Diossido di azoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diossido di azoto
formula di struttura dell'ipoazotide
modello tridimensionale dell'ipoazotide
risonanza del diossido di azoto
Nome IUPAC
diossido di azoto
Nomi alternativi
ipoazotide
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare NO2
Massa molecolare (u) 46,01
Aspetto gas denso rosso-bruno
Numero CAS [10102-44-0]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,45 (liquido)
Temperatura di fusione −11,2 °C (262 K)
Temperatura di ebollizione 21,1 °C (295 K)
Tensione di vapore (Pa) a 293 K 9,6 × 104 
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1) 33,2
ΔfG0 (kJ·mol−1) 51,3
S0m(J·K−1mol−1) 240,1
C0p,m(J·K−1mol−1) 37,2
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta comburente corrosivo gas compresso

pericolo

Frasi H 270 - 314 - 330 - 280 - EUH071
Consigli P 260 - 280 - 244 - 220 - 304+340 - 303+361+353 - 305+351+338 - 370+376 - 315 - 405 - 403 [1]

Il diossido di azoto (noto anche come ipoazotide, specie se in forma dimera, N2O4) è un gas rosso bruno a temperatura ordinaria dall'odore soffocante, irritante e caratteristico. È più denso dell'aria, pertanto i suoi vapori tendono a rimanere a livello del suolo.

Il diossido di azoto è un forte irritante delle vie polmonari; già a moderate concentrazioni nell'aria provoca tosse acuta, dolori al torace, convulsioni e insufficienza circolatoria. Può inoltre provocare danni irreversibili ai polmoni che possono manifestarsi anche molti mesi dopo l'attacco. È emesso soprattutto dai motori diesel ed è ritenuto cancerogeno.

È un forte agente ossidante e reagisce violentemente con materiali combustibili e riducenti. Reagisce con acqua disproporzionandosi in acido nitrico e ossido di azoto. In presenza di acqua è in grado di ossidare diversi metalli.

3 NO2 + H2O → 2 HNO3 + NO

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il diossido di azoto è prodotto o riscaldando il nitrato di piombo o facendo reagire l'ossido di azoto con l'ossigeno dell'aria

2 Pb(NO3)2 → 2 PbO + 4 NO2 + O2
2 NO + O2 → 2 NO2

Applicazioni[modifica | modifica sorgente]

Il diossido di azoto è un importante intermedio nella sintesi dell'acido nitrico (processo Ostwald), in cui l'ammoniaca viene ossidata prima a monossido e poi a diossido di azoto in presenza di aria; viene inoltre prodotto puro per preparare miscele gassose standard usate per il controllo dell'inquinamento atmosferico.

È trasportato liquefatto sotto pressione; il liquido commerciale scuro sotto pressione è una miscela in equilibrio di biossido d'azoto e di tetrossido di diazoto incolore.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda del diossido di azoto su IFA-GESTIS
Diossido di azoto gassoso sviluppato in una provetta
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia