Android Honeycomb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Android Honeycomb
Logo
Android3.0.png
Android 3.0 su un Motorola Xoom
SviluppatoreGoogle LLC
ProprietarioGoogle LLC
Famiglia SOAndroid
Release iniziale (22 febbraio 2011; 8 anni fa)
Release corrente3.2.6 (febbraio 2012)
Stadio di sviluppoterminato
PredecessoreAndroid 2.3.7 "Gingerbread"
SuccessoreAndroid 4.0 "Ice Cream Sandwich"
Sito web

Android "Honeycomb" è il nome in codice per l'ottava versione di Android, progettato per dispositivi con schermi di dimensioni maggiori, in particolare i tablet. Non è più supportato. Honeycomb ha debuttato sul Motorola Xoom nel febbraio 2011.[2][3] Oltre all'aggiunta di nuove funzionalità, Honeycomb ha introdotto un nuovo tema dell'interfaccia utente "olografico" e un modello di interazione basato sulle funzionalità principali di Android, come il multitasking, le notifiche e i widget.[4][5]

Funzionalità[modifica | modifica wikitesto]

Le nuove funzionalità introdotte in Honeycomb includono quanto segue:

  • Le app Email e Contatti utilizzano un'interfaccia utente a due riquadri.
  • L'app Galleria ora consente agli utenti di visualizzare album e altre raccolte in modalità a schermo intero, con accesso alle miniature per altre foto in una raccolta.
  • L'app Browser sostituisce le finestre del browser con schede, aggiunge una modalità di navigazione in incognito per la navigazione anonima e presenta segnalibri e cronologia in una vista unificata, tra le altre funzionalità.
  • Tastiera riprogettata per semplificare l'immissione di testo su dispositivi a schermo grande come i tablet.
  • Una vista App recenti per il multitasking.
  • Schermate iniziali personalizzabili (fino a cinque).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cade Metz, Steve Jobs vindicated: Google Android is not open, 24 marzo 2011. URL consultato il 23 giugno 2018.
  2. ^ What is Android 3.0 Honeycomb? - Definition from WhatIs.com, su searchmobilecomputing.techtarget.com. URL consultato il 29 luglio 2016.
  3. ^ Google announces Android 3.1, available on Verizon Xoom today, su Engadget, Engadget. URL consultato il 29 luglio 2016.
  4. ^ The history of Android, in Ars Technica. URL consultato il 13 settembre 2015.
  5. ^ John Brandon, Android 3.0 (Honeycomb) review, in TechRadar. URL consultato il 13 settembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE7751204-2