Google Daydream

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Google Daydream
sito web
Logo
URL
Tipo di sitoPiattaforma di realtà virtuale
Registrazionefacoltativa
Commercialesi
ProprietarioGoogle, Inc.
Lancio10 novembre 2016
Stato attualeattivo

Google Daydream è una piattaforma di realtà virtuale per dispositivi Android (da Android Nougat 7.1) sviluppato da Google Inc.. A differenza del suo predecessore, il più economico Google Cardboard, essa è destinata principalmente ad un uso più lungo e professionale. Oltre al software che permette lo sviluppo di applicazioni apposite, esso commercializza anche il controller Google Daydream View per l'utilizzo del proprio dispositivo Android Daydream-ready come visore per realtà virtuale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La piattaforma è stata annunciata per la prima volta a maggio 2016 nella conferenza degli sviluppatori Google I/O. Il primo visore VR Daydream View è apparso sul mercato il 10 novembre 2016.

A gennaio 2017, il programma Daydream è stato aperto a tutti gli sviluppatori.

Tecnologia[modifica | modifica wikitesto]

Un Daydream di prima generazione

Visore[modifica | modifica wikitesto]

Per accedere alle applicazioni Daydream è possibile utilizzare il visore VR prodotto dall'azienda, il Daydream View. La prima versione del Daydream View è stata pubblicata il 4 ottobre 2016. Per semplificare l'accesso all'applicazione necessaria per utilizzare il Daydream View, è integrato un chip NFC. Successivamente è stato rilasciato sul mercato il 10 novembre 2016 per un prezzo al dettaglio di $79. The Verge loda che il visore sia più piccolo, più conforme, più leggero e più portatile degli altri visori, quindi può durare più a lungo. Anche il design è stato oggetto di elogio.[senza fonte][senza fonte]

In occasione di un evento Google 2017, è stato annunciato che ci sarà una nuova versione dal design ridisegnato, una maggiore selezione dei colori e un campo visivo esteso. La seconda generazione di visori è stata rilasciata il 19 ottobre 2017, con un prezzo iniziale di $99. Le migliorie apportate coinvolgono gli obiettivi e l'archetto mentre l'aggiunta di un radiatore ha lo scopo di renderlo più fresco.

Controller[modifica | modifica wikitesto]

Il pacchetto del visore include un controller wireless. Il controller dispone di pulsanti e sensori di movimento con cui è possibile eseguire diverse azioni. I sensori sono utilizzati per rilevare la direzione e il movimento del controller e dell'utente. Il controller può essere riposto all'interno del visore se non è in uso. Esso presenta un touchpad, due pulsanti circolari (uno come pulsante per tornare alla home e uno per le azioni dell'app), due pulsanti per controllare il volume e una barra di stato. Il controller può essere caricato tramite USB-C. Il caricatore ed il cavo non sono inclusi e devono essere acquistati separatamente.

Software[modifica | modifica wikitesto]

La modalità VR consente di visualizzare app multimediali e giocare in VR. I partner includono Netflix e Ubisoft. Il movimento viene rilevato dal sensore del giroscopio dello smartphone.

Compatibilità[modifica | modifica wikitesto]

Alla conferenza degli sviluppatori di Google I/O, i seguenti produttori di smartphone hanno detto che stavano lavorando su dispositivi che avrebbero supportato Daydream: Samsung, HTC, LG, Xiaomi, Huawei, ZTE, Asus e Alcatel.

Sundar Pichai, CEO di Google, aveva previsto di rilasciare 11 smartphone Daydream-Ready entro la fine del 2017.

Finora sono i seguenti i dispositivi che supportano Daydream:

Smartphone pronti per Daydream
smartphone società
Pixel e Pixel XL Google
Moto Z Motorola Mobility
ZenFone AR Asus
Mate 9 Pro Huawei
Axon 7 ZTE
Galaxy S8 e S8 + Samsung Electronics
Galaxy Note 8
V30 LG Electronics
Pixel 2 e Pixel 2 XL Google

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]