Diritti LGBT in Marocco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali (LGBT) in Marocco debbono affrontare sfide legali non sperimentate dagli altri residenti non-LGBT. L'attività sessuale tra persone dello stesso sesso sia maschile sia femminile è del tutto illegale nel paese[1]. Lo status e la cultura del Marocco nei confronti delle tematiche LGBT stanno in netto contrasto con quelle della vicina Spagna.

Legislazione[modifica | modifica wikitesto]

L'articolo 489 del codice penale marocchino criminalizza gli "atti osceni contro natura con un individuo dello stesso sesso"[2]. L'attività sessuale con persone dello stesso sesso è illegale e i colpevoli possono essere puniti con una pena che va da 6 mesi a 3 anni[1] di reclusione e a una multa da 120 a 1200 dirham[3][4]. Tuttavia, la stessa legge viene sporadicamente applicata dalle autorità[4], con un grado di tolleranza esteso all'omosessualità nelle località di vacanza come Marrakesh[4]. Spesso queste relazioni sono una forma di prostituzione maschile, che coinvolge i turisti. Lo status giuridico delle persone LGBT che vivono in Marocco deriva in gran parte dalla morale islamica tradizionale, che vede l'omosessualità e il crossdressing come segni di immoralità.

Politica governativa[modifica | modifica wikitesto]

Nessuno tra i maggiori o minori partiti politici hanno mai fatto dichiarazioni pubbliche a favore dei diritti LGBT e non è stata emanata alcuna legislazione favorevole a essi. Gli atteggiamenti del governo nei confronti dell'omosessualità tendono a essere quelli espressi nell'interesse della tutela della tradizione del paese, in linea con i ruoli di genere tradizionali della cultura e dei costumi religiosi. Sono vietati libri che trattano sull'argomento ed è richiesta alle scuole - per poter insegnare - un curriculum che sottolinea il pericolo e la depravazione degli atti contro natura. Inoltre, il 21 marzo del 2008, una dichiarazione rilasciata dal Ministero dell'interno ha rivelato la piena portata dell'agenda del governo: atti a "preservare l'etica dei cittadini e difendere la nostra società contro tutte le azioni irresponsabili che marcano la nostra identità e cultura"[5].

In termini di politica estera, il governo si oppose alla partecipazione di un "International Gay and Lesbian Rights Representative" in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite del 2001, concernente l'AIDS-HIV. Essi sono stati inoltre contrari a una risoluzione dell'ONU che avrebbe formalmente condannato le leggi discriminatorie anti-gay[4].

Riconoscimento delle relazioni omosessuali[modifica | modifica wikitesto]

Non vi è alcun riconoscimento giuridico delle coppie dello stesso sesso.

Protezioni dalla discriminazione[modifica | modifica wikitesto]

Le discriminazioni o molestie sulla base dell'orientamento sessuale o dell'identità di genere non viene affrontato in alcuna legge sui diritti civili. La maggior parte dei cittadini marocchini sono portati a credere che l'omosessualità e l'identità di genere siano segni di decadenza occidentale e d'immoralità e il governo non ritiene nel migliore interesse del popolo d'affrontare formalmente la questione dei diritti LGBT in Marocco[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Daniel Ottosson, State-sponsored Homophobia: A world survey of laws prohibiting same sex activity between consenting adults (PDF), International Lesbian and Gay Association (ILGA), maggio 2008, p. Page 25. URL consultato il 5 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2009).
  2. ^ http://www.gaywired.com/article.cfm?section=123&id=17549
  3. ^ United Nations High Commissioner for Refugees, Refworld | Morocco: The treatment of homosexuals, including protection offered by the state and the attitude of the population, UNHCR. URL consultato il 24 luglio 2012.
  4. ^ a b c d e [1] Archiviato il 20131203050454 a www.mrt-rrt.gov.au Errore: URL di servizio di archiviazione sconosciuto
  5. ^ Moroccan authorities clamp down on homosexuality, Magharebia.com. URL consultato il 24 luglio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]