Badesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Badesi
comune
Badesi – Stemma
Badesi – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Sassari-Stemma.svg Sassari
Amministrazione
Sindaco Giovanni Maria Mamia (lista civica) dall'11-6-2017
Territorio
Coordinate 40°57′56″N 8°53′01″E / 40.965556°N 8.883611°E40.965556; 8.883611 (Badesi)Coordinate: 40°57′56″N 8°53′01″E / 40.965556°N 8.883611°E40.965556; 8.883611 (Badesi)
Altitudine 102 m s.l.m.
Superficie 31,3 km²
Abitanti 1 847[1] (28-2-2017)
Densità 59,01 ab./km²
Frazioni Azzagulta, Baia Delle Mimose, La Tozza, Muntiggioni
Comuni confinanti Trinità d'Agultu e Vignola, Valledoria, Viddalba
Altre informazioni
Cod. postale 07030
Prefisso Errore Lua in mw.wikibase.entity.lua alla linea 34: The entity data must be a table obtained via mw.wikibase.getEntityObject.
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 090081
Cod. catastale M214
Targa SS
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti badesani
Patrono santissimo Cuore di Gesù
Giorno festivo 27 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Badesi
Badesi
Sito istituzionale

Badesi (Badési in gallurese[2]) è un comune di 1 847 abitanti[1] della provincia di Sassari.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il centro abitato principale digrada dolcemente su una collina dalla quale lo sguardo spazia sulla pianura sottostante e su tutto il golfo dell'Asinara fino alla Corsica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Parrocchia Sacro Cuore

Parte del feudo di Gallura, Badesi nacque presumibilmente nel 1700 in seguito allo stanziamento di alcuni nuclei familiari imparentati da cui discendono le odierne famiglie della cittadina accomunate dal medesimo cognome. Si spiega forse così l'incredibile ricorrenza di tali cognomi (Stangoni, Carbini, Oggiano, Sanna e Fara).

Il toponimo deriva probabilmente dal logudorese "Badu", che significa Guado, e probabilmente è riconducibile al fatto che presumibilmente gli abitanti erano soliti guadare il fiume Coghinas. Il 20 ottobre del 2002 si è tenuto a Badesi un referendum popolare con il quale i cittadini hanno espresso la volontà di aderire alla nuova provincia di Olbia-Tempio, soppressa poi nel 2016.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti: la chiesa parrocchiale del Sacro Cuore, edificata a fine ottocento, la chiesa di San Giovanni Battista (Santu Ghjuanni di La Tozza), in località La Tozza, e la chiesa di San Francesco (Santu Franziscu di Li Mucci) edificata tra i borghi di Lu Muntigghjoni e di L'Azzagulta.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT la popolazione straniera residente al 31 dicembre 2010 era di 58 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania 24 1,26%

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le frazioni sono:

  • La Tozza (1,3 km da Badesi)
  • Muntiggioni (2 km da Badesi)
  • Azzagulta (3 km da Badesi)

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia di questo angolo di Gallura è tutt'oggi principalmente agricola di tipo vitivinicolo, favorita dalle dune di sabbia con ginepri attorno a una fertile pianura alluvionale del fiume Coghinas, localmente chiamato Riu di Cuzina (Cucina secondo la dizione tempiese). In particolare vi si producono i vini previsti nel disciplinare Vermentino di Gallura DOCG. Il turismo rappresenta però un settore in rapida espansione, merito anche della bellezza della lunghe spiagge di sabbia finissima.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 53.
  3. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna