Zinnwaldite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Serie minerali}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Zinnwaldite
Zinnwaldite2.jpg
Classificazione Strunz VIII/H.11-00
Formula chimica KLiFe++Al(AlSi3)O10(F,OH)2
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino Monoclino
Classe di simmetria  
Parametri di cella a = 5.27, b = 9.187, c = 20.02, Z = 4
Gruppo puntuale 2/m
Gruppo spaziale C 2/m
Proprietà fisiche
Densità 3 g/cm³
Durezza (Mohs) 3.5 - 4.0 
Sfaldatura  
Frattura Frastagliata  
Colore Da marrone chiaro giallo, al verde biancastro  
Lucentezza vitrea, perlacea
Opacità trasparente
Striscio bianco
Diffusione comune
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La zinnwaldite è la serie di minerali siderophyllite-polylithionite appartenente alla famiglia delle Miche, la cui formula chimica è: KLiFeAl(AlSi3)O10(OH, F)2.

È stato identificato la prima volta nel 1845 a Zinnwald, Germania, da cui ha preso il nome.

Abito cristallino[modifica | modifica sorgente]

Origine e giacitura[modifica | modifica sorgente]

Di origine pneumatolitica, è caratteristico dei filoni stanniferi come quelli di Zinnwald nell'Erzgebirge (Germania) e della Cornovaglia, e di alcune pegmatiti granitiche alcaline.

In Italia è stato trovato nel granito di Baveno e nei porfidi di Cuasso al Monte presso Varese.

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia