Fire OS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fire OS
Sviluppatore Amazon
Famiglia SO Android AOSP
Release iniziale 3.0 (2013)
Release corrente 5.3.2.1 (16 dicembre 2016)
Tipo di kernel Linux (monolitico)
Piattaforme supportate ARM
Licenza propria
Stadio di sviluppo in produzione, corrente
Sito web

Amazon FireOS è un sistema operativo mobile basato su Android prodotto da Amazon per il suo Fire Phone, i tablet Kindle Fire e per altri device come la Fire TV.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante i tablet Kindle Fire abbiano sempre utilizzato versioni customizzate di Android, in particolare la versione 2.3.3 sul primo Kindle Fire e la versione 4.0.3 sul Fire HD, Amazon ha iniziato a indicare questa versione come Fire OS solo a partire dalla terza generazione dei tablet, cioè il Fire HD di seconda generazione e i Fire HDX. Infatti, mentre in precedenza venivano idicati come "basati su" Android, a partire da quella generazione viene lanciato il FireOS 3.0 e i terminali vengono indicati come "compatibili con" Android; FireOS 3 è basato su Android 4.2.2, (API level 17). Nei Fire HD di terza generazione e i Fire HDX di seconda generazione viene lanciato Fire OS 4 basato su Android 4.4.2 (API level 19). Fire OS 4.5.1 è basato su Android 4.4.3 e Fire OS 5.0 è basato su Android 5.0 (API level 22).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Fire OS utilizza un'interfaccia personalizzata creata principalmente per promuovere contenuti disponibili attraverso i servizi Amazon, quali Amazon Appstore, Amazon Video, Amazon MP3 & Audible e Kindle Store. La sua home screen mostra una lista di applicazioni utilizzate recentemente e una striscia di applicazioni preferite bloccate in basso. Vi è una divisione in sezioni per i diversi contenuti quali: applicazioni, musica, giochi, audiolibri e video. Una funzione di ricerca permette agli utenti di cercare attraverso i propri contenuti o all'interno dello store Amazon. Come su Android, scorrendo dall'alto verso il basso si ottengono impostazioni rapide e notifiche. Sul Fire OS vi è anche piena integrazione con Facebook e Twitter. Anche X-Ray è integrato con le sue funzioni di playback, permettendo agli utenti l'accesso ad informazioni supplementari su ciò che stanno visualizzando. Sul Fire HDX e Fire Phone, una funzione aggiuntiva chiamata "Mayday" permette agli utenti un collegamento diretto con un tecnico di supporto per assistenza tramite video chat. Amazon dichiara che la maggior parte delle chiamate Mayday vengono risposte entro 15 secondi.[1][2][3] L'OS dispone anche di Kindle FreeTime, una suite di parental controls che permette ai genitori di impostare un limite di tempo per l'utilizzo di alcuni contenuti.[4]

Fire OS 5, che è basato su Android 5.0 "Lollipop", utilizza un'interfaccia utente aggiornata. La home screen visualizza una griglia di applicazioni tradizionale e pagine per le tipologie di contenuti a ricalcare la precedente interfaccia a carosello. Introduce anche la funzione "On Deck", che automaticamente sposta i contenuti offline per fare spazio ai nuovi contenuti scaricati, la funzione "Word Runner" per la lettura veloce e la possibilità di cambiare i colori. Il Parental control sono inglobati nel nuovo browser che utilizza la modalità FreeTime su una accurata selezione di contenuti appropriati per i bambini ed anche l'Activity Center per monitorare il tempo di utilizzo dei bambini.[5][6][7] Fire OS 5 ha rimosso il supporto alla criptazione dei dispositivi; un portavoce di Amazon ha dichiarato che la criptazione era una caratteristica destinata alle aziende ma che è stata poco utilizzata. Comunque, nel marzo del 2016, dopo che la rimozione è stata pubblicizzata e criticata dopo la disputa sulla sicurezza tra FBI e Apple, Amazon ha annunciato che sarebbe stata reintrodotta negli aggiornamenti futuri.[8][9]

I device Fire OS sono legati esclusivamente a software ed ecosistema Amazon; non offrono il Google Play Store o hanno preinstallato alcuna delle app proprietarie Google, quali Google Maps o Google Cloud Messaging. Fire OS fornisce alternative proprietarie alla piattaforma Google; per esempio al posto di Google Maps, Fire OS offre Here Maps con un clone di Google Maps API 1.0. Essendo il Fire OS creato intenzionalmente per essere incompatibile con gli standard Android, i device Fire OS non utilizzano i marchi registrati Android[senza fonte]. Comunque, come per altri dispositivi Android, le applicazioni di terze parti possono essere installate attraverso i file APK, la piena funzionalità delle stesse non è comunque garantita.[10]

Ai membri della Open Handset Alliance (che include la maggior parte dei produttori di hardware per Android) è vietata la produzione di device Android basati sul fork dell'OS[senza fonte], quindi i Kindle Fire sono assemblati dalla Quanta Computer, che non è membri dell'OHA.

Lista delle versioni[modifica | modifica wikitesto]

Versione Data di pubblicazione Note Basata su
6.3.1 Android 2.3 Gingerbread
6.3.2 Noleggio film, sincronizzazione con Amazon cloud Android 2.3 Gingerbread
6.3.4 Android 2.3 Gingerbread
7.5.1 Android 4.0 Ice Cream Sandwich
8.5.1 Android 4.0 Ice Cream Sandwich
10.5.1 Android 4.0 Ice Cream Sandwich
3.2.8 2013 Punto di ripristino per Fire HDX Android 4.1 Jelly Bean
3.5.0 Introdotto il supporto a Fire Phone; basato su Android 4.2.2 Android 4.1 Jelly Bean
3.5.1 Android 4.1 Jelly Bean
4.1.1 Android 4.4 KitKat
4.5.5.1 Android 4.4 KitKat
4.5.5.2 Android 4.4 KitKat
4.6.6.0 Fire Phone Android 4.4 KitKat
4.6.6.1 Android 4.4 KitKat
5.0 Nome in codice Bellini 5.0 Lollipop
5.0.5.1 Introduzione della Fire TV 5.0 Lollipop
5.0.1 5.0 Lollipop
5.1.1 5.0 Lollipop
5.1.2 5.0 Lollipop
5.1.4 5.0 Lollipop
5.2.1.0 5.0 Lollipop
5.2.1.1 5.0 Lollipop
5.3.1.0 5.0 Lollipop
5.3.1.1 Agosto 2016 5.0 Lollipop
5.3.2.0 Novembre 2016 5.0 Lollipop
5.3.2.1 16 dicembre 2016 5.0 Lollipop

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Amazon Kindle Fire HDX 7 review, su TechRadar. URL consultato il 13 dicembre 2013.
  2. ^ Kevin Parrish, Amazon Reveals Kindle Fire HDX Tablets, Fire OS 3.0 Mojito, su Tom's Hardware. URL consultato il 25 settembre 2013.
  3. ^ Luke Edwards, Amazon Kindle Fire OS 3.0 Mojito: What is it and is it coming to my tablet?, Pocket-lint. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  4. ^ Hands On With Amazon Kindle FreeTime, su PC Magazine. URL consultato il 13 dicembre 2013.
  5. ^ What’s new in Amazon Fire OS 5 Bellini?, su Pocket-lint. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  6. ^ Amazon's Fire HD 10 tablet a rare misfire for company, su Fortune. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  7. ^ Feature-stuffed Fire OS update makes Amazon's tablets even more kid-friendly, su PC World. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  8. ^ Amazon quietly disabled encryption in the latest version of Fire OS, su The Verge. URL consultato il 29 marzo 2016.
  9. ^ Amazon pledges to bring device encryption back to Fire OS this spring, su The Verge. URL consultato il 29 marzo 2016.
  10. ^ Segan, Sascha, How To Run Free Android Apps On the Kindle Fire, su PC Magazine, December 2013.