Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Aggius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aggius
comune
Aggius – Stemma
Aggius – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Sassari-Stemma.svg Sassari
Amministrazione
Sindaco Nicola Muzzu (lista civica) dal 31-5-2015
Territorio
Coordinate 40°55′46.14″N 9°03′51.94″E / 40.929483°N 9.064429°E40.929483; 9.064429 (Aggius)Coordinate: 40°55′46.14″N 9°03′51.94″E / 40.929483°N 9.064429°E40.929483; 9.064429 (Aggius)
Altitudine 514 m s.l.m.
Superficie 86,31 km²
Abitanti 1 486[1] (31-08-2016)
Densità 17,22 ab./km²
Frazioni Bonaita
Comuni confinanti Aglientu, Bortigiadas, Tempio Pausania, Trinità d'Agultu e Vignola, Viddalba
Altre informazioni
Cod. postale 07020
Prefisso 079
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 090001
Cod. catastale A069
Targa SS
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona D, 1 912 GG[2]
Nome abitanti aggesi
Patrono santa Vittoria
Giorno festivo 16 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Aggius
Aggius
Aggius – Mappa
Posizione del comune di Aggius nella provincia di Sassari
Sito istituzionale

Aggius (Àggju in gallurese /'aɟːu/, Azos in sardo), è un comune di 1 497 abitanti[1] della provincia di Sassari, nella subregione storica della Gallura.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenne al Giudicato di Gallura e fece parte della curatoria di Gemini. Passò poi agli Aragonesi e divenne un feudo. Fu incorporato del Marchesato di Gallura nel secolo XVIII, feudo dei Fadriguez Fernandez, ai quali fu riscattato nel 1839.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Luoghi di interesse naturalistico[modifica | modifica wikitesto]

La Valle della Luna o Piana dei Grandi Sassi
  • Piana dei Grandi Sassi, anche detta Valle della Luna (da non confondere con l'altra Valle della Luna presente nel nord della Sardegna), è una scenografica piana dalla quale emergono numerosi ed enormi massi di granito. Questi massi, risalenti alle glaciazioni del periodo quaternario, sono poi stati arrotondati e lavorati dall'erosione finendo per avere l'aspetto attuale.[3]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT la popolazione straniera residente al 31 dicembre 2010 era di 27 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Marocco 17 1,04%

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Il dialetto di Aggius è quello gallurese, con la specificità di alcune forme lessicali e dell'utilizzo fonetico della Z al posto della C palatale: (it. cielo, gall. celu, agg. zelu).

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Da rimarcare la presenza ad Aggius di un rinomato coro, soprannominato dal D'Annunzio "Coro del galletto di Gallura" per via delle sue caratteristiche sonorità.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia poggia sul settore agricolo-pastorale (Aggius ricade nella zona di produzione del Vermentino di Gallura DOCG), sull'artigianato industriale, edilizia, falegnameria, carpenteria metallica, marmi e graniti, sui servizi, sul terziario e sull'artigianato artistico; quest'ultimo si distingue per l'arte della tessitura, finalizzata alla produzione di tappeti ed arazzi, realizzati con telai orizzontali e caratterizzati dalle grandi dimensioni, dalla prevalenza dei colori giallo, nero, rosso, viola, dai disegni geometrici ricorsivi, dalle figure ispirate ad elementi della natura.[5] [6][7]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La fermata di Aggius, posta alcuni chilometri a sud dell'abitato

Il comune è servito dalla fermata di Aggius, situata nel territorio comunale di Tempio Pausania e posta lungo la ferrovia Sassari-Tempio-Palau, linea utilizzata in questo tratto sino al 1997 per i servizi di trasporto pubblico e successivamente per esclusivi impieghi turistici legati al Trenino Verde.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 16 aprile 2000 Maddalena Vasa lista civica Sindaco [8]
16 aprile 2000 8 maggio 2005 Francesco Muntoni lista civica Sindaco [9]
8 maggio 2005 30 maggio 2010 Giovanni Francesco Muntoni lista civica Sindaco [10]
30 maggio 2010 31 maggio 2015 Giovanni Francesco Muntoni lista civica "Uniti per Aggius" Sindaco [11]
31 maggio 2015 - Nicola Muzzu lista civica "Uniti per Aggius" Sindaco [12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b dato ISTAT - Popolazione al 31 agosto 2016
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Sardegna, Volume 23 di Guida d'Italia del Touring Club Italiano. Touring Editore, 1984. ISBN 9788836500239 pagina 649
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Atlante cartografico dell'artigianato, vol. 3, Roma, A.C.I., 1985, p. 20.
  6. ^ Aggius, mediterraneancraftsarchive.it. URL consultato l'11 giugno 2016.
  7. ^ Sardegna: 4 cose da sapere sui tappeti della Gallura, turismo.it. URL consultato l'11 giugno 2016.
  8. ^ Comunali 23/04/1995, Ministero dell'Interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  9. ^ Comunali 16/04/2000, Ministero dell'Interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  10. ^ Comunali 08/05/2005, Ministero dell'Interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  11. ^ Comunali 30/05/2010, Ministero dell'Interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  12. ^ Comunali 31/05/2015, Ministero dell'Interno. URL consultato il 16 agosto 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità BNF: (FRcb15330128n (data)
Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna