Puppy Linux

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Puppy Linux
Banner logo Puppy.png

Puppy Linux 5.1.0.png
Screenshot del desktop di Puppy Linux 5.1.0
Sviluppatore Barry Kauler
Famiglia SO GNU/Linux
Modello del sorgente Software libero
Release corrente 5.6.3 (21 maggio 2013)
Tipo di kernel monolitico
Piattaforme supportate i686, x86-64
Licenza Varie
Stadio di sviluppo Attivo
Sito web www.puppylinux.com

Puppy Linux è una distribuzione GNU/Linux Live CD creata da Barry Kauler nel 2003, rivolta alla facilità di utilizzo e al limitato consumo di risorse di sistema.

Storia[modifica | modifica sorgente]

SeaMonkey, AbiWord e MineSweeper in esecuzione su Puppy Linux 2.13

Puppy linux venne sviluppato per la prima volta da Barry Kauler, che pubblicò la versione 0.1 il 18 giugno del 2003. La versione di Puppy 2.14 (86,5 MB) utilizzava SeaMonkey come internet suite (principalmente come web browser e e-mail client).

La prima serie di Puppy gira agevolmente su hardware molto datato. Per i nuovi sistemi, la versione per penna USB potrebbe essere migliore (anche se il BIOS non supporta direttamente il boot di periferiche USB, si può utilizzare il Puppy floppy boot disk per avviarla). è possibile eseguire Puppy Linux con Windows 9x/Windows Me.[1] È anche possibile, se il BIOS non supporta il boot da driver USB, avviare il sistema dal CD e mantenere lo stato del sistema su una penna USB; questo sarà salvato allo spegnimento e letto automaticamente dalla periferica USB all'avvio del sistema.

A marzo 2013 l'ultima versione è la 5.5, denominata Slacko in relazione alla compatibilità dei suoi file binari con Slackware ma è anche disponibile una versione compatibile con i DEB package di Ubuntu[2]; al momento è disponibile una versione in italiano derivata dall'originale.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Screenshot di Puppy Linux.

La distribuzione non è basata su alcuna altra già esistente: è stata infatti scritta da zero. Insieme a Morphix, Puppy Linux è una delle poche distribuzioni LiveCD capaci di salvare i file sul supporto stesso (tramite la masterizzazione in multisessione), consentendo agli utenti di trasportare i dati, aggiungere programmi e personalizzare le impostazioni, utilizzando sempre lo stesso CD. È disponibile in diverse versioni: quella multisessione è grande 55,7 MB.

Essendo di dimensioni molto piccole, ben si presta alla portabilità. L'intero sistema operativo e tutte le applicazioni funzionano - se ve ne è una quantità sufficiente (indicativamente 256Mb) - dalla memoria RAM, dando la possibilità di rimuovere il disco d'avvio dopo che il sistema è stato caricato.

Anche se è possibile installarlo su disco rigido come un qualsiasi sistema operativo, ciò non è strettamente necessario, dato che il sistema è utilizzabile anche senza scrivere alcunché sul proprio hard disk: volendo, le impostazioni possono essere salvate su chiave USB oppure su un file apposito del proprio disco rigido (anche in una partizione Windows già esistente). Tra le applicazioni già preinstallate abbiamo SeaMonkey/Mozilla Application Suite, AbiWord, Sodipodi, Gnumeric e Gxine/xine.

Può essere avviato da :

Interfaccia grafica[modifica | modifica sorgente]

Desktop con uno dei molti temi inclusi nella distribuzione; XMMS, mtPaint e gxine in esecuzione più un file di testo aperto sotto Puppy Linux 2.15 CE Viz (con il WM di default: IceWM)

Puppy è distribuito con due server grafici: X.Org (più avanzato) e Xvesa (leggero e più compatibile). Un wizard testuale durante la fase di caricamento guida l'utente attraverso la configurazione del server grafico più appropriato per la scheda video e lo schermo. Alla fine del wizard l'utente avrà davanti a se la scrivania (gestita dal ROX Desktop) ed un window manager.
Il window manager usato più spesso nei rilasci di Puppy Linux è JWM, sebbene la nuova Community Edition 2.15 preveda l'uso di IceWM per default.

Quando il sistema viene inizializzato, tutto quello che è compreso nel pacchetto viene decompresso nella memoria RAM, tramite un RAM disk. Per essere caricato completamente nel sistema il PC deve avere più di 128 MB di RAM (con 128MB il disco d'avvio non è "smontabile"); è comunque possibile eseguire Puppy su di un sistema con appena 48 MB di RAM perché parte del sistema può essere copiato nel disco rigido o comunque caricato dal disco d'avvio come una normale distribuzione "live".

Puppy è in pratica un completo sistema che viene eseguito da un RAM disk; le varie applicazioni sono state scelte in modo da avere certe caratteristiche, in particolare si è fatta molta attenzione alla loro dimensione.
Le applicazioni GUI sono considerate funzionali e veloci. Dal momento che uno degli obiettivi della distribuzione è essere estremamente facile da installare, ci sono svariati wizard che guidano l'utente attraverso il procedimento di numerose operazioni comuni.

Gestione pacchetti[modifica | modifica sorgente]

La distribuzione linux utilizza un proprio formato di pacchetti: .pet ed un proprio gestore: il puppy package manager. La versione 2.10 utilizzava gli script T2 SDE per compilare i pacchetti di base.

È inoltre possibile utilizzare due gestori di pacchetti, PupGet e DotPup. Sono progetti derivati dall'Advanced Packaging Tool, ed entrambi improntati dalle distribuzioni Debian e Ubuntu (dPup per la prima, uPup per la seconda). Questo nuovo sistema di pacchettizzazione è stato introdotto nella nuova versione 5.00 Lupu Lucis.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

È distribuita in varie edizioni di dimensioni differenti:

  • L'edizione standard usa AbiWord come word processor ed è di 68 MB; il file ISO del live-CD ISO con Mozilla Firefox è di 52,4 MB; con la versione completa della Mozilla suite è grande 55,3 MB; con Opera 49,6 MB.
  • La versione da 96,1 MB "Chubby Puppy" include la suite OpenOffice.org.
  • La versione da 39,9 MB "Barebones Puppy" è senza GUI.
  • La versione da 83 MB "zdrv" standard edition, contiene una grande collezione di driver del kernel e firmware.

Per lo sviluppo della distribuzione viene utilizzato Puppy Unleashed[3] un repository concepito per lo sviluppo della distribuzione, rendendo disponibile per la creazione di un CD Live personalizzato. È costituito da più di 500 pacchetti che sono stati raccolti per creare Puppy Linux. Uno script di semplice utilizzo consente all'utente di scegliere i pacchetti e creare un CD.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Progetto freeveda
  2. ^ Barry Kauler - Powered by PPLOG
  3. ^ (EN) Woof: the "Puppy builder"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]