Trifluoruro di azoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trifluoruro di azoto
Nitrogen-trifluoride-2D-dimensions.png
Nitrogen-trifluoride-3D-vdW.png
Nome IUPAC
trifluoruro di azoto
Nomi alternativi
fluoruro di azoto
trifluoroammina
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare NF3
Massa molecolare (u) 71,0019
Aspetto gas incolore
Numero CAS [7783-54-2]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (kg·m−3, in c.s.) 3,003 (1.013 bar, 15 °C) gas
1,54 (1.013 bar, −128,8 °C) liquido
Solubilità in acqua 0,061 g/l
Temperatura di fusione −206,6 °C (66,55 K)
Temperatura di ebollizione −128,8 °C (144,35 K)
Sistema cristallino trigonale piramidale
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
comburente gas compresso irritante

pericolo

Frasi H 270 - 280 - 332
Consigli P 220 - 244 - 260 - 304+340 - 315 - 370+376 - 403 [1]

Il trifluoruro di azoto, la cui formula bruta è NF3, è un sale binario gassoso composto da azoto e fluoro.

In questo composto l'azoto è trivalente e il fluoro è monovalente.

È una sostanza utilizzata nella fabbricazione di televisori a schermo piatto.

Caratteristiche chimicho-fisiche[modifica | modifica sorgente]

Il trifluoruro di azoto è un gas incolore ed inodore che si ottiene per elettrolisi del fluoruro di ammonio in acido fluoridrico anidro oppure per azione di fluoro molecolare in eccesso di ammoniaca in presenza di catalizzatore di rame.

La sua struttura ha geometria piramidale. È un gas poco reattivo che non viene attaccato dall'acqua o da soluzioni di acidi e basi.

Il trifluoruro di azoto non mostra tendenza ad agire da base, per quanto sia nota la specie NF4+ ed anche la specie ONF3 (isoelettronica alla precedente ma molto più stabile).

NF3 + 2F2 + SbF3 → [NF4]+[SbF6]- 2NF3 + O2 → 2ONF3

Ad alte temperature si comporta da fluorurante; ad esempio metalli come Cu, As, Sb e Bi possono essere fluorurati per dare i corrispondenti fluoruri; ne è un esempio la seguente reazione:

2NF3 + 2Cu → N2F4 + 2CuF

Problemi ambientali[modifica | modifica sorgente]

Durante la produzione circa il 2÷3% di NF3 non viene ricatturato. Esso si disperde quindi nell'atmosfera; poiché una molecola di NF3 ha un potenziale di effetto serra 17.200 volte superiore a quello dell'anidride carbonica, anche questa quantità ridotta ha un rilevante effetto sull'ambiente.

Si stima che nel 2008 verranno prodotte 4000 tonnellate di NF3, equivalenti a 67 milioni di tonnellate di CO2.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda del composto su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia