Franco Interlenghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Interlenghi nel film Domenica d'agosto (1949)

Franco Interlenghi (Roma, 29 ottobre 1931) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Franco Interlenghi inizia la carriera d'attore nel 1946, quindicenne, come protagonista del primo film neorealista italiano: Sciuscià, di Vittorio De Sica. Proprio in questo film il ragazzo Pasquale Maggi interpretato da Franco Interlenghi, interrogato sulla sua data di nascita, dichiara di essere nato il 29 ottobre 1931, reale anniversario dell'attore.

Negli anni successivi, con il volto di giovane bello e una recitazione intensa e pulita, è stato interprete di molti film con la regia, tra gli altri, di Michelangelo Antonioni, Federico Fellini e Mauro Bolognini. Recita in Don Camillo (1952) I vinti (1953), I vitelloni (1953), Giovani mariti (1958). Luchino Visconti lo dirige a teatro in Morte di un commesso viaggiatore.

Interlenghi ha poi continuato una carriera dignitosa, ma non di primo piano. Le sue interpretazioni sono diventate sempre più caratterizzanti, prestando le sue doti di attore di volta in volta a personaggi di secondo piano, ma dalla resa cinematografica molto efficace.

Nel 1955 ha sposato l'attrice Antonella Lualdi. Dal loro matrimonio sono nate due figlie: Stella ed Antonellina Interlenghi, entrambe attrici.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Franco Interlenghi, Rinaldo Sbordoni e Maria Campi nel film Sciuscià

Il teatro[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Riccardo F. Esposito, La scelta degli attori, in Don Camillo e Peppone. Cronache cinematografiche dalla Bassa Padana 1951-1965, Le Mani - Microart's, Recco, 2008 (ISBN 9788880124559), pp. 24-28
  • Il Radiocorriere, annate varie.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(EN) Franco Interlenghi in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Controllo di autorità VIAF: 117666187 LCCN: no99060516