Benzoato di sodio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benzoato di sodio
Formula di struttura
Nomi alternativi
E211
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C6H5COONa
Massa molecolare (u) 144,11 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS [532-32-1]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,44
Solubilità in acqua 660 g/l (20 °C)
Temperatura di fusione 410 °C (683 K)
Indicazioni di sicurezza
Flash point 100 °C (>373 K)
Temperatura di autoignizione 500 °C (>773 K)
Frasi H ---
Consigli P --- [1]

Il benzoato di sodio è il sale di sodio dell'acido benzoico.

A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore.

Insieme al Paraidrossibenzoato fa parte della categoria dei Conservanti Antimicrobici a base di acido benzoico (sostanza particolarmente tossica). Grazie alle sue proprietà batteriostatiche e fungistatiche, il benzoato di sodio è utilizzato come additivo alimentare (E211) in qualità di conservante (azione ottimale a pH inferiore a 3,6).

Esistono studi della FDA secondo cui, in particolari condizioni, in presenza di acido ascorbico si possono formare tracce di benzene, un noto cancerogeno [2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda del benzoato di sodio su IFA-GESTIS
  2. ^ FDA re-opens probe into benzene contamination of soft drinks, beveragedaily.com. URL consultato l'8 ottobre 2011.
Separazione di benzoato di sodio con acqua
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia