Diritti LGBT in Sud America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Diritti LGBT nel mondo.

Situazione legislativa in Sud America

     Matrimonio omosessuale

     Altri tipi di unione

     Nessun riconoscimento o dati non disponibili

     Matrimonio omosessuale proibito dalla costituzione

     Omosessualità illegale

Questa è una lista di tutte le leggi in Sud America che concernono l'omosessualità ed è organizzata alfabeticamente per regione.

Va osservato che l'elenco non deve essere assunto a rappresentare uno standard per misurare un punto di vista della nazione, di per sé. Le nazioni che hanno mantenuto leggi negative possono, in pratica, essere meno oppressive delle leggi che invece vengono consigliate, cosicché le leggi non vengono messe in atto. Allo stesso modo, un paese che manca di leggi contro il comportamento omosessuale possono essere caratterizzate da una cultura che è apertamente ostile e che così perseguita gli individui con altri mezzi. Nessuna nazione ha mai criminalizzato unicamente il sesso lesbico; bensì si ha la criminalizzazione di tutte le forme di comportamento omosessuale o solo di quella maschile.
L'omosessualità rimane illegale in circa 70 paesi, compresi quelli che proibiscono anche la sodomia eterosessuale. (Nota: il concetto di sodomia può includere il sesso anale, il sesso orale, la fornicazione (intesa come adulterio) o qualsiasi altro comportamento sessuale che non persegue la procreazione all'interno del matrimonio).

Nella seguente tabella, se non indicata, l'età di consenso per le relazioni omosessuali è la stessa di quella per le relazioni eterosessuali; al contrario, viene indicata se differente.
Le nazioni in grassetto sono quelle nazioni che ancora posseggono leggi contrarie all'omosessualità o che non posseggono leggi contrarie ma che comunemente la condannano, se non specificamente, con altre leggi. In testo normale sono le nazioni che non condannano l'omosessualità o che, per di più, posseggono leggi antidiscriminatorie. Nella colonna "Leggi specifiche contro l'omosessualità", è indicata specificamente il precedente fattore; l'asterisco equivale all'eccezione: se posto con il NO, lo stato non condanna l'omosessualità specificamente, ma lo fa per altre vie; se posto con il SI, lo stato condanna l'omosessualità, ma quest'ultima rimane, in vari modi, tollerata.
Nella sezione "Note aggiuntive", pur sembrando una ripetizione dei dati precedenti, sono inserite le relative specificazioni sulle leggi (se noti, l'articolo legislativo e la legge stessa, o parte di essa), eventuali note di chiarimento o l'anno di decriminalizzazione/criminalizzazione dell'omosessualità.

Sud America[modifica | modifica wikitesto]

America Meridionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Matrimonio Adozione congiunta Adozione dei figli del partner Unioni Civili Leggi specifiche contro l'omosessualità Pena Leggi contro la discriminazione sulla base dell'orientamento sessuale Note aggiuntive
Argentina No - L'omosessualità viene decriminalizzata nel 1886. Non esistono leggi anti-discriminazione specifiche, ma alcuni accenni sono presenti nella costituzione e, le città che prevedono le unioni civili ne hanno introdotte di proprie. L'età di consenso (16 anni) è equiparata. Le unioni civili sono state introdotte nel 2003 nelle città di Buenos Aires e nella Provincia di Río Negro e nel 2007 nella città di Villa Carloz Paz. Dal 2010 i matrimoni omosessuali (e di conseguenza le adozioni) sono legali in Argentina.[1]
Bolivia No No No No No - Nessuna legge specifica di condanna fino al 2009, con la condanna alla discriminazione.
Brasile No - L'omosessualità viene decriminalizzata nel 1830. Dal 1989 si hanno leggi anti-discriminazione. Nel 2004 lo stato di Rio Grande do Sul introduce le unioni civili. L'adozione non è proibita dalla legge per gli omosessuali e perciò se ne sono avuti dei casi recentemente. (Vedi Diritti LGBT in Brasile)
Cile No No No No - No L'omosessualità è legale dal 1998. Sono in considerazione l'introduzione di leggi anti-discriminazione e delle unioni civili. L'età di consenso per gli omosessuali è posta a 18 anni, a differenza di quella per gli eterosessuali posta a 12 anni. (Vedi Diritti LGBT in Cile)
Colombia No - L'omosessualità è stata decriminalizzata nel 1981. L'età di consenso è equiparata a 14 anni e dal 1991 esistono leggi anti-discriminazione. Le unioni civili, che prevedono gli stessi diritti per le coppie etero e omosessuali, sono state introdotte nel 2007.
Ecuador No No No No - L'omosessualità viene decriminalizzata e non più discriminata dal 1997.[2] L'età di consenso è equiparata a 14 anni. Nel 2009 si approvano le unioni civili.
Isole Falkland Si (dal 2017) Si (dal 2017) Si (dal 2017) Si (dal 2017) No - Sì (dal 2008)
Guyana Francese Sì (Pacte civil de solidarité) No - Vigono le leggi francesi. Vedi Diritti LGBT in Europa - Francia.
Guyana No No No No Sì (solo maschile) 2-10 anni di prigione - Ergastolo No La sezione 352 del Codice Penale prevede che Ogni persona maschile, che in pubblico o privato, commette, o fa commettere, o procura o tenta di procurare la commissione, da parte di una qualsiasi persona maschile, di un atto di grande indecenza con una qualsiasi altra persona maschile è colpevole di un delitto e perseguibile con l'imprigionamento per due anni. La sezione 352 dichiara poi che Chiunque (a) tenti di commettere sodomia; o (b) assalisca una qualsiasi persona con l'intento di compiere sodomia; o (c) essendo maschio, indecentemente assalisca una qualsiasi altra persona maschile, è colpevole di un crimine e punibile con l'imprigionamento per dieci anni. Infine l'articolo 354 prevede che Chiunque commetta sodomia, sia con un essere umano che con un'altra qualsiasia creatura vivente, è colpevole di un crimine e punibile con l'imprigionamento a vita. La Guyana è l'unico stato sudamericano che mantiene esplicitamente illegale l'omosessualità.[3]
Paraguay No No No No No - No L'omosessualità è legale dal 1924 (non esiste una legislazione specificatamente contraria).
Perù No No No No No - No[4] L'omosessualità è legale dal 1924 (non esiste una legislazione specificatamente contraria).
Suriname No No No No No - Sì (dal 2015) L'omosessualità è legale dal 1944 (non esiste una legislazione specificatamente contraria). L'età di consenso è posta a 18 anni, anziché ai 16 dei rapporti eterosessuali. Le pene per la violazione di tale legge (entro i limiti dell'età di consenso eterosessuale) sono però poco attuate.
Uruguay No - L'omosessualità è stata decriminalizzata nel 1934 e l'età di consenso è equiparata a 15 anni. Le leggi anti-discriminazione esistono dal 2003 e le unioni civili sono state introdotte nel 2007. Le adozioni di minori per compagni omosessuali sono legali dal 2009.
Venezuela No No No No No - L'omosessualità è legale e le leggi anti-discriminazione sono state introdotte nel 1999.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'Argentina legalizza le nozze gay, su lastampa.it. URL consultato il 22 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2010).
  2. ^ com/ecuador-1997-2017-20-anni-senza-reato-omosessualita/ Ecuador, 1997-2017: 20 anni senza reato di omosessualità[collegamento interrotto], Il Grande Colibrì.it, 18 ottobre 2017.
  3. ^ Wayback Machine
  4. ^ The Perchy Bird, Peruvian Congress Votes to Remove LGBT from Hate Crime Legislation, su The Perchy Bird, 6 maggio 2017. URL consultato il 10 maggio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]