Google Hangouts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hangouts
software
GenereMessaggistica istantanea
Voice over IP
SviluppatoreGoogle LLC
Ultima versioneAndroid: 31.0.246194187 (2 maggio 2019; 15 mesi fa)
Sistema operativoAndroid
iOS
Chrome OS
Licenzalicenza proprietaria
(licenza non libera)
Sito webhangouts.google.com/

Hangouts è un software di messaggistica istantanea e di VoIP sviluppato da Google. È disponibile per le piattaforme mobili Android e iOS e come estensione per il browser web Google Chrome. Inoltre è possibile sfruttare i servizi offerti da Hangouts anche all'interno della web mail Gmail e dal suo sito web (che venne aperto nel settembre del 2015).

Il 23 aprile 2014, mediante l'aggiornamento alla versione 2.1 viene migliorata la gestione degli SMS sui dispositivi mobili. Vengono mostrati in un unico stream (con indicazioni differenti) i messaggi inviati mezzo dati e mezzo SMS con lo stesso contatto.[1]

La partecipazione è gratuita e aperta a chiunque, anche agli utenti privi di un profilo Google. Il programma invia un'e-mail di notifica con il link per entrare nel meeting e un numero per entrare nella stanza senza connettersi ad Internet.[2]

A partire da maggio 2020, con lancio iniziale negli Stati Uniti, Google Meet è integrato gratuitamente negli account di posta elettronica Gmail, permettendo di avviare chiamate voce o video[3], archiviandone l'intero contenuto nel cloud.[4] In precedenza, Gmail integrava già Google Chat, che aveva una funzionalità per la condivisione di immagini e video.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nuovo Hangouts 2.1 gestisce anche gli SMS | Hardware Upgrade
  2. ^ Mirko Nicolino, Google Meet: cos’è, come funziona e costi, su webnews.it (archiviato il 6 maggio 2020).
  3. ^ L’app per videoconferenze Google Meet diventa gratuita e si integra con Gmail, Tom's hardware, 5 maggio 2020.
  4. ^ Jaeyou Park !, Hangouts Archive Vs Delete: What's the Difference?, su tryshift.com, 14 gennaio 2020. URL consultato il 7 maggio 2020 (archiviato il 7 maggio 2020).
  5. ^ Ron Amadeo, Google Meet, Google’s Zoom competitor, gets wider Gmail integration, su arstechnica.com, 5 maggio 2020. URL consultato il 7 maggio 2020 (archiviato il 7 maggio 2020).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE1062924436