World Boxing Association

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
World Boxing Association
Disciplina Boxing pictogram.svg Pugilato
Fondazione 1962
Giurisdizione Mondiale
Sede Panamá Panama City
Motto Simply the pioneers
Sito ufficiale http://wbanews.com/
 

La World Boxing Association (WBA) è un'organizzazione di boxe che sancisce le gare ufficiali, e patrocina il campionato del mondo WBA, a livello professionistico. Nata nel 1921 a Rhode Island come NBA (National Boxing Association), con il compito di governare e coordinare l'attività del pugilato limitatamente agli Stati Uniti d'America, ha cambiato nome nel 1962 per dare un'organizzazione di portata mondiale ad uno sport ormai in costante e rapida espansione in tutto il mondo.

È la più antica delle principali associazioni riconosciute dall'IBHOF, che riconosce i campionati mondiali ufficiali di pugilato, assieme all'International Boxing Federation, al World Boxing Council ed alla World Boxing Organization.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il corpo autorizzato della boxe professionale, la World Boxing Association, può essere fatto risalire all'originale National Boxing Association (NBA), nata nel 1921; il primo incontro riconosciuto fu tra Jack Dempsey e Georges Carpentier, nel Campionato dei Pesi Massimi in New Jersey.

La NBA era formata da una rappresentanza di tredici Stati americani per controbilanciare l'influenza della New York State Athletic Commission (NYSAC) esercitata in tutto il mondo della boxe. Questo spesso significava che la NBA e la NYSAC proclamavano campioni del mondo diversi nella stessa divisione, che conduceva a confusione su chi era il vero campione.[1]

La International Boxing Research Organization descrive la prima NBA in questo modo: "In origine era comparabile all'attuale American Association of Boxing Commissions che ai suoi successori, organizzava gli incontri per il titolo ufficiali della NBA, pubblicati con liste di sfidanti eccezionali, ma aveva ritirato il riconoscimento dei titoli, e non aveva cercato di creare un proprio riconoscimento o altrimenti di imporre la propria volontà sui combattimenti del campionato. Essa inoltre non conduceva le offerte di borsa o raccoglieva le quote di partecipazione.""[2]

Nel 1962 la NBA, con la crescente popolarità mondiale della boxe, cambiò il nome in World Boxing Association. Comunque l'organizzazione rimase prevalentemente statunitense fino al 1974. In quell'anno, due atleti panamensi, Rodrigo Sanchez e Elias Cordova, manipolarono le regole WBA per dare la maggioranza dei voti alle nazioni in America Latina. Nel 1963 nacque, invece, la WBC ponendo fine all'era del titolo mondiale unificato.[3]

Gilberto Mendoza fu il presidente della WBA fino al 1982. Negli anni novanta la WBA spostò la sede ufficiale da Panamá a Caracas. Nel gennaio 2007 la sede tornò a Panama.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

La WBA ha subito accuse di corruzione per anni. Forse l'istanza più importante fu nel 1982 quando il promotore Bob Arum dichiarò in un'intervista di aver dovuto pagare la WBA per entrare in classifica.[3] In un articolo del 1981 di Sports Illustrated, un giudice WBA dichiarò che fu influenzato dal presidente della WBA per favorire alcuni atleti. Nello stesso articolo si discuteva di alcune tangenti pagate agli ufficiali della WBA per ottenere combattimenti per il titolo o per entrare in classifica.[4]

Titoli Regolari e Super[modifica | modifica sorgente]

Campioni dal 1920 di pesi massimi delle 5 maggiori Associazioni

La WBA riconosce i detentori dei titoli delle organizzazioni WBC, WBO e IBF. La WBA si riferisce a campioni che detengono due o più di questi titoli nella stessa categoria come "campione indiscusso" o "super campione". Ciò vale anche se il titolo WBA non è uno dei titoli detenuti dal "campione indiscusso".[5][6] Nel settembre 2008, Nate Campbell fu riconosciuto come "campione indiscusso" dei pesi piuma per i titoli ottenuto nella WBO e nella IBF, mentre il campione della WBA era Yusuke Kobori.[7] Se un atleta che possiede più titoli guadagna la designazione di Super Campione WBA se possiede il titolo della WBA, quando il combattente è promosso a Super Campione il titolo normale diventa vacante per altri pugili. Così, le tabelle WBA possono avere per la stessa categoria un Super Campione e un Campione Regolare.

Alle volte è possibile diventare Super Campione senza ottenere titoli di altre organizzazioni, Chris John e Floyd Mayweather, Jr. ne sono un esempio. I Campioni WBA vengono promossi super campioni dopo aver difeso il titolo con successo per cinque volte.

Attuali detentori del titolo WBA[modifica | modifica sorgente]

Maschile[modifica | modifica sorgente]

Categorie di peso: Attuali campioni: Prima vittoria: Ultima difesa:
Paglia Thailandia Kwanthai Sithmorseng 5 novembre 2010
Mini Mosca Messico Giovanni Segura 5 giugno 2009
Argentina Juan Carlos Reveco (Campione ad interim) 8 agosto 2009
Mosca Giappone Daiki Kameda 7 febbraio 2010
Panamá Luis Concepción (Campione ad interim) 5 settembre 2009
Super Mosca Armenia Vic Darchinyan (Campione unificato) 1 novembre 2008
Messico Hugo Fidel Cazares (Campione Regolare) 8 maggio 2010
Filippine Nonito Donaire (Campione ad interim) 15 agosto 2009
Gallo Panamá Anselmo Moreno 31 maggio 2008
Venezuela Nehomar Carmeno (Campione ad interim) 14 marzo 2009
Super Gallo Panamá Celestino Caballero (Campione unificato) 21 novembre 2008
Giappone Ryol Li Lee (Campione regolare) 2 ottobre 2010
Piuma Indonesia Chris John (Supercampione) 27 giugno 2009
Cuba Yuriorkis Gamboa (Campione regolare) 27 giugno 2009
Super Piuma Messico Juan Carlos Salgado 10 ottobre 2009
Colombia Likar Ramos (Campione ad interim) 19 novembre 2009
Leggeri Messico Juan Manuel Marquez (Campione unificato) 28 febbraio 2009
Namibia Paulus Moses (Campione regolare) 3 gennaio 2009
Venezuela Miguel Acosta (Campione ad interim) 25 luglio 2009
Super Leggeri Regno Unito Amir Khan 19 luglio 2009
Argentina Marcos Maidana (Campione ad interim) 29 giugno 2009
Welter Stati Uniti Shane Mosley (Supercampione) 19 luglio 2009
Ucraina Vyacheslav Senchenko (Campione regolare) 10 aprile 2009
Super Welter Israele Yuri Foreman 14 novembre 2009
Giappone Nobuhiro Ishida (Campione ad interim) 30 agosto 2009
Medi Germania Felix Sturm 28 aprile 2007
Super Medi Stati Uniti Andre Ward 21 novembre 2009
Germania Dimitri Sartison (Campione regolare) 21 novembre 2009
Massimi Leggeri Kazakistan Beibut Shumenov 29 gennaio 2010
Cruiser Panamá Guillermo Jones 27 settembre 2008
Massimi Ucraina Volodymyr Klyčko 2 luglio 2011

Femminile[modifica | modifica sorgente]

Categorie di peso: Attuali campionesse: Prima vittoria: Ultima difesa:
Paglia Giappone Etsuko Tada 11 aprile 2009
Messico Ibeth Zamora (Campionessa ad interim) 5 settembre 2009
Mini Mosca Argentina Yésica Bopp 8 agosto 2009
Mosca Germania Susianna Kentikian 4 luglio 2009
Super Mosca Giappone Tenkai Tsunami 26 febbraio 2009
Argentina Carolina Gutierrez (Campionessa ad interim) 17 ottobre 2008
Gallo Italia Emanuela Pantani 19 dicembre 2008
Super Gallo Argentina Marcela Acuña (sub iudice) 30 settembre 2009
Piuma Corea del Nord Choi Hyunmi 11 ottobre 2008
Argentina Claudia Andrea Lopez (Campionessa ad interim) 6 giugno 2009
Super Piuma Perù Kina Malpartida 21 febbraio 2009
Leggeri Stati Uniti Layla McCarter 3 luglio 2009
Super Leggeri Francia Anne-Sophie Mathis 22 novembre 2008
Welter Norvegia Cecilia Brækhus 12 settembre 2009
Super Welter Trinidad e Tobago Giselle Salandy[8]
Medi Vacante
Super Medi Russia Natascha Ragosina 3 luglio 2009
Massimi Leggeri Vacante
Massimi Vacante

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Harry Mullan, The Ultimate Encyclopedia of Boxing, London, England, UK, Carlton Books, 1996, p. 121, ISBN 0-7858-0641-5.
  2. ^ Boxing Bodies: A Brief Chronology and Rundown in International Boxing Digest, 40, no. 1, gennaio 1998, p. 58.
  3. ^ a b Mullan, The Ultimate Encyclopedia of Boxing, p. 122.
  4. ^ Peter Heller, Bad Intentions: The Mike Tyson Story, New York, New York, New American Library, 1988, pp. 141–142, ISBN 0-688-10123-2.
  5. ^ Super championships guidelines, WBA. URL consultato il 14 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2008).
  6. ^ WBA Super Championships, WBA. URL consultato l'11 febbraio 2009.
  7. ^ Official Ratings as of September 2008, WBA, settembre 2008, p. 2. URL consultato il 14 novembre 2008. [collegamento interrotto]
  8. ^ Deceduta il 4 gennaio 2009 in un incidente stradale

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pugilato Portale Pugilato: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pugilato