Pirofosfato di sodio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pirofosfato di sodio
Formula di struttura
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare Na4O7P2
Massa molecolare (u) 265.90 g/mol
Aspetto solido di colore bianco
Numero CAS [13472-36-1]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,82 (20 °C)
Solubilità in acqua ~ 60 g/l (20 °C)
Temperatura di fusione 79 °C (~352 K)
Temperatura di ebollizione 93 °C (366 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante corrosivo

pericolo

Frasi H 302 - 318
Consigli P 264 - 270 - 301+312 - 330 - 280 [1]

Il pirofosfato di sodio è un sale di sodio dell'acido pirofosforico, detto anche pirofosfato tetrasodico per distinguerlo dal pirofosfato acido di sodio (Na2H2P2O7). A temperatura ambiente si presenta come un solido incolore, inodore, solubile in acqua. Assieme agli altri difosfati di sodio o di potassio è codificato nella lista degli additivi alimentari come E450.

Ha vari impieghi, specialmente nell'industria alimentare come agente di fusione, chelante, esaltatore del colore e come agente lievitante. È usato come additivo nel dentifricio per la sua capacità di rimuovere magnesio e calcio dalla saliva prevenendo il loro deposito sui denti e la formazione del tartaro.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda del pirofosfato di sodio su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia