Pixel 4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pixel 4, Pixel 4 XL
smartphone
Pixel 4 wordmark.svg
Pixel 4 schematic.svg
ProduttoreGoogle
Presentazione15 ottobre 2019
Inizio vendita24 ottobre 2019
Fine venditaagosto 2020
PredecessorePixel 3
SuccessorePixel 5
Software
Sistema operativo
Hardware
SoCQualcomm Snapdragon 855
RAM6 GB
GPUAdreno 640
Archiviazione64 GB/128 GB
ConnettoreUSB-C
Batteria
Tipoaccumulatore litio-polimero
Capacità
  • 4: 2800 m Ah
  • 4 XL: 3700 m Ah
Display
TipoOLED
Rapporto19:9
Diagonale
  • 4: 5,7"
  • 4 XL: 6,3"
Risoluzione
Altro
Dimensioni
  • 4: 147,1 mm x 68,8 mm x 8,2 mm
  • 4 XL: 160,4 mm x 75,1 mm x 8,2 mm
Peso
  • 4: 162 g
  • 4 XL: 193 g
Riconoscimento biometricoriconoscimento facciale
Certificazionimarcatura internazionale di protezione (IP67)
Sito web Pixel 4 - Fotografa il cielo stellato - Google Store, su store.google.com.

Il Pixel 4 ed il Pixel 4 XL sono due smartphone Android facenti parte della linea Google Pixel. Sono stati presentati il 15 ottobre 2019 e commercializzati a partire dal 24 ottobre 2019[1] e fino all'agosto 2020.[2] Sostituiscono i Pixel 3 e 3 XL[3][4] e sono stati sostituiti dal Pixel 5.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Google, dopo la circolazione di alcuni rendering, ha confermato il design di questi dispositivi nel giugno 2019.[5][6][7]

Negli Stati Uniti sono i primi Google Pixel ad essere commercializzati da tutti i principali operatori, mentre i precedenti modelli erano esclusiva di Verizon e Google Fi.[8] È poi ovviamente stato possibile in versione senza SIM lock direttamente dal Google Store.

Il 10 gennaio 2020, in occasione del Black Friday, gli smartphone sono stati scontati.[9]

Specifiche[modifica | modifica wikitesto]

Design e hardware[modifica | modifica wikitesto]

Schema della parte posteriore di Pixel 4; il quadrato nero in alto a sinistra è il modulo della fotocamera.

I Pixel 4 e 4 XL sono costruiti utilizzando un telaio in alluminio ed un vetro Gorilla Glass 5. I dispositivi sono stati disponibili nei colori Just Black, Clearly White e Oh So Orange: i modelli bianco e arancione hanno una finitura in vetro opaca "soft touch", mentre il nero dispone di una finitura lucida.[10][11] Il telaio è verniciato di nero su tutti i modelli, mentre il pulsante di accensione è realizzato in plastica.

Il connettore USB-C presente nella parte inferiore può essere utilizzato sia per la ricarica che per l'uscita audio, sebbene nella confezione non sia incluso un adattatore.[1] Dispongono poi di due altoparlanti stereofonici, ma a differenza del Pixel 3 — dove entrambi sono sul fronte—uno si trova nella parte frontale mentre l'altro a fianco del connettore USB-C. Non dispongono più di un lettore di impronte digitali, sostituito da un nuovo sistema di riconoscimento biometrico basato sul riconoscimento facciale.[12]

Entrambi i modelli utilizzano il system-on-a-chip Qualcomm Snapdragon 855 (composto da otto core Kryo 485, una GPU Adreno 640 e un DSP Hexagon 690), con 6 GB di RAM LPDDR4X. Lo storage è da 64 o 128 GB, non espandibili.[1][13] La batteria ai polimeri di litio, ha una capienza di 2800 milliamperora sul Pixel 4 e 3700 sul 4 XL. Entrambi supportano la ricarica Qi fino a 18 watt. Come i loro predecessori, i telefoni hanno un grado di protezione dall'acqua IP68 secondo lo standard IEC 60529. Dispongono poi del Pixel Neural Core, successore del Pixel Visual Core.[14][15]

I dispositivi sono dotati di un display OLED prodotto da Samsung[14] con supporto all'high-dynamic-range video con una frequenza d'aggiornamento fino 90 Hertz, regolata dinamicamente per preservare l'autonomia.[1][13] Entrambi gli schermi sfruttano un rapporto d'aspetto più ampio di 19:9, con una diagonale di 5,7 pollici sul Pixel 4 e di 6,3 sul 4 XL Pixel 4. A differenza del Pixel 3 XL, il display del Pixel 4 XL non presenta una notch.[11][16]

Pixel 4 include due fotocamere posteriori posizionate all'interno di un modulo quadrato rialzato. Ospita un obiettivo da 28 mm con un rapporto focale f/1.7, ovvero lo stesso sensore da 12,2 megapixel dei Pixel 3 e 3a (Sony Exmor IMX363). Dispone poi di un secondo teleobiettivo da 48 mm f/2.4 con sensore da 16 megapixel.[1][13] Entrambi sono in grado di registrare video con risoluzione 4K, ma soltanto con una frequenza dei fotogrammi 30p. In un tweet, Google ha dichiarato che ha scelto di non implementare una frequenza maggiore per ridurre la dimensione del video registrato,[17] afferma poi che Pixel 4 può acquisire uno zoom ottico fino ad 8x.[18] Inoltre, utilizza Google Camera 7.1 con miglioramenti software quali Live HDR + con doppi controlli dell'esposizione, Night Sight migliorato con modalità astrofotografia e modalità ritratto migliorata con Bokeh più realistico.[19] Include una singola fotocamera frontale grandangolare (90 °) con un sensore da 8 megapixel.[20] La modalità astrofotografia di Pixel 4 è in grado di effettuare uno shift-and-add di 16 esposizioni, ciascuna con un tempo di esposizione di 15 secondi.[21]

Motion Sense[modifica | modifica wikitesto]

Pixel 4 segna l'introduzione di Motion Sense, un sistema di riconoscimento dei gesti basato su un radar. Si basa sulla tecnologia Project Soli sviluppata da Google ATAP come alternativa ai sistemi basati sulla luce infrarossa. Motion Sense può rilevare la vicinanza di un utente al dispositivo per poter attivare il display o rilevare gesti.[11][16][22][23]

A causa dell'utilizzo delle frequenze a 60 gigahertz a Google è stato richiesto di ottenere un'approvazione specifica per il sistema radar in tutti i paesi in cui il Pixel 4 viene venduto, la funzionalità infatti non è disponibile nei paesi che non hanno rilasciato il nulla osta. Al momento del lancio, Google ha dichiarato che la funzionalità era disponibile esclusivamente in Australia, Canada, la maggior parte degli Stati dell'Europa, Singapore, Taiwan e Stati Uniti. Pixel 4 e 4 XL, per l'assenza di questa certificazione, non sono mai stati disponibili in India, la quale ha continuato ad importare il precedente Pixel 3a.[24][25][26]

Software[modifica | modifica wikitesto]

Pixel 4 e 4 XL sono stati commercializzati con Android 10 e Google Camera 7.1 di serie.[27] Dispongono poi di un registratore vocale con trascrizione dal vivo e classificazione dei suoni.[28][29] Anche la nuova versione dell'Assistente Google contiene alcuni miglioramenti, consente infatti un riconoscimento migliore lato client dei comandi locali sul dispositivo (anziché interrogare i server di Google).[11][16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Dieter Bohn, Google Pixel 4 and 4 XL hands-on: this time, it’s not about the camera, su The Verge, 15 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  2. ^ (EN) Google discontinues the Pixel 4 and 4 XL less than 1 year after launch, su xda-developers, 6 agosto 2020. URL consultato il 6 novembre 2020.
  3. ^ (EN) Patrick Holland, Hands-on with Pixel 4 and 4 XL: Google's new phones only have minor differences, su CNET. URL consultato il 6 novembre 2020.
  4. ^ (EN) Ron Amadeo, Google Pixel 4: 90Hz screen, next-gen Google Assistant, shipping Oct 24, su Ars Technica, 15 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  5. ^ (EN) Chris Welch, This is Google’s Pixel 4, su The Verge, 12 giugno 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  6. ^ theverge.com, https://www.theverge.com/2019/9/16/20868670/google-pixel-4-event-date-time-october-15-announcement.
  7. ^ (EN) Chris Welch, Google announces October 15th hardware event for Pixel 4, su The Verge, 16 settembre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  8. ^ Google expanding Pixel 4 to all major U.S. carriers, su Android Central, 15 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  9. ^ (EN) Aliya Chaudhry, The price of the Pixel 4 has dropped below Black Friday prices, su The Verge, 10 gennaio 2020. URL consultato il 6 novembre 2020.
  10. ^ (EN) Ron Amadeo, Pixel 4 hands-on—Thumbs up for 90Hz, thumbs down for Project Soli, su Ars Technica, 16 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  11. ^ a b c d (EN) Exclusive: How Google's Pixel 4 Stands Out Through Design, su Digital Trends, 15 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  12. ^ Andrei Frumusanu, Google Announces The Pixel 4 and Pixel 4 XL: The 2019 Pixels, su www.anandtech.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  13. ^ a b c Anandtech.com, https://www.anandtech.com/show/14988/google-pixel-4-and-pixel-4-xl. URL consultato il 16 ottobre 2019.
  14. ^ a b Smontaggio Google Pixel 4 XL, su iFixit, 24 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  15. ^ (EN) Introducing the Next Generation of On-Device Vision Models: MobileNetV3 and MobileNetEdgeTPU, su Google AI Blog. URL consultato il 6 novembre 2020.
  16. ^ a b c (EN) The Verge, https://www.theverge.com/2019/10/15/20908071/google-pixel-4-xl-photos-video-hands-on-camera-screen-specs-price. URL consultato il 16 ottobre 2019.
  17. ^ (EN) Google Explains Why Pixel 4 Doesn't Have 4K60 Video, su Android Headlines, 21 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  18. ^ Google Pixel 4 Promises 'Studio-Like Photos Without the Studio', su petapixel.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  19. ^ These are the most important Google Pixel 4 camera updates, su DPReview. URL consultato il 6 novembre 2020.
  20. ^ (EN) Kellen, Pixel 4's Single Front Camera Almost as Wide-Angle as Pixel 3's, su www.droid-life.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  21. ^ (EN) Stephen Shankland, Inside Pixel 4's camera: Google improves portrait mode with help from Italian art, su CNET. URL consultato il 6 novembre 2020.
  22. ^ (EN) Dieter Bohn, Google’s Project Soli: the tech behind Pixel 4’s Motion Sense radar, su The Verge, 15 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  23. ^ (EN) Jon Porter, Google demos how the Pixel 4’s gesture controls work with music, pokémon, and more, su The Verge, 15 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  24. ^ (EN) Google Pixel 4, Pixel 4 XL not launching in India, su TechCrunch. URL consultato il 6 novembre 2020.
  25. ^ (EN) Anil Ganti, Pixel 4 Motion Sense Will Automatically Disable Itself in Unsupported Regions, su Wccftech, 15 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  26. ^ (EN) Javed Anwer New DelhiOctober 15, 2019UPDATED: October 17, 2019 10:49 Ist, Google Pixel 4 and Pixel 4XL will not launch in India, they are too high-tech for Indian government, su India Today. URL consultato il 6 novembre 2020.
  27. ^ (EN) Jason Perlow, Pixel 4 specs vs price: Google's new phone is too weak, too late, and too expensive, su ZDNet. URL consultato il 6 novembre 2020.
  28. ^ (EN) Google AI Blog, http://ai.googleblog.com/2019/12/the-on-device-machine-learning-behind.html. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  29. ^ (EN) The On-Device Machine Learning Behind Recorder, su Google AI Blog. URL consultato il 6 novembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]