quindi la residenza anche se conviventi, portando quindi al riconoscimento di fatto delle coppie omosessuali da parte dello stato sammarinese in seguito ad una Istanza d'Arengo proposta da LGBT-San Marino[1][3][5][6][7]. La decisione è stata molto contestata dal vescovo della diocesi di San Marino-Montefeltro monsignor Luigi Negri che ha definito la decisione "contro l'uomo e contro la Chiesa"[8]. Il 30 marzo 2014 l'ex console sammarinese Federico Podeschi si è sposato con il suo compagno in Galles, ma il suo matrimonio non è ancora risconosciuto dallo stato sammarinese[9], per questo è stato primo firmatario di un'Istanza d'Arengo presentata il 7 aprile ai nuovi Capitani Reggenti Valeria Ciavatta e Luca Beccari[10]. Il 19 settembre dello stesso anno è stata bocciata dal Consiglio Grande e Generale con 35 voti contrari e 15 voti a favore l'Istanza d'Arengo per il riconoscimento dei matrimoni omosessuali celebrati all'estero, contro il riconoscimento si schierata tutta la colizione di centro di San Marino Bene Comune (PDCS, PSD e AP), mentre a favore si sono schierati Movimento Civico R.E.T.E. e la coalizione di sinistra Cittadinanza Attiva formata da Sinistra Unita e Civico10[11]

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Attività omosessuale legale Yes (dal 2008, anche se le precedenti leggi del 1975 e del 1865 non sono mai state applicate)
Parità nell'età del consenso sessuale Yes
Leggi anti discriminatorie nel posto di lavoro No
Leggi anti discriminatorie nella fornitura di beni e servizi No
Leggi anti discriminatorie in tutti gli altri settori (inclusa discriminazion indiretta ed espressioni d'odio) No
Matrimonio omosessuale No (in attesa)
Riconoscimento delle coppie formate da persone dello stesso sesso Yes (le coppie riconosciute all'estero che vogliono ottenere la residenza e qualunque coppia formata da un cittadino sammarinese ambo i sessi)
Possibilità di adozione da parte di coppie dello stesso sesso No
Permesso di servire apertamente come gay e lesbiche nelle forze armate No (a San Marino non esistono forze armate ma solo forze di polizia)
Diritto di cambiare genere legalmente No / Yes (non sono noti cambi di sesso da parte di cittadini sammarinesi, ma comunque non c'è nessuna legge che lo vieti)
Accesso alla fecondazione in vitro per le lesbiche No
Maternità surrogata commerciale per le coppie gay No
Permesso di donare il sangue Yes (ma con molti controlli)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b San Marino approva una mozione per il diritto di convivenza delle coppie gay
  2. ^ LGBT San Marino
  3. ^ a b San Marino dice ok alle coppie gay
  4. ^ a b Gay Guide Europe: Republic of San Marino
  5. ^ Repubblica di San Marino: estesa la residenza ai conviventi anche se dello stesso sesso
  6. ^ San Marino apre le porte della Repubblica alle coppie gay
  7. ^ Ora i gay possono convivere sul Titano
  8. ^ San Marino apre alle coppie gay, Negri: «Gravissima disattesa di un valore non negoziabile»
  9. ^ San Marino, primo matrimonio gay all'estero: all'altare l'ex console Podeschi e il compagno
  10. ^ Istanze d'Arengo: "Riconoscere anche a San Marino i matrimoni gay"
  11. ^ No all'Istanza sul riconoscimento dei matrimoni gay. Si apre il confronto sui diritti civili

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]