AdMob

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
AdMob
Logo
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione10 aprile 2006
Fondata daOmar Hamoui
Sede principaleMountain View
GruppoGoogle Inc.
Settoremobile advertising
Sito webwww.google.com/admob/

AdMob[1] è un'azienda statunitense, fondata da Omar Hamoui, di proprietà di Google Inc. dal novembre 2009; è l'applicazione utilizzata da Google per la monetizzazione di app e per il guadagno online tramite annunci.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda fu fondata da Omar Hamoui, allora studente della Wharton School of the University of Pennsylvania, il 10 aprile 2006[2][3][4]. Nel 2009 Google Inc. acquistò l'azienda per 750 milioni di dollari[5][6] il 27 maggio del 2010[7]. Anche Apple Inc. espresse la volontà di acquistare l'azienda[8]. Precedentemente, AdMob acquistò la compagnia AdWhirl, chiamata anche Adrollo, che si occupava di creare advertisements per le applicazioni di iOS. Attualmente, AdMob offre soluzioni di advertising per molte piattaforme, come Android, iOS, webOS, Flash Lite, Windows Phone e tutti standard web browser mobile[9].

Il 16 maggio 2013 Google ha annunciato un rebuild della piattaforma AdMob al I/O 2013, utilizzando tecnologie dalle loro piattaforme come Google AdSense[10].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

AdMob Mafia[modifica | modifica wikitesto]

Il grande prezzo pagato da Google per acquistare AdMob ha comportato una distribuzione generosa dei proventi delle vendite alle sue prime assunzioni. Molti da allora sono diventati investitori prolifici in startup tecnologiche, e sono conosciuti a Londra come AdMob Mafia,[14] in riferimento al famoso Paypal Mafia. In particolare, Chung Man Tang, Russell Buckley, Jules Maltz e Charles Yim sono stati coinvolti nell'investire e consigliare le startup, con Russell Buckley che ha assunto il ruolo di consulenza al governo britannico[15] sugli investimenti di venture capital nell'ecosistema tecnologico del Regno Unito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il nome deriva dalla frase "advertising on mobile".
  2. ^ AdMob: STA Travel's iPhone advertising campaign takes flight, su tmcnet.com.
  3. ^ ADMOB GOOGLE INC.: OpenCorporates, su opencorporates.com, OpenCorporates, 10 ottobre 2010.
  4. ^ http://www.businessinsider.com/admob-ceo-omar-hamoui-google-2010-11
  5. ^ Google acquista AdMob, su blog.admob.com (archiviato dall'url originale il 12 novembre 2009).
  6. ^ "Google acquires AdMob" su Mashable.com
  7. ^ "We've officially acquired AdMob" su Google.com
  8. ^ Articolo su Channel NewsAsia, su channelnewsasia.com (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2010).
  9. ^ "Across Platforms" su web.archive.org
  10. ^ Google Rebuilds AdMob With New Tools For Developers, su w3reports.com, W3Reports.
  11. ^ Mobile Advertising and Marketing Awards, winners include Turkcell, AdMob
  12. ^ AdMob to keynote the Mobile Premier Awards event, su intomobile.com. URL consultato il 22 agosto 2018 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2010).
  13. ^ Lead411 launches "Hottest Silicon Valley Companies" awards Archiviato il 22 luglio 2010 in Internet Archive.
  14. ^ Copia archiviata, su drawbridge.com. URL consultato il 22 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2018).
  15. ^ https://techcrunch.com/2013/05/10/russell-buckley-joins-uk-government-to-bring-about-silicon-valley-in-the-uk/

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]