Fluoruro di vinilidene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fluoruro di vinilidene
1,1-difluoroethylene.svg
Nome IUPAC
1,1-difluoroetene
Nomi alternativi
1,1-difluoroetilene, VDF

vinilidene fluoruro
VDF
CFC 1132

Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare CF2=CH2
Massa molecolare (u) 64.03
Numero CAS [75-38-7]
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
infiammabile gas compresso

pericolo

Frasi H 220 - 280
Consigli P 210 - 410+403 [1]

Il fluoruro di vinilidene o VDF è un alogenuro alchilico dalla formula CF2=CH2

Si ottiene dalla reazione fra il 1,1-difluoro-1-cloro-etano e una base forte (reazione di eliminazione).

CH3-CF2Cl + base --> CH2=CF2 + base·HCl

Applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il fluoruro di vinilidene viene usato come monomero per la produzione dell'omopolimero Polivinilidenfluoruro oppure come copolimero insieme al trifluoroetilene o al tetrafluoroetilene rispettivamente per la sintesi del poli(VDF-trifluoroetilene) e poli(VDF-TFE).


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 23.12.2011
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia