One UI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
One UI
sistema operativo
Logo
One UI Home.jpg
Screenshot di One UI 2.5 in uso su un Samsung Galaxy S20
SviluppatoreSamsung Electronics
FamigliaLinux (basato su Android), Unix-like
Release inizialeOne UI 1.0 (24 dicembre 2018)
Release correnteOne UI 3.1 (14 gennaio 2021)
Tipo di kernelMonolitico (Kernel Linux modficato)
Piattaforme supportateARM v8
Metodo di aggiornamentoOver-the-air
Tipo licenzaSoftware libero con controparti proprietarie
Stadio di sviluppoCorrente
PredecessoreSamsung Experience
Sito webwww.samsung.com/it/apps/one-ui/

One UI è un software sviluppato da Samsung Electronics per i suoi dispositivi Android e Tizen. Avvalendosi della Samsung Experience e della TouchWiz, è stato progettato per essere ulteriormente ottimizzato, con modifiche specifiche per facilitare l'uso con una mano su smartphone con schermi di grandi dimensioni. Venne presentato alla conferenza degli sviluppatori di Samsung nel 2018 e introdotto per la prima volta come parte degli aggiornamenti del firmware Samsung ad Android 9.0 "Pie".

Funzionalità[modifica | modifica wikitesto]

La One UI è stata progettata come parte di un obiettivo per far sì che l'hardware e il software Samsung "lavorino insieme in perfetta armonia" e offrano un'esperienza più "naturale" sugli smartphone a schermo grande. Un modello di progettazione prominente nelle applicazioni incluse è quello di posizionare intenzionalmente le caratteristiche comuni e gli elementi dell'interfaccia utente lungo la parte inferiore dello schermo anziché vicino alla parte superiore. Questo li rende più facili da raggiungere con il pollice di un utente quando si utilizza il dispositivo con una sola mano. Per motivi simili, le app utilizzano intestazioni di grandi dimensioni per spingere il loro contenuto principale verso il centro verticale dello schermo. La barra di navigazione supporta l'uso dei gesti, mentre è stata aggiunta anche una "modalità notturna" a livello di sistema (che fornisce agli elementi dell'interfaccia utente e alle applicazioni supportate una combinazione di colori scuriti). Come con Android P (fase beta), la schermata Panoramica delle app recenti utilizza un layout orizzontale, a differenza del layout verticale delle versioni precedenti.[1][2][3][4]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

One UI 1 (Android 9, 2018-2019)[modifica | modifica wikitesto]

One UI 1.0 (dicembre 2018)[modifica | modifica wikitesto]

La prima versione di One UI, basata su Android 9 Pie, ha portato molte funzionalità che stavano diventando sempre più popolari in diverse applicazioni per Android e iOS. È è stata aggiunta l'opzione "modalità Notte", che applica a tutte le schermate del sistema colori che spaziano dal nero al grigio scuro. Questa funzinalità è stata poi inserita di default su Android 10 e altri sistemi operativi come iOS 13.

La nuova UI ha portato miglioramenti alle già precedentemente presenti opzioni di modifica degli screenshot, un'iterfaccia con elementi più tondeggianti, miglioramenti alla funzione Always-On Display (come l'opzione "tocca per mostrare"), Bixby aggiornato, con supporto per la rimappatura del relativo pulsante sui dispositivi che lo possiedono, e l'aggiunta dell'opzione che consente di navigare nel sistema usando dei gesti a scorrimento dal bordo inferiore del dispositivo verso l'alto, al posto della tradzionale barra di navigazione a tre pulsanti. Sebbene Android 9 Pie fosse già di per sé fornito con il supporto ai gesti, essi sono diversi da quelli adottati da Samsung in questa versione di One UI.

One UI 1.1 (marzo 2019)[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un aggiornamento minore di One UI, che ha apportato correzioni e miglioramenti alla stabilità della fotocamera, al riconoscimento delle impronte digitali e a quello facciale, e ottimizzazioni delle prestazioni del sistema in generale. Questa versione di One UI è stata resa disponibile per diversi dispositivi tramite aggiornamento OTA, mentre altri smartphone sono stati stato lanciati direttamente con questa versione, come molti della serie Galaxy A 2019.

One UI 1.5 (agosto 2019)[modifica | modifica wikitesto]

Un altro aggiornamento minore di One UI, concepito inizialmente per gli orologi smart. Questa versione è stata lanciata con i dispositivi della serie Galaxy Note10 e Galaxy A90 5G, fra i cambiamenti vi sono nuovi suoni di notifica e il supporto nativo alla funzione Link to Windows.

One UI 2 (Android 10, 2019-2020)[modifica | modifica wikitesto]

One UI 2.0 (dicembre 2019)[modifica | modifica wikitesto]

La seconda versione di One UI, basata su Android 10, presenta un'interfaccia utente più rifinita rispetto a One UI 1, fra i cambiamenti vi sono miglioramenti in alcune app predefinite come Assistenza Dispositivo, la modifica della posizione dell'orologio nella sezione delle impostazioni rapide che ora non si trova più al centro ma è invece spostato verso sinistra, la funzionalità "Schermata di blocco dinamica" (mostra uno sfondo diverso ogni volta che si accede alla schermata di blocco), la funzionalità "cestino" nell'app Archivio, Android Auto nativo e metodi di gestione delle autorizzazioni, specialmente quelle relative al GPS, più completi. Viene anche aggiunto il supporto ai gesti di navigazione standard di Android 10, oltre al mantenimento di quelli ideati da Samsung visti nella precedente versione di One UI.

Tutti i dispositivi Samsung aggiornati ad Android 10 presentano One UI 2.0 o versione superiore.

One UI 2.1 (febbraio 2020)[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornamento minore per One UI 2, che introduce Quick Share, Music Share, modalità fotocamera aggiuntive e supporto nativo per la funzione "Sottotitoli in tempo reale". Questa versione dell'interfaccia è presente per la prima volta sui dispositivi della serie Galaxy S20 e sul Galaxy Z Flip.

One UI 2.5 (agosto 2020)[modifica | modifica wikitesto]

Samsung ha lanciato la One UI 2.5, sempre basata su Android 10, con la serie Galaxy Note 20 ed è successivamente arrivata su una grande quantità di modelli usciti in precedenza.

Non vengono apportate modifiche rilevanti allo stile dell'interfaccia utente, ma ci sono nuove funzionalità per le modalità Pro e Video Pro della fotocamera dei dispositivi che le supportano, DeX wireless sui soli dispositivi che supportavano già anche le precedenti versioni di Samsung DeX, il supporto ai gesti di navigazione di Android 10 anche qualora si utilizzi un Launcher di terze parti e nuove opzioni e/o camabiamenti minori all'interno delle applicazioni di sistema (potrebbero variare a seconda del dispositivo).

One UI 3 (Android 11, 2020-2021)[modifica | modifica wikitesto]

One UI 3.0 (dicembre 2020)[modifica | modifica wikitesto]

La terza generazione di One UI, basata su Android 11, è stata rilasciata per la prima volta sui dispositivi Galaxy S20 a partire dal 2 dicembre 2020 e successivamente su altri dispositivi di fascia alta facenti parte delle serie Galaxy S, Note e Z.

L'aggiornamento include novità a livello grafico, fra cui un pannello di notifica semitrasparente con un nuovo effetto sfocatura molto simile a quello presente in iOS, un nuovo font per l'orologio nella schermata di blocco e nel pannello di notifica, lo spostamento dell'orologio all'interno del pannello delle notifiche da sinistra verso il centro (similmente alla prima versione di One UI), un'interfaccia per la gestione dell'audio completamente rinnovata, coerenza grafica migliorata per i widget, animazioni e transizioni più fluide nell'intera interfaccia utente e l'aggiunta dell'opzione del doppio tocco sulla schermata Home per spegnere lo schermo.

One UI 3.1 (gennaio 2021)[modifica | modifica wikitesto]

La versione 3.1 ha debuttato con la presentazione della serie Galaxy S21, avvenuta il 14 gennaio 2021.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

L'interfaccia utente è stata inclusa nei nuovi dispositivi Android commercializzati da Samsung dall'inizio del 2019, comprese le serie Galaxy S10 e Galaxy A (2019).[5]

L'interfaccia utente è stata commercializzata per dispositivi Samsung antecedenti al 2019 come parte degli aggiornamenti ad Android 9.0 "Pie", a partire dal Galaxy S9 e Galaxy Note 9 aggiornati fra dicembre 2018 e gennaio 2019, Galaxy S8 e Galaxy Note 8 a febbraio 2019, vari modelli di fascia media e di fascia bassa (in particolare i modelli Galaxy A della generazione 2018 e Galaxy J commercializzati dal 2017) a metà dell'anno e modelli Galaxy Tab selezionati alla fine del 2019.[6][7]

Samsung ha lanciato una versione beta pubblica della One UI a novembre 2018.[8]

Dispositivi supportati[modifica | modifica wikitesto]

Il seguente elenco è in continuo aggiornamento.

Alcuni degli aggiornamenti riportati potrebbero non essere ancora disponibili per le versioni italiane dei dispositivi indicati nella tabella.

I dispositivi della serie Galaxy M ed alcuni a basso costo della serie Galaxy A utilizzano One UI Core, una versione dell'interfaccia ridotta in termini di funzionalità rispetto alla One UI standard.

Smartphone[modifica | modifica wikitesto]

Modello Versione
Di fabbrica Attuale
Serie Galaxy S
Samsung Galaxy S21, S21+ e S21 Ultra 5G One UI 3.1 (Android 11) One UI 3.1 (Android 11)
Samsung Galaxy S20 FE (LTE/5G) One UI 2.5 (Android 10) One UI 3.0 (Android 11)
Samsung Galaxy S20, S20+ (LTE/5G) e S20 Ultra 5G One UI 2.1 (Android 10)
Samsung Galaxy S10 Lite One UI 2.0 (Android 10)
Samsung Galaxy S10e, S10, S10+ e S10 5G One UI 1.1 (Android 9 "Pie") One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy S9 e S9+ Samsung Experience 9.0 (Android 8.0.0 "Oreo") One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy S8 e S8+ Samsung Experience 8.1 (Android 7.0 "Nougat") One UI 1.0 (Android 9 "Pie")
Serie Galaxy Note
Samsung Galaxy Note 20 e 20 Ultra (LTE/5G) One UI 2.5 (Android 10) One UI 3.0 (Android 11)
Samsung Galaxy Note 10 Lite One UI 2.0 (Android 10) One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy Note 10 e 10+ (LTE/5G) One UI 1.5 (Android 9 "Pie") One UI 3.0 (Android 11)
Samsung Galaxy Note 9 Samsung Experience 9.5 (Android 8.1 "Oreo") One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy Note 8 Samsung Experience 8.5 (Android 7.1.1 "Nougat") One UI 1.0 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy Note FE Samsung Experience 8.1 (Android 7.0 "Nougat")
Serie Galaxy Z
Samsung Galaxy Z Fold 2 One UI 2.5 (Android 10) One UI 3.0 (Android 11)
Samsung Galaxy Z Flip (LTE/5G) One UI 2.1 (Android 10)
Samsung Galaxy Fold (LTE/5G) One UI 1.1 (Android 9 "Pie")
Serie Galaxy A
Samsung Galaxy A42 5G One UI 2.5 (Android 10) One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy A12 One UI Core 2.5 (Android 10) One UI Core 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy A02s
Samsung Galaxy A71 One UI 2.0 (Android 10) One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy A51
Samsung Galaxy A51 5G One UI 2.1 (Android 10)
Samsung Galaxy A41 One UI 2.1 (Android 10)
Samsung Galaxy A31 One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy A21s One UI Core 2.1 (Android 10) One UI Core 2.1 (Android 10)
Samsung Galaxy A11
Samsung Galaxy A90 5G One UI 1.5 (Android 9 "Pie") One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy A80 One UI 1.1 (Android 9 "Pie") One UI 2.0 (Android 10)
Samsung Galaxy A70 One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy A50
Samsung Galaxy A40 One UI 2.0 (Android 10)
Samsung Galaxy A30s One UI 1.5 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy A20e One UI 1.1 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy A10
Samsung Galaxy A9 (2018) Samsung Experience 9.0 (Android 8.0.0 "Oreo")
Samsung Galaxy A8 e A8+ (2018) Samsung Experience 8.5 (Android 7.1.1 "Nougat") One UI 1.0 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy A7 (2018) Samsung Experience 9.0 (Android 8.0.0 "Oreo") One UI 2.0 (Android 10)
Samsung Galaxy A6 e A6+
Samsung Galaxy A7 (2017)[9] Samsung Experience 8.1 (Android 7.0 "Nougat") One UI 1.1 (Android 9 "Pie")
Serie Galaxy M
Samsung Galaxy M51 One UI Core 2.1 (Android 10) One UI Core 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy M31s
Samsung Galaxy M31 One UI Core 2.0 (Android 10) One UI Core 3.0 (Android 11)
Samsung Galaxy M21 One UI Core 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy M11 One UI Core 2.0 (Android 10)
Samsung Galaxy M30s One UI Core 1.5 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy M20 Samsung Experience 9.5 (Android 8.1 "Oreo")
Samsung Galaxy M10
Serie Galaxy XCover
Samsung Galaxy XCover Pro One UI 2.0 (Android 10) One UI 2.0 (Android 10)
Samsung Galaxy XCover 4s One UI 1.1 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy XCover 4 Samsung Experience 8.1 (Android 7.0 "Nougat") One UI 1.0 (Android 9 "Pie")
Serie Galaxy J
Samsung Galaxy J6 Samsung Experience 9.0 (Android 8.0.0 "Oreo") One UI 2.0 (Android 10)
Samsung Galaxy J6+ Samsung Experience 9.5 (Android 8.1 "Oreo")
Samsung Galaxy J4 Samsung Experience 9.0 (Android 8.0.0 "Oreo")
Samsung Galaxy J4+ Samsung Experience 9.5 (Android 8.1 "Oreo") One UI 1.0 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy J7 (2017) Samsung Experience 8.1 (Android 7.0 "Nougat") One UI 1.1 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy J5 (2017)
Samsung Galaxy J3 (2017)

Tablet[modifica | modifica wikitesto]

Modello Versione
Di fabbrica Attuale
Serie Galaxy Tab S
Samsung Galaxy Tab S7, Tab S7+ One UI 2.5 (Android 10) One UI 3.1 (Android 11)
Samsung Galaxy Tab S6 Lite One UI 2.1 (Android 10) One UI 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy Tab S6 One UI 1.5 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy Tab S5e One UI 1.1 (Android 9 "Pie")
Samsung Galaxy Tab S4 Samsung Experience 9.5 (Android 8.1 "Oreo") One UI 2.1 (Android 10)
Samsung Galaxy Tab S3 Samsung Experience 8.0 (Android 7.0 "Nougat") One UI 1.1 (Android 9 "Pie")
Serie Galaxy Tab A
Samsung Galaxy Tab A7 One UI Core 2.5 (Android 10) One UI Core 2.5 (Android 10)
Samsung Galaxy Tab Active Pro One UI 1.1 (Android 9 "Pie") One UI 2.0 (Android 10)
Samsung Galaxy Tab A 10.1 (2019)
Samsung Galaxy Tab A 8.0 (2019) One UI Core 1.1 (Android 9 "Pie") One UI Core 2.0 (Android 10)

Smartwatch[modifica | modifica wikitesto]

Modello Versione
Di fabbrica Attuale
Samsung Galaxy Watch 3 Tizen OS 5.5 Tizen OS 5.5 - One UI Watch 2.0
Samsung Galaxy Watch Active 2 Tizen OS 4.0
Samsung Galaxy Watch Active Tizen OS 4.0 Tizen OS 4.0.0.7 - One UI Watch 1.5
Samsung Galaxy Watch
Samsung Gear Sport Tizen OS 3.0
Samsung Gear S3 Tizen 2.3.2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Marrian Zhou, Samsung's One UI, which will power the Galaxy S10, makes US debut on the Galaxy S9, su CNET. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) Galaxy S10 preview: One UI is the clean break from Android Samsung has always wanted, su PCWorld, 19 febbraio 2019. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  3. ^ Dieter Bohn, Samsung’s One UI is the best software it’s ever put on a smartphone, su The Verge, 19 febbraio 2019. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  4. ^ (EN) Shara Tibken, Samsung redesigns its smartphone user interface with One UI, su CNET. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  5. ^ Stefan Etienne, Samsung’s new Galaxy Tab S5e is its lightest and thinnest tablet ever, su The Verge, 15 febbraio 2019. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  6. ^ Dieter Bohn, Samsung begins US rollout of Android 9 Pie and One UI, but slowly, su The Verge, 29 gennaio 2019. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) Galaxy Note 8 Android Pie update may come before the Galaxy S8’s, su SamMobile. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  8. ^ (EN) Jason Cipriani, Samsung opens registration for the One UI beta, su ZDNet. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  9. ^ Versione Coreana (SM-A720S)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore One UI Successore
Samsung Experience dal 2018