Don Matteo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il personaggio, vedi Don Matteo (personaggio).
Don Matteo
Don Matteo 1.JPG
Logo della prima stagione
Paese Italia
Anno 2000 - in produzione
Formato serie TV
Genere commedia, giallo
Stagioni 9
Episodi 194
Durata 45-65 min (episodio)

75 min (ep. 5x24, 8x21)

90 min (ep. 8x24)

Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 5:3 (st. 1-6)
16:9 (st. 7+)
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Enrico Oldoini
Interpreti e personaggi
Musiche Pino Donaggio
Produttore Luca Bernabei
Casa di produzione Lux Vide e Rai Fiction
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 7 gennaio 2000
Al in corso
Rete televisiva Rai 1, Rai 1 HD (7, 8. 9)
Premi
« Don Matteo è troppo forte! »
(Maresciallo Cecchini)

Don Matteo è una serie televisiva italiana trasmessa da Rai 1 a partire dal 7 gennaio 2000[1], ed è prodotta dalla Lux Vide S.p.A. di Matilde e Luca Bernabei in collaborazione con Rai Fiction.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Una veduta di Gubbio dove sono state effettuate le riprese della serie dalla prima all'ottava stagione
Un'altra veduta di Gubbio verso valle da Piazza Grande.

La fiction nasce sul finire degli anni novanta da un'idea del regista cinematografico Enrico Oldoini, ed è prodotta dalla Lux Vide S.p.A. di Matilde e Luca Bernabei in collaborazione con Rai Fiction. Terence Hill interpreta il protagonista Don Matteo Minelli-Boldrini[2], parroco della chiesa di San Giovanni in Gubbio, trasferito in seguito a Spoleto dalla nona stagione, che aiuta abitualmente i Carabinieri nelle indagini. Il personaggio di Don Matteo si ispira a Padre Brown di Gilbert Keith Chesterton. Oltre a Hill, gli attori principali sono Nino Frassica, nel ruolo del maresciallo Nino Cecchini, Flavio Insinna, nel ruolo del capitano Anceschi, e Simone Montedoro nel ruolo del capitano Giulio Tommasi.

Inizialmente la produzione aveva pensato di intitolare la fiction Il diavolo e l'acqua santa[3] e il protagonista sarebbe dovuto essere Lino Banfi o Giancarlo Magalli[4]. All'epoca Terence Hill si stava invece preparando ad interpretare il ruolo di sacerdote detective per Mediaset, di carattere molto diverso dal personaggio di Don Matteo, ma Mediaset fece saltare tutto a causa del concomitante progetto RAI. A quel punto la Lux Vide chiese a Terence Hill, ormai liberato, di interpretare la propria fiction[5]. Il protagonista avrebbe dovuto chiamarsi Don Teodoro, ma il nome non convinse appieno Hill che lo fece cambiare appunto con il suo sinonimo Don Matteo, entrambi i nomi significano infatti dono di Dio.

Questa serie non è tratta da un format straniero, ed è stata esportata dalla Rai in vari Paesi, tra cui la Slovacchia e in Francia.

Dalla prima alla sesta stagione, il telefilm è stato girato in 5:3, un rapporto d'aspetto intermedio tra il 4:3 e il 16:9. A partire dalla settima stagione, la serie viene girata in 16:9, e in alta definizione.

La serie Don Matteo è stata diretta da: Enrico Oldoini (prima stagione), Andrea Barzini e Leone Pompucci (seconda stagione), Andrea Barzini, Enrico Oldoini e Leone Pompucci (terza stagione), Andrea Barzini e Giulio Base (quarta stagione), Giulio Base, Carmine Elia ed Elisabetta Marchetti (quinta stagione), Giulio Base, Fabrizio Costa ed Elisabetta Marchetti (sesta stagione), Giulio Base e Lodovico Gasparini (settima stagione), Giulio Base, Carmine Elia, Fernando Muraca e Salvatore Basile (ottava stagione), Monica Vullo, Luca Ribuoli e Jan Maria Michelini (nona stagione).

La prima stagione è stata girata nel 1998-1999, la seconda nel 2001, la terza nel 2002, la quarta nel 2003-2004, la quinta nel 2005-2006, la sesta nel 2007-2008, la settima nel 2009, l'ottava nel 2011 e la nona nel 2013[6].

L'autore delle musiche è Pino Donaggio.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il protagonista don Matteo Minelli-Boldrini, parroco della chiesa di san Giovanni di Gubbio, e poi trasferito a Spoleto dalla nona stagione, ha un innato talento per le indagini e una profonda conoscenza dell'animo umano. Grazie all'amicizia e alla collaborazione con il maresciallo Nino Cecchini, riesce a intrufolarsi nei casi dei Carabinieri, e li risolve grazie ad un indizio decisivo, che arriva molto spesso per intuizione innata. Don Matteo è gentile e disponibile verso tutti e mostra una straordinaria capacità amorevole verso le persone coinvolte nel caso, anche nei confronti degli assassini. A dimostrazione di ciò, le sue numerose visite presso la casa circondariale di Gubbio. Le sue intrusioni non sono, però, molto gradite al capitano della locale caserma dei Carabinieri, il capitano Flavio Anceschi prima e il capitano Giulio Tommasi poi: questi cercano di tenerlo lontano dalle indagini, ma alla fine sono sempre costretti a riconoscere la bravura del sacerdote.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

I 194 episodi che compongono le nove stagioni della fiction finora realizzate sono andati in onda originariamente in prima serata su Rai 1. Le repliche vengono trasmesse frequentemente oltre che da Rai 1 anche da TV2000 e da Rai Premium. Per quanto riguarda invece internet, le repliche sono disponibili gratuitamente anche sul sito web ufficiale Rai.tv, che ripropone quasi tutti gli episodi delle nove stagioni.

Le riprese della nona stagione sono incominciate il 2 aprile 2013 e sono finite il 18 dicembre 2013[7] e la location non è più Gubbio ma Spoleto[8]. La regia è affidata a Monica Vullo, Luca Ribuoli e Jan Maria Michelini e gli episodi sono 26 suddivisi in 13 serate[9]. Dopo essere stata più volte annunciata e poi modificata, il 9 gennaio 2014 sono andati in onda i primi due episodi con risultati in termine di audience superiore agli otto milioni, dato importante per una serie di così lunga durata e confermato negli episodi successivi.

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 16 2000
Seconda stagione 16 2001
Terza stagione 16 2002
Quarta stagione 24 2004
Quinta stagione 24 2006
Sesta stagione 24 2008
Settima stagione 24 2009
Ottava stagione 24 2011
Nona stagione 26 2014

Personaggi e interpreti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Don Matteo.

La seguente lista riguarda i membri del cast, gli interpreti e la loro permanenza nella serie.

Personaggio Attore Stagioni
1 2 3 4 5 6 7 8 9
Don Matteo Terence Hill Regolare
Nino Cecchini Nino Frassica Regolare
Natalina Diotallevi Natalie Guetta Regolare
Pippo Zerfati Francesco Scali Regolare
Flavio Anceschi Flavio Insinna Regolare
Giulio Tommasi Simone Montedoro Regolare
Nonna Elide Evelina Gori Regolare
Laura Respighi Milena Miconi Regolare
Suor Maria Astra Lanz Ricorrente Guest star
Caterina Cecchini Caterina Sylos Labini Regolare
Patrizia Cecchini Pamela Saino Ricorrente Regolare
Assuntina Cecchini Giada Arena (2-8) - Giusy Buscemi (9) Ricorrente Guest star
Pietro Ghisoni Pietro Pulcini Regolare Regolare
Clara Tommasi Simona Marchini Ricorrente
Severino Cecchini Giuseppe Sulfaro Guest star Regolare Ricorrente
Laura Belvedere Laura Glavan Regolare
Andrea Conti Eleonora Sergio Regolare
Dario Daniele La Leggia Ricorrente Guest star
Lia Cecchini Nadir Caselli Regolare
Bianca Venezia Giorgia Surina Regolare
Tomas Martinez Andres Gil Regolare
Ester Natalina Letizia Arnò Ricorrente
Martina Tommasi Emma Reale Ricorrente

Location[modifica | modifica sorgente]

La chiesa di San Giovanni usata nella serie dalla prima all'ottava stagione
Il Palazzo Pretorio usata nella serie come caserma dei Carabinieri dalla prima all'ottava stagione
La porta al centro della foto venne usata come Carcere nella sesta stagione. Questa porta fa parte del Palazzo Ducale di Gubbio.

La location principale della serie dalla prima all'ottava stagione è stata Gubbio, in provincia di Perugia, mentre dalla nona stagione la serie si è spostata a Spoleto, sempre in provincia di Perugia.

Nelle prime tre stagioni Gubbio è stata l'unica location del telefilm, anche se i personaggi nella fiction non nominavano esplicitamente la città eugubina ma si limitavano a chiamarla paese. Infatti era intenzione degli autori ambientare la serie nell'Umbria, in provincia, senza indicare un luogo specifico. Solo dalla quarta stagione si è identificato il paese come la città di Gubbio.[10].

Altre location umbre minori sono state:

  • Assisi compare brevemente all'inizio del primo episodio della prima stagione Lo straniero, in cui Don Matteo va a comunicare con il vescovo appena tornato dalla sua missione umanitaria, qui viene a sapere di essere stato destinato alla parrocchia di San Giovanni di Gubbio.
  • Perugia nell'episodio della quinta stagione intitolato Una domenica tranquilla.
  • Presso il comune di Narni sono state effettuate alcune riprese della quarta stagione.
  • Bevagna è stata la sede di alcune riprese esterne della sesta e della settima stagione.
  • Presso il comune di Foligno sono state effettuate alcune riprese della settima stagione.
  • A Umbertide, comune dell'altotevere umbro, sono state girate numerose scene, come le riprese esterne dell'Abbazia di Montecorona, e la stazione centrale, considerata in alcune puntate del telefilm la stazione ferroviaria di Gubbio[11].
  • A Fossato di Vico, la cui stazione è considerata in alcune puntate del telefilm la stazione ferroviaria di Gubbio[12].
  • Ad Orvieto sono state girate alcune scene della nona stagione.
  • Nella nona stagione nei brevi filmati intitolati I viaggi del Maresciallo C. che precedono le puntate sono stati mostrati diversi luoghi caratteristici dell'Umbria.

Location fuori dell'Umbria

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 2002, nel corso della 42ª edizione del Festival Internazionale della Televisione di Monte Carlo, la fiction Don Matteo ha ottenuto ben due riconoscimenti[13]:

Nel 2012 l'ottava stagione ha vinto il 52º Premio Regia Televisiva nella categoria miglior serie televisiva dell'anno.

Nel 2014 la nona stagione ha vinto il 54º Premio Regia Televisiva nella categoria miglior serie televisiva dell'anno.

Il 28 febbraio 2014 è stata conferita la cittadinanza onoraria di Gubbio a Terence Hill <<per aver contribuito a dare prestigio, attraverso la straordinaria interpretazione di 'Don Matteo', al patrimonio architettonico, storico, culturale, sociale della Città; per aver stretto in forma pubblica e privata legami speciali con la comunità eugubina, in tante cerimonie e momenti significativi; per essere esempio di coerenza e impegno morale e civile, riferimento per le generazioni attuali con le proposte della sua carriera cinematografica e televisiva.>>[14]:

Critiche[modifica | modifica sorgente]

Vi sono state alcune polemiche riguardo all'accusa di mobbing lanciata da Shugri Said Mohamed alla Rai e alla Lux Vide, la casa di produzione della serie.[15] L'attrice somala, che nella sesta stagione ha interpretato Jamila, il primo carabiniere di colore nella storia della televisione italiana, ha rivendicato una promessa di maggior spazio non mantenuta, affermazione poi smentita dallo stesso direttore della Lux Vide, Luca Bernabei[16].

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

Crossover[modifica | modifica sorgente]

Nell'episodio Don Matteo sotto accusa, ultimo episodio dell'ottava stagione, è presente un crossover che introduce al pubblico la nuova serie televisiva Che Dio ci aiuti (anch'essa prodotta dalla Lux Vide). Nell'episodio Elena Sofia Ricci e Valeria Fabrizi interpretano in un cameo i ruoli di Suor Angela e Suor Costanza, protagoniste della suddetta serie[17].

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • In moltissimi episodi ed in particolar modo nell'episodio della terza serie "Il Re degli Scacchi", la scacchiera non è disposta correttamente (cioè con la casella bianca a destra).
  • Gli autori hanno commesso un piccolo errore, di natura ecclesiastica, nel trasferire Don Matteo da Gubbio a Spoleto: le due cittadine umbre appartengono a due diocesi differenti.
  • Nell'ultima puntata della ottava stagione, al matrimonio del Capitano Tommasi con la figlia del Maresciallo Cecchini, il Capitano ed il Maresciallo indossano la GUS (Grande Uniforme Speciale) senza però avere la sciabola di ordinanza prevista per tale uniforme.
  • Nella prima puntata della nona stagione don Matteo, ricevuto dal Vescovo che gli comunica il trasferimento, lo chiama Eminenza (appellativo riservato ai soli Cardinali) e non Eccellenza (appellativo riservato agli Arcivescovi e Vescovi).
  • Nell'episodio della nona stagione "Una Favola Vera" appare per la prima volta il nonno paterno del Capitano Tommasi, Giorgio Tommasi. Questi è proprietario e guida una Alfa Romeo Spider "Duetto" (coda tronca) rossa che il Capitano Tommasi per tutto l'episodio chiama "Giulietta" (altro notissimo modello di Alfa Romeo ma che non ha nulla a che vedere con la Spider "Duetto").
  • Nell'episodio della nona stagione "Vecchi ricordi", al Capitano Tommasi viene comunicato che sarà insignito di una onorificenza (Medaglia d'Oro al Valor Civile) per avere arrestato, dopo un conflitto a fuoco dove rimane gravemente ferito il Carabiniere Severino Cecchini nipote del Maresciallo Cecchini, una pericolosa banda di criminali. Nell'episodio successivo e finale della nona stagione "Addio Natalina!", il Capitano Tommasi alla festa per i 200 anni dell'Arma viene insignito della Medaglia d'Oro al Valor Civile. Quando, nei giorni successivi, rientra in servizio a Spoleto sull'uniforme non appare il previsto nastrino tricolore con stella d'oro al centro previsto dal regolamento per gli insigniti di tale onorificenza. Mentre il Carabiniere Severino Cecchini, dopo essere uscito dal coma e rientrato in servizio dopo la convalescenza, non si fregia del distintivo d'onore in argento (sul braccio destro dell'uniforme) per i feriti in servizio.
  • La pistola d'ordinanza per gli Ufficiali dell'Arma dei Carabinieri è la Beretta Cougar in calibro 9 parabellum, il Capitano Tommasi è sempre armato con una Beretta 92FS in calibro 9 parabellum pistola non prevista per gli Ufficiali ma d'ordinanza per Sottufficiali, Graduati e Carabinieri.

Le serie estere[modifica | modifica sorgente]

Dal format Don Matteo è stato tratto il telefilm polacco Ojciec Mateusz, in onda dal luglio 2008 su TVP1 e TV PLUS. Il ruolo di Don Matteo è stato ricoperto dall'attore polacco Artur Żmijewski. L'azione della serie si svolge nella città di Sandomierz, che secondo gli autori polacchi assomiglia molto alla città di Gubbio.
Il format è stato inoltre venduto per il mercato russo, dove si è realizzato un adattamento in cui il prete è un rappresentante della chiesa ortodossa.[18]. La serie si intitola Atec Matvey e la messa in onda è prevista per l'autunno 2014.[19]

Opere correlate[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 2002 è stato pubblicato un libro contenente i racconti di due episodi della prima stagione della fiction e una prefazione scritta dallo stesso Terence Hill; il libro è intitolato Don Matteo - "La strategia dello scorpione", "La rosa antica", è scritto da Alessandra Caneva, sceneggiatrice della serie tv, ed è edito da San Paolo (ISBN 88-215-4793-0).
  • Dall'aprile del 2004, il settimanale Il Giornalino pubblica delle storie a fumetti ispirate alla serie televisiva Don Matteo.
  • Nel maggio del 2004, il settimanale TV Sorrisi e Canzoni ha proposto un cd contenente i brani della colonna sonora di Don Matteo, composti da Pino Donaggio. Terence Hill donò il ricavato della vendita di questo cd alla Federazione Italiana Sport Disabili.
  • Da giovedì 17 aprile 2008, il settimanale Oggi ha proposto una collezione di DVD contenenti tutti gli episodi della prima e della seconda stagione della serie. Successivamente sono usciti cofanetti in DVD con tutti gli episodi delle prime tre stagioni, distribuiti dalle Edizioni San Paolo nelle sue librerie.
  • Il 3 maggio 2012, su Rai Premium è andata in onda la quarta puntata del programma Fiction Mania dedicata a Don Matteo.
  • Da giovedi 10 gennaio 2013 al 20 giugno 2013 il settimanale A sua immagine ha proposto una collezione di DVD distribuiti dalle Edizioni Master, contenenti tutti gli episodi della quarta stagione della serie, cui sono seguiti quelli della quinta e della sesta stagione.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rai.it, Rai Teche. URL consultato il 18-11-2009.
  2. ^ Rai.it, Rai International. URL consultato il 07-07-2009.
  3. ^ Nel favoloso Mondo di Don Matteo - Tv Sorrisi e Canzoni n° 4 (2014), comunespoleto.gov.it, 11 aprile 2014. URL consultato l'11 aprile 2014.
  4. ^ Don Matteo, Terence Hill: "Non accetto altri ruoli per proteggere il personaggio. Disponibile alla decima stagione", tvblog.it, 11 aprile 2014. URL consultato l'11 aprile 2014.
  5. ^ Terence Hill, "Don Matteo" doveva essere Lino Banfi, lastampa.it, 11 aprile 2014. URL consultato l'11 aprile 2014.
  6. ^ DALLA PRIMA LETTERA DI DON MATTEO AGLI EUGUBINI. URL consultato il 16-08-2013.
  7. ^ 19 dicembre 2013, https://www.facebook.com/photo.php?v=705714696118796&set=vb.100000408160341&type=2&theater). URL consultato il 15 dicembre 2013.
  8. ^ Don Matteo 9: prime conferme ufficiali, Lux Vide. URL consultato il 02-10-2012.
  9. ^ Don Matteo 9, intervista a Terence Hill: «Benvenuti a Spoleto».
  10. ^ Le interviste Rai Fiction: Terence Hill, rai.tv, 13 gennaio 2013. URL consultato il 13 gennaio 2013.
  11. ^ In raltà Gubbio aveva la sua stazione ferroviaria in via Beniamino Ubaldi 2, oggi non esiste più, solo la rimessa locomotive è presente oggi ed è stato trasformato in un pub. La stazione faceva parte della linea Arezzo-Fossato di Vico chiusa nel 1945 a causa dei bombardamenti della Seconda guerra mondiale
  12. ^ Anche qui la stessa cosa
  13. ^ Terence Hill premiato come miglior attore dell'anno. URL consultato il 21-07-2008.
  14. ^ http://www.comune.gubbio.pg.it/Index.aspx?idcomunicatostampa=18970&idsottosito=34. URL consultato l'11-04-2014.
  15. ^ Don Matteo è razzista? Un po' di cronaca "nera" della fiction tv in TvBlog.it, 11 aprile 2008. URL consultato il 12-04-2008.
  16. ^ Emilia Costantini, Carabiniera nera «sparita» dalla TV in Corriere della Sera, 11 aprile 2008. URL consultato il 12-04-2008.
  17. ^ Che Dio ci aiuti - Da Don Matteo a Suor Angela in tvblog.it, 10 dicembre 2011.
  18. ^ Successo per fiction Don Matteo a Miptv Cannes, a breve il set a Mosca, digital-sat.it, 27 aprile 2014. URL consultato il 27 aprile 2014.
  19. ^ DON MATTEO: DALLA RUSSIA….CON AMORE, davidemaggio.it, 13 giugno 2014. URL consultato il 13 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione