Fluoruro di litio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fluoruro di litio
Un cristallo di LiF
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare LiF
Massa molecolare (u) 25,94 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS [7789-24-4]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 2,64 (20 °C)
Solubilità in acqua 1,3 g/l (25 °C)
Temperatura di fusione 870 °C (1.143 K)
Temperatura di ebollizione 1.676 °C (1.949 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta

pericolo

Frasi H 301 - 335 - 315 - 319
Consigli P 302+352 - 305+351+338 - 309+310 [1]

Il fluoruro di litio è il sale di litio dell'acido fluoridrico. A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore. È un composto tossico e irritante. Chimicamente è un solido ionico - simile nella struttura al cloruro di sodio, ma molto meno solubile di esso in acqua.

Applicazioni[modifica | modifica sorgente]

Nei sali fusi[modifica | modifica sorgente]

Il fluoro è prodotto tramite elettrolisi del difluoruro di potassio fuso. L'elettrolisi procede in maniera più efficiente quando all'elettrolita viene aggiunta una parte di fluoruro di lito, probabilmente perché facilita la formazione di un'interfaccia Li-C-F sulla superficie degli elettrodi di carbonio impiegati nel processo.[2] Un sale fuso di ampio utilizzo è una miscela di fluoruro di litio, fluoruro di sodio e fluoruro di potassio.

Ottica[modifica | modifica sorgente]

A causa della sua ampia banda proibita, il fluoruro di litio in cristalli è il materiale noto più trasparente alle corte lunghezze d'onda della luce ultravioletta; viene pertanto impiegato nell'ottica UV specialistica[3] e come mezzo per il rilevamento dell'esposizione a radiazioni ionizzanti (raggi gamma, particelle beta e neutroni - questi ultimi indirettamente per reazione nucleare (n,alfa) con litio-6) nei dosimetri a termoluminescenza.

Il fluoruro di litio (altamente arricchito dell'isotopo litio-7) costituisce la componente base della miscela di fluoruri preferita per l'impiego nei reattori nucleari a sale fuso, dove una miscela di fluoruro di litio e fluoruro di berillio funge da solvente per i fluoruri di uranio e torio. Il fluoruro di litio è molto stabile, le miscele LiF/BeF2 hanno punto di fusione basso e le proprietà neutroniche adatte per l'utilizzo nel reattore.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda del fluoruro di litio su IFA-GESTIS
  2. ^ J. Aigueperse, P. Mollard, D. Devilliers, M. Chemla, R. Faron, R. Romano, J. P. Cuer, “Fluorine Compounds, Inorganic” - Ullmann’s Encyclopedia of Industrial Chemistry, Wiley-VCH, Weinheim, 2005. DOI: 10.1002/14356007.a11_307.
  3. ^ Crystran Ltd., a manufacturer of infrared and ultraviolet optics. URL consultato il 28 dicembre 2010.