Periodizzazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il metodo di allenamento coi pesi, vedi Periodizzazione (esercizio coi pesi).

Nelle discipline di tipo storico si intende per periodizzazione la suddivisione della storia in periodi di tempo, ovvero archi temporali ben delimitati, ciascuno contraddistinto da una serie di caratteri originali tali da renderlo individuabile rispetto alle fasi storiche immediatamente precedenti e successive.

Le periodizzazioni non sono mai le stesse, né tantomeno definitive. Preferire una determinata periodizzazione piuttosto che un'altra significa interpretare il corso degli eventi in modo differente (o anche da prospettive differenti).

Così, ad esempio, si potrà prendere come termine di riferimento per la fine del Medioevo e l'inizio dell'età moderna il 1453 (anno della pubblicazione del primo libro a stampa e della caduta di Costantinopoli), il 1492 (anno della scoperta dell'America) o il 1517 (anno in cui Lutero affisse le sue "tesi") a seconda che si voglia porre l'attenzione maggiormente sulle trasformazioni di carattere culturale, economico-politico o infine religioso intercorse tra le due epoche. Va inoltre evidenziato come queste scelte interpretative si leghino strettamente a una visione eurocentrica, e siano difficilmente applicabili per la storia di altre aree del mondo.

In ogni caso, nonostante il suo carattere complesso e inevitabilmente semplificatorio, quella della periodizzazione resta un'operazione di importanza fondamentale nelle discipline storiche, dal momento che consente di "pensare" in termini schematici il passato.

Questa teoria, anche se molto più diffusa, è in contrasto con quella del tempo lungo.

Schema più usato della periodizzazione moderna[modifica | modifica wikitesto]

Lo schema più usato, ovvero quello schema storico moderno dove più storici concordano con la sua realtà, è il seguente: La preistoria inizia insieme all'Era quaternaria e finisce con l'invenzione della scrittura, dove nasce la storia e, insieme ad essa, la Storia antica. La Storia Antica si conclude con la caduta dell'Impero romano d'Occidente, nel 476 d.C., e s'inizia il Medioevo. Il Medioevo si conclude nel 1492, con la scoperta dell'America, considerato il più grande fatto storico di tutti i tempi, e facendo così nascere l'età moderna. L'età moderna, infine, si conclude con la Rivoluzione francese, che darà inizio all'età contemporanea, l'era in cui viviamo oggi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia