Chiaramonti (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiaramonti
comune
(IT) Chiaramonti
(SC) Tzaramonte
Chiaramonti – Stemma Chiaramonti – Bandiera
Chiaramonti – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Sassari-Stemma.svg Sassari
Amministrazione
Sindaco Giovanni Maria Retanda (Commissario regionale) dal 13-6-2017
Territorio
Coordinate 40°44′58″N 8°49′07″E / 40.749444°N 8.818611°E40.749444; 8.818611 (Chiaramonti)Coordinate: 40°44′58″N 8°49′07″E / 40.749444°N 8.818611°E40.749444; 8.818611 (Chiaramonti)
Altitudine 430 m s.l.m.
Superficie 98,61 km²
Abitanti 1 639[1] (28-2-2017)
Densità 16,62 ab./km²
Comuni confinanti Ardara, Erula, Martis, Nulvi, Ozieri, Perfugas, Ploaghe
Altre informazioni
Cod. postale 07030
Prefisso 079
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 090025
Cod. catastale C613
Targa SS
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti chiaramontesi
Patrono san Matteo
Giorno festivo 21 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Chiaramonti
Chiaramonti
Sito istituzionale

Chiaramonti (Tzaramonte in sardo[2], Chjaramònti in gallurese, Ciaramònti in sassarese) è un comune italiano di 1 639 abitanti della provincia di Sassari in Sardegna. Si trova nella regione storica dell'Anglona.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Chiaramonti è abitato dall'uomo sin dall'epoca prenuragica, nuragica e romana. Nel medioevo fece parte del giudicato di Torres, inserito nella curatoria dell'Anglona. Passò poi ai Doria, che vi edificarono un castello, e successivamente agli arborensi per essere in seguito inglobato nel regno di Sardegna dagli aragonesi.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Santa Maria Maddalena

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Castello dei Doria

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello dei Doria

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Degni di nota la necropoli di Su Murrone e i numerosi nuraghi (sono oltre 100 quelli censiti), i circoli megalitici e le fortezze nuragiche di punta 'e S'Arroccu o Elighia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

La variante del sardo parlata a Chiaramonti è quella logudorese settentrionale.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Artigianato[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attività più tradizionali e rinomate vi sono quelle artigianali, che si distinguono per l'arte della tessitura, finalizzata alla produzione di tappeti, realizzati con telai orizzontali e caratterizzati per la varietà dei colori e per i temi geometrici.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 201.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Atlante cartografico dell'artigianato, vol. 3, Roma, A.C.I., 1985, p. 20.
  5. ^ Chiaramonti, sardegnaturismo.it. URL consultato il 19 giugno 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN236154131 · GND: (DE7614911-0
Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna