Piero Natoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Piero Natoli, nato col nome Pietro (Roma, 22 novembre 1947Roma, 8 maggio 2001), è stato un attore e regista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia siciliana di Patti, trasferitasi a Roma nel corso degli anni ‘40, una volta laureatosi in Giurisprudenza, entrò nel mondo del cinema come aiuto-regista di Marco Bellocchio.[1] Esordì contemporaneamente come regista e attore nel 1980 nel film Con... fusione. Sono da ricordare le sue memorabili interpretazioni in Compagni di scuola e in Ferie d'agosto dove, in entrambi i casi, è coinvolto in situazioni sentimentali burrascose. Ha lavorato per 8 anni per la Rai come autore di documentari e inchieste.

Muore prematuramente nel pomeriggio dell'8 maggio 2001[2] a soli 53 anni a causa di un aneurisma cerebrale all'Ospedale San Filippo Neri di Roma[3]. È ricordato dai colleghi e dal pubblico per la sua forte carica di simpatia e altruismo.

Era il padre dell'attrice Carlotta Natoli che esordì con lui a soli 8 anni, nel film Con-fusione.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Addio a Piero Natoli: regista con Bellocchio recitò accanto a Verdone e nell' ultimo Muccino in corr, 9 maggio 2001. URL consultato il 29 marzo 2014.
  2. ^ Piero Natoli, guascone romano che amava il cinema raffinato Corriere.it, 09-05-2001.
  3. ^ Addio a Piero Natoli: regista con Bellocchio recitò accanto a Verdone e nell'ultimo Muccino Corriere.it, 09-05-2001.