Fluoruro di sodio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fluoruro di sodio
Nome IUPAC
fluoruro di sodio
Nomi alternativi
sodio fluoruro
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare NaF
Peso formula (u) 41,9882
Aspetto solido cristallino incolore
Numero CAS [7681-49-4]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 2,80
Solubilità in acqua 42 g/l a 293 K
Temperatura di fusione 993 °C (1266 K)
Temperatura di ebollizione 1704 °C (1977 K)
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1) −576,6
ΔfG0 (kJ·mol−1) −546,3
S0m(J·K−1mol−1) 51,1
C0p,m(J·K−1mol−1) 46,9
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta

pericolo

Frasi H 301 - 315 - 319 - EUH032
Consigli P 301+310 - 305+351+338 [1]

Il fluoruro di sodio è il sale di sodio dell'acido fluoridrico. A temperatura ambiente si presenta in forma di cristalli incolori, mediamente solubili in acqua, cui impartiscono per idrolisi una reazione basica: una soluzione di 40 g/l di fluoruro di sodio in acqua ha pH circa 10.

Il reticolo cristallino del fluoruro di sodio è cubico, come quello del cloruro di sodio. I suoi cristalli sono trasparenti sia alla luce infrarossa che a quella ultravioletta.

Reagisce con gli acidi forti, ad esempio l'acido solforico concentrato, liberando acido fluoridrico.

Si ottiene per neutralizzazione dell'acido fluoridrico concentrato con idrossido di sodio

HF + NaOH → NaF + H2O

dove un eccesso di acido fluoridrico può portare alla formazione di idrogenofluoruro di sodio

NaF + HF → NaHF2

oppure per reazione dell'acido fluoridrico con il carbonato di sodio

2 HF + Na2CO3 → 2 NaF + H2O + CO2

o ancora per decomposizione termica dell'esafluorosilicato di sodio, Na2SiF6

Na2SiF6 → 2 NaF + SiF4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 27.02.2013