Kali Linux

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kali Linux
sistema operativo
Logo
Kali Linux 2021.2.png
SviluppatoreMati Aharoni, Devon Kearns, Offensive Security.
FamigliaDebian GNU/Linux
Release iniziale1.0 (13 marzo 2013)
Release corrente2022.2[1] (16 maggio 2022)
Tipo di kernelLinux (monolitico)
Piattaforme supportatei386, x64, ARM
Gestore dei pacchettiAPT
Tipo licenzaSoftware libero
LicenzaVaria
Stadio di sviluppoAttivo
PredecessoreBacktrack[2]
Sito webwww.kali.org/

Kali Linux è una distribuzione GNU/Linux basata su Debian, pensata per l'informatica forense e la sicurezza informatica, in particolare per effettuare penetration testing. Creata e gestita dal gruppo Offensive Security, è considerato il successore di Backtrack, con l'aggiornamento della distribuzione di tipo rolling. La release 2022.2 del 16 Maggio 2022 è la versione più recente.[3][4][5]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Kali offre agli utenti un semplice accesso ad una larga collezione di tools per la sicurezza dal port scanning ai password cracker. La sua GUI è Xfce, ma ne esistono altre versioni con KDE, MATE, GNOME 3 o LXDE. Supporta live CD e live USB, questa funzionalità offre agli utenti l'avvio di Kali direttamente da CD/USB senza bisogno di installazione, anche se nelle opzioni è presente la possibilità di installazione sul disco rigido.

È una piattaforma supportata per Metasploit-Framework di Metasploit Project (sviluppato da rapid7), uno strumento per lo sviluppo e l'esecuzione di scanner ausiliari, exploit e payloads verso macchine da remoto o verso macchine appartenenti alla propria LAN. Contiene anche altri programmi di sicurezza come Wireshark, John the Ripper, Mimikatz, Nmap, Aircrack-ng, Hashcat ecc...

Oltre alle consuete versioni per processori x86 e AMD64, ne esiste una variante più leggera e ottimizzata per i processori ARM, concepita per poter essere facilmente utilizzata su computer single-board quali il Raspberry Pi.

Strumenti principali[modifica | modifica wikitesto]

Kali Linux include una serie di strumenti relativi alla sicurezza, fra cui:

  • Aircrack-ng
  • Autopsy
  • Armitage
  • Burp suite
  • BeEF
  • Cisco Global Exploiter
  • Ettercap
  • Hashcat
  • John the Ripper
  • Kismet
  • Lynis
  • Maltego
  • Metasploit
  • Nmap
  • Nikto
  • OWASP ZAP
  • Social engineering tools
  • Sqlmap
  • Wireshark
  • WPScan
  • Nessus
  • Zenmap
  • Hydra
  • Reverse engineering toolkit
  • Foremost
  • Volatility
  • VulnHub

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kali Linux 2022.2 Release
  2. ^ (EN) Kali Linux Has Been Released!, su backtrack-linux.org, 12 marzo 2013. URL consultato il 22 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2013).
  3. ^ (EN) Kali Linux 2019.3 Release, su kali.org, 2 settembre 2019. URL consultato il 16 ottobre 2019.
  4. ^ (EN) Jinson Varghese, What, Why, and How of Penetration Testing - A Complete Guide, su getastra.com, 19 luglio 2021. URL consultato il 10 dicembre 2021.
  5. ^ (ENIT) TDAH_FUIT (TDAH_, in short) The_Debian_Administrator’s_Handbook_free_unofficial_Italian_translation, su Free unofficial Italian translation - FUIT on Github.com. URL consultato il 2 maggio 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE1058901281