Zorin OS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zorin OS
Logo
Zorin OS 12.1.png
Sviluppatore Zorin Soft
Famiglia SO Ubuntu (GNU/Linux)
Release corrente Zorin OS 12.1 (12 marzo 2017)
Tipo di kernel Linux (monolitico)
Piattaforme supportate x86, AMD64
Licenza GNU GPL v3
Stadio di sviluppo in sviluppo
Sito web

Zorin OS è una distribuzione GNU/Linux multilingua derivata da Ubuntu.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Zorin OS ha un'interfaccia grafica dichiaratamente molto simile a quella di Microsoft Windows, per facilitare la migrazione degli utenti. Zorin è rilasciato sotto licenza GNU GPL v3, dando libertà agli utenti di copiare, modificare, distribuire, sviluppare e migliorare il software. Il sistema è anche libero come la maggior parte delle altre distribuzioni Linux, con altre edizioni premium opzionali che forniscono agli utenti funzioni aggiuntive e pacchetti preinstallati.

Storia e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Zorin OS è stato annunciato da Zorin Soft nel settembre 2008, mese in cui è iniziato lo sviluppo. L'obiettivo era di creare una distribuzione in grado di facilitare il passaggio degli utenti di Microsoft Windows a Linux. Inizialmente si aveva intenzione di rilasciare la prima versione del sistema operativo il 1 gennaio 2009, tuttavia si è dovuto rimandare a causa di problemi tecnici. Il 30 maggio 2009 viene resa disponibile la prima beta di Zorin OS, la seconda - Zorin OS Lite Beta, una versione ridotta della prima - viene rilasciata il 30 maggio 2009. I piani di realizzazione di un altro progetto, Zorin OS Educational, vengono cancellati. Quest'ultimo, basato su Zorin OS Lite, è rivolto all'istruzione dell'infanzia. La prima versione stabile di Zorin OS viene distribuita a partire dal 1 luglio 2009.

Zorin OS viene testato con fini istruttivi in Kenya e in altri paesi africani. Questo programma è istituito dalla Camara, un ente di beneficenza irlandese.

Zorin OS Limited Edition '09 viene rilasciato il 7 dicembre, come anteprima di Zorin OS 2.0. Viene distribuita a pagamento esclusivamente tramite DVD.

Il 1 gennaio 2010 viene rilasciato Zorin OS 2.0, dotato di una interfaccia utente riprogettata, un nuovo tema, diversi nuovi sfondi, programmi nuovi ed aggiornati, funzionalità aggiuntive ed altro ancora. Dopo un sondaggio, viene deciso di dare all'utente la possibilità di modificare l'interfaccia in modo da renderla simile a Microsoft Windows 7. Viene introdotto un nuovo tema denominato "Shine", e sono introdotti ulteriori nuovi programmi, quali ad esempio il software di editing video Kino ed il client di messaggistica istantanea Empathy.

Zorin OS 7 Core e Ultimate vengono rilasciati il 9 giugno 2013 assieme ad un nuovo tema. Zorin OS 7 è dotato di un nuovo programma, Zorin Look Changer, che permette di cambiare con facilità l'interfaccia grafica, rendendola simile a Windows XP, Unity, Mac OS X ed altri ancora[1].

Nell'aprile 2016, viene annunciato dall'assessore alla semplificazione ed innovazione di Vicenza Filippo Zanetti, che Zorin OS verrà sperimentato sui PC del comune, in modo da valutarne l'efficienza ed eventualmente procedere con la sostituzione del sistema operativo.[2]

L'ultima versione stabile è la 12, rilasciata il 18 novembre 2016.[3] Il 17 marzo 2017 e' stata rilasciata la versione 12.1 con kernel 4.8 per migliorare le prestazioni su nuovo hardware.

Software preinstallato[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni software preinstallati:

Vi è inoltre Ubuntu Tweak che permette di modificare ulteriormente l'aspetto del desktop.

Installazione[modifica | modifica wikitesto]

Zorin OS è installabile attraverso un file .iso, che può essere masterizzato su un DVD o inserito su una chiave USB. Zorin OS permette anche l'esecuzione da drive esterno, consentendone la prova senza scrivere su hard disk (tuttavia ciò potrebbe rallentare il sistema). È utilizzato il programma di installazione Ubiquity, che guida l'utente durante il processo d'installazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Zorin OS 7 Core and Ultimate are unleashed | The official Zorin Blog, su zoringroup.com. URL consultato il 19 agosto 2016.
  2. ^ Computer comunali, al via la sperimentazione del sistema operativo Zorin, comune.vicenza.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  3. ^ (EN) Zorin OS 12 Core and Ultimate Are Here: Our Biggest Release Ever, zoringroup.com, 18 novembre 2016. URL consultato il 6 dicembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]