Monomero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Col termine monomero (dal greco una parte) in chimica si definisce una molecola semplice dotata di gruppi funzionali tali per cui sia in grado di combinarsi ricorsivamente con altre molecole (identiche a sé o reattivamente complementari a sé) a formare macromolecole.

Per estensione, il termine viene usato anche per identificare l'unità strutturale ripetitiva che forma un polimero (detta più propriamente "unità ripetitiva" del polimero).

Il processo di trasformazione del monomero a polimero si chiama polimerizzazione.

Quando i monomeri vengono utilizzati per produrre copolimeri, si utilizza più precisamente il termine comonomero.

Esempi di monomeri[modifica | modifica sorgente]

Esempi di monomero nel caso di polimerizzazioni per addizione possono essere:

Nel caso di polimerizzazioni per condensazione, alcuni esempi sono:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]