Alessandro Mazzinghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessandro Mazzinghi detto Sandro (Pontedera, 3 ottobre 1938) è un ex pugile italiano. Campione d'Europa e del Mondo, è stato uno tra gli atleti più amati dal pubblico Italiano

Alessandro Mazzinghi
Sandro.mazzinghi
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Pugilato Boxing pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria Pesi superwelter
Ritirato 1979
Carriera
Incontri disputati
Totali 69
Vinti (KO) 64 (42)
Persi (KO) 3 (1)
Pareggiati 0 (2 no contest)
Palmarès
1963-1965 Titolo mondiale WBA e WBC 

superwelter

1968 Titolo mondiale WBA e WBC 

superwelter

 

La carriera nel pugilato[modifica | modifica sorgente]

Ha iniziato a frequentare la palestra ed interessarsi di pugilato nel 1954, sulle orme del fratello Guido, pugile di buon valore. Fino al 1960 è stato dilettante ed è passato professionista nel 1961. Nel periodo giovanile è stato campione italiano juniores nel 1958, ha debuttato in nazionale nel 1959, è giunto terzo ai campionati Europei a Belgrado nel ’60 e lo stesso anno ha vinto il titolo italiano e quello mondiale militare a Fort Dix (USA) per la categoria Superwelter con i colori della Ignis di proprietà di Giovanni Borghi .
È stato uno tra gli atleti più amati dal pubblico italiano.Dopo il passaggio a professionista passa di successo in successo, Campione d'Europa e del Mondo, ha disputato 69 incontri, vincendone 64, di cui 42 per K.O.; ha subìto 3 sconfitte e 2 no contest[1]. Ha disputato 5 incontri per il titolo d'Europa e 8 per il titolo Mondiale. Il 7 settembre del 1963 diventa Campione del Mondo nella categoria pesi Welter pesanti battendo l'americano Ralph Dupas in un incontro svoltosi al Vigorelli di Milano. Nel mese di dicembre si svolge la rivincita a Sydney (Australia) e Mazzinghi vince di nuovo per KO. Rimangono nella memoria degli appassionati gli incontri con Ralph Dupas, Tony Montano, Nino Benvenuti, Bo Hogberg, Joseph Gonzales e Ki Soo Kim, quest'ultimo tenutosi a Milano il 26/05/1968 presso lo stadio San Siro e passato alla storia per la spettacolarità, la grande affluenza di pubblico (circa 60.000 persone) e la grande capacità di sofferenza di Mazzinghi nel riconquistare il titolo di Campione del Mondo.

Nel 1970 cessa l'attività per sei anni, riprenderà poi dal 1976 al 1979, anno in cui lascia definitivamente la boxe per raggiunti limiti di età.

Fuori dal ring[modifica | modifica sorgente]

Nel 1969 Mazzinghi esordì nel mondo della canzone con i brani "Fuoco spento" e "Almeno in Sogno" da lui scritti ed orchestrati dal maestro Gianfranco Intra, riscuotendo un ottimo gradimento del pubblico. Ritiratosi a vita privata ha scritto diversi libri. I più noti sono "Pugni amari", la sua biografia, pubblicato nel 1993 e vincitore di premi letterari tra cui il Premio Bancarella Sport, e l'ultimo pubblicato nel 2008 "Sul tetto del Mondo", molto apprezzato dalla critica letteraria. La sua città, Pontedera, gli ha dedicato una statua in bronzo ad altezza naturale raffigurante Sandro, dedicata alle sue gesta sportive ed alla memoria del fratello Guido, posta davanti all'entrata del centro sportivo comunale. Nel 2014 Rai Uno manda in onda la fiction Mister Ignis - L'operaio che fondò un impero la vita di Giovanni Borghi dove viene raccontata l'epopea di Mazzinghi ambasciatore con i colori della Ignis nel Mondo. Oggi Mazzinghi gode ancora di grande popolarità e tra una premiazione e l'altra vive nella sua villa in Toscana ed è produttore d'olio e di vino.

Incontri pugilistici[modifica | modifica sorgente]

Incontri da dilettante
Incontro Avversario V/S Risultato
Kluj (6 ottobre 1959) Marin V KO alla 3ª ripresa
Fort Dix (1961) Martinez V KO alla 1ª ripresa
Fort Dix (1961) Dietel V ai punti
Fort Dix (1961) Harrison V KO alla 1ª ripresa
Belgrado (1961) Alipijev V ai punti
Belgrado (1961) Schichta V I-M- alla 3ª ripresa
Incontri da professionista
Incontro Titolo Avversario V/S Risultato
Firenze (15 settembre 1961 S. Gagliardi V KO alla 2ª ripresa
Firenze (20 ottobre 1961) M. Della Corte V P. 6
Roma (9 novembre 1961) R. Ravasi V AB. 3ª
Firenze (15 dicembre 1961) G. Cavalieri V KO alla 2ª ripresa
Bologna (26 dicembre 1961) F. Pondrelli V AB. 2ª
Bologna (4 novembre 1962 G. Paulon V AC. 3ª
Roma (19 gennaio 1962) C. Buniva V P. 6
Bologna (5 dicembre 1962) B. Hamida V AB. 3ª
Milano (16 febbraio 1962) N. Maric V P. 6
Firenze (23 febbraio 1962) G. Moll V AC. 5ª
Firenze (23 marzo 1962) M. Seba V AC. 5ª
Bologna (2 aprile 1962) T. Schall V KO alla 4ª ripresa
Prato (6 giugno 1962) C. Canu V AC. 4ª
Firenze (20 giugno 1962 J. Caileau V P. 8
S. Vincent (30 giugno 1962) P. Cottino V KO alla 3ª ripresa
Firenze (18 luglio 1962) C. Cassem V KO alla 1ª ripresa
Roma (27 luglio 1962) G. Melis S P. 8
San Remo (19 agosto 1962) F. Bettini V P. 8
Bologna (24 settembre 1962) D. Leullier V P. 8
Parigi (15 ottobre 1962) C. Attali V AC. 1ª
Milano (9 novembre 1962) F. Bettini V P. 8
Roma (14 dicembre 1962) F. Fiori V P. 8
Parigi (28 gennaio 1963 H. Annex V AC. 9ª
Firenze (1 marzo 1963) J. N'Gan V KO alla 4ª ripresa
Milano (8 marzo 1963) R. Randell V KO alla 4ª ripresa
Roma (5 aprile 1963) T. Montano V P. 10
Milano (5 maggio1963) D. Fullmer V AC. 8ª
Milano (7 giugno 1963) W. Greaves V KO alla 5ª ripresa
Pontedera (13 luglio 1963) M. Sahib V AC. 8ª
Milano (7 settembre 1963) C.M. Ralph Dupas V AC. 9ª
Sydney (2 dicembre 1963 C.M. Ralph Dupas V AC. 13ª
Milano (12 aprile 1964) H. Morales V AC. 3ª
Roma (24 aprile 1964) C. Austin V AB. 9ª
Torino (26 giugno 1964 C. Austin V SQ. 7ª
Terracina (14 agosto1964) C. Mott V KO alla 5ª ripresa
Genova (6 ottobre 1964) C.M. Tony Montano V AC. 12ª
Roma (6 novembre 1964) G. Ortega V AB. 7ª
Roma (11 novembre 1964) C.M. Fortunato Manca V P. 15
Milano (23 novembre 1965) I. Logart V I.M. 5ª
Roma (2 aprile 1965) I. Logart V P. 10
Genova (30 aprile 1965) M. Ferguson V KO alla 3ª ripresa
Milano (18 giugno 1965) C.M. Nino Benvenuti S KO alla 6ª ripresa
Torino (15 ottobre 1965) O. Mirando V AB. 5ª
Roma (17 dicembre 1965) C.M. Nino Benvenuti S P. 15
Bologna (11 febbraio 1966 J. Shelton V AC. 5ª
Roma (1 aprile 1966) S. Cliff V AB. 4ª
Torino (6 maggio 1966) H. Dixon V AC. 2ª
Roma (17 giugno 1966) C.E. Yoland Leveque V KO alla 12ª ripresa
Teramo (14 ottobre 1966) T. Noriega V P. 10
Stoccolma (11 novembre 1966 C.E. Bo Hogberg V AC. 14ª
Milano (3 febbraio 1967 C.E. Jean Rolland V AC. 10ª
Roma (7 aprile 1967) H. Aldridge V P. 10
Roma (14 luglio 1967) G. Brennam V P. 10
Milano (9 settembre 1967) C.E. Wally Swift V I.M. 6ª
Roma (1 dicembre 1967) C.E. Joseph Gonzales V KO alla 4ª ripresa
Roma (9 febbraio 1968 A. Hernandez V AC. 4ª
Roma (5 aprile 1968) B. Cassidy V AC 4ª
Milano (26 maggio 1968) C.M. Kim Soo Ki V P. 15
Firenze (14 settembre 1968) L. Campbell V P. 10
Roma (25 ottobre 1968) C.M. Freed Lyttle N.C.
Roma (28 marzo 1969 W. Hurst N.C.
Las Vegas (18 dicembre 1969 C. Hernandez V KO alla 2ª ripresa
Bologna (18 aprile 1970 H. Scott V P. 10
Milano (13 agosto 1970) H. Richarson V KO alla 5ª ripresa
Milano (19 settembre 1970) E. Pace P. V 10
Bologna (31 ottobre 1970) W. Warren V KO all'8ª ripresa

C.M. Campionato del mondo pesi welter pesanti
C.E. Campionato d'Europa pesi welter pesanti
AB. Abbandono
A.C. Arresto del combattimento
P. Ai punti
SQ. Squalifica
I.M. Intervento medico

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sandro Mazzinghi - Boxer

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 41094176