Galaxy Nexus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Galaxy Nexus
smartphone
Galaxy Nexus Logo.png
Samsung Galaxy Nexus Render.png
ProduttoreSamsung
CommittenteGoogle
SerieNexus e Samsung Galaxy
Presentazione19 ottobre 2011
Inizio venditaNovembre 2011
PredecessoreNexus S
SuccessoreNexus 4
Comunicazione
RetiGSM/GPRS/EDGE 850/900/1800/1900, HSPA 850/900/1700/1900/2100, HSDPA 21 Mbps, HSUPA 5.76 Mbps
Connettività3.5 mm TRRS

GPS
Bluetooth v3.0 + HS with A2DP
DLNA
Micro USB 2.0
MHL
NFC
Wi-Fi 802.11a/b/g/n (2,4 GHz/5 GHz)

Software
Sistema operativo
Fotocamere
Posteriore5.0 MP con flash LED, autofocus, Video 1080p a 30 FPS
Anteriore1.3 MP, Video 720p a 30 FPS
Hardware
SoC1.2 GHz TI OMAP 4460 ARM Cortex-A9 dual-core
RAM1 GB
Archiviazione16 GB/32 GB
ConnettoreMicro-USB e jack
Batteria
Tipoaccumulatore agli ioni di litio
Capacità1750 mA h
Display
TipoAMOLED
Rapporto16:9
Diagonale4,65"
Risoluzione720p
Densità316 ppi
Touchscreenmulti touch, capacitivo
Altro
Dimensioni135,5 mm x 67,9 mm x 8,9 mm
Peso135 g
Sito web(EN) Galaxy Nexus – The new Android phone from Google, su google.it/nexus (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2012).

Il Galaxy Nexus è uno smartphone progettato da Google e prodotto da Samsung, facente parte della serie Samsung Galaxy. È stato il primo smartphone a utilizzare il sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich; in seguito furono resi disponibili gli aggiornamenti fino ad Android 4.2 Jelly Bean. In Brasile è conosciuto con il nome di Galaxy X, per il fatto che il simbolo dei cellulari Nexus è, appunto, una X.

Display[modifica | modifica wikitesto]

È stato il secondo smartphone ad avere un display Super AMOLED HD con una risoluzione di 1280 x 720 in 4,65 pollici.

Non ha alcun pulsante fisico sulla parte anteriore, ma invece dispone di tre tasti sullo schermo incorporati nel software di sistema (parte di Android 4.3). Sotto i tasti funzione, è presente un LED di notifica multicolore, una caratteristica mancante nel Nexus S.

Design[modifica | modifica wikitesto]

Come il precedente modello, il Nexus S, questo telefono ha un vetro concavo (detto Contour Display) che aiuta a diminuire i riflessi sullo schermo e lo spessore va ad aumentare nella parte inferiore. Le dimensioni sono 135,5 x 67,94 x 8,94 mm.

Il jack per cuffie da 3,5 mm è situato sulla parte inferiore del telefono insieme all'ingresso microUSB, la fotocamera da 5 Megapixel si trova nel centro della parte posteriore, mentre quella anteriore da 1.3 Megapixel in alto a destra dello schermo.

Easter egg[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 novembre 2011 è stata diffusa la prima easter egg del Galaxy Nexus.[1] Per visualizzarla occorre:

  • andare in "Impostazioni", "Info sul telefono";
  • toccare ripetutamente sulla versione di Android;
  • tenere premuto sull'androide che sarà mostrato a schermo.

Il 28 giugno 2012 è stato reso disponibile Android 4.1 Jelly Bean, che incorpora una nuova easter egg rappresentante le famose caramelle alla gelatina.[2]

Il 27 novembre 2012 è stata pubblicata la versione Android 4.2, mentre nell'agosto 2013 è stata pubblicata la versione Android 4.3. In entrambe le versioni le "Opzioni sviluppatore" sono nascoste dal menù "Impostazioni" per default. Per poterle abilitare bisogna andare in "Info sul telefono" e premere ripetutamente su "Numero build", fino a quando non compare il toast "ora sei uno sviluppatore".

Software[modifica | modifica wikitesto]

Il Galaxy Nexus è il primo dispositivo ad eseguire Android 4.0 Ice Cream Sandwich, il quale introduce una grafica rinnovata e nuove funzionalità rispetto a Gingerbread.

L'11 luglio 2012 Google inizia la distribuzione di Android 4.1 Jelly Bean come aggiornamento over-the-air.

Il 13 novembre 2012 è stato pubblicato Android 4.2 Jelly Bean in versione takju, ovvero per i dispositivi USA che integrano Google Wallet. Una settimana dopo è stata distribuita la versione internazionale (yakju). A questa versione hanno fatto seguito due aggiornamenti minori (con numero di versione, rispettivamente, di 4.2.1 e 4.2.2), i quali risolvono diversi bug e migliorano le prestazioni.

Il 25 luglio 2013 viene distribuita la versione 4.3 Jelly Bean, l'ultima ufficialmente supportata dal dispositivo.

Google ha annunciato che non distribuirà ulteriori aggiornamenti per il Galaxy Nexus; ma è possibile utilizzare le nuove versioni di Android attraverso l'uso di firmware di terze parti come CyanogenMod. Al momento, l'ultima versione di Android disponibile per il dispositivo è Android Nougat 7.1.1, reperibile come custom ROM sul forum di XDA Developers.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

  • AndroidWorld.it[3]
  • Telefonino.net[4]
  • HdBlog.it[5]
  • InsideHardware.it[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Technology Android - ICE CREAM SANDWICH: Ecco l'Easter Egg !!, su technologyandroid.com. URL consultato il 9 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 14 novembre 2011).
  2. ^ Technology Android - JELLY BEAN 4.1: Ecco l'Easter Egg preparato da Google, su technologyandroid.com. URL consultato il 28 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2013).
  3. ^ AndroidWorld.it, Recensione AndroidWorld.it
  4. ^ Telefonino.net, Recensione Telefonino.net
  5. ^ HdBlog.it, Recensione HdBlog.it
  6. ^ InsideHardware.it, Recensione InsideHardware.it Archiviato il 17 dicembre 2012 in Internet Archive.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Galaxy Nexus


Controllo di autoritàLCCN (ENsh2012004059 · GND (DE1045840890