Diritti LGBT nelle Maldive

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le relazioni omosessuali sono illegali[1] nelle Maldive sotto la legge della Sharia, ma non secondo il diritto nazionale. Inoltre, le isole sono state uno dei 57 inizialmente (ora 54) paesi firmatari ad una dichiarazione si oppone alla dichiarazione delle Nazioni Unite sull'orientamento sessuale e l'identità di genere che è stato introdotto originariamente per l'Assemblea Generale nel 2008 e rimane aperto alla firma. Il paese si oppose inoltre ad un punto di riferimento per i diritti LGBT introdotto nella "risoluzione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite" dalla Repubblica del Sudafrica e sostenuta da parte dei paesi più sviluppati nel 2011.

Nell'aprile 2013 il primo blogger dichiaratamente gay e laico nelle Maldive, Hilath Rasheed, è stato attaccato pubblicamente e bloccato[2].

Riconoscimento delle relazioni omosessuali[modifica | modifica wikitesto]

Il paese non riconosce il matrimonio tra persone dello stesso sesso, le unioni civili o le unioni di fatto. Dal luglio 2015, la sezione 410 del codice penale punisce i matrimoni omosessuali.[3]

Protezioni anti discriminazione[modifica | modifica wikitesto]

Non vi è alcuna protezione giuridica contro la discriminazione basata sull'orientamento sessuale o l'identità di genere.

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Legalità dell'attività omosessuale No (Penalità: frustate, arresti domiciliari, deportazione a sei anni di carcere, fino alla pena di morte[4] seguendo la legge della Sharia. Avvengono anche aggressioni poliziesche ed esecuzioni.)
Parità di età del consenso No
Legislazione anti discriminatoria in materia di occupazione No
Legislazione anti discriminazione nella fornitura di beni e servizi No
Legislazione anti discriminatoria in tutti gli altri settori (inclusa la discriminazione indiretta e le espressioni d'odio) No
Riconoscimento delle coppie dello stesso sesso (ad esempio unioni civili) No
L'adozione da parte di coppie dello stesso sesso No
Permesso di servire apertamente come gay nelle forze armate No
Diritto di cambiare legalmente genere sessuale No
L'accesso alla fecondazione in vitro per le lesbiche No
Permesso di donare il sangue No

Note[modifica | modifica wikitesto]