Scientific Linux

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scientific Linux
sistema operativo
Logo
Scientific Linux 7.png
Scientific Linux 7.0 - GNOME Desktop
SviluppatoreFermi National Accelerator Laboratory / European Organization for Nuclear Research (CERN)
FamigliaLinux
Release corrente7.5 (10 maggio, 2018)
Tipo di kernelKernel monolitico
Piattaforme supportatex86, x86-64
Tipo licenzaSoftware libero
LicenzaGPL
Stadio di sviluppoSviluppo continuo
Sito webwww.scientificlinux.org

Scientific Linux è una distribuzione GNU/Linux, sviluppata dal Fermilab, dal CERN, dal DESY e dal ETHZ che mira ad essere compatibile al 100% con i pacchetti basati su .rpm e su Red Hat.

Questa distribuzione è basata sul software libero reso disponibile da Red Hat, ma non è prodotta, mantenuta o supportata da Red Hat inc. Più precisamente, essa è basata sul codice sorgente di Red Hat Enterprise Linux, sotto i termini e le condizioni della Red Hat Enterprise Linux's EULA e della GNU General Public License.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Fermilab aveva già creato una distribuzione Linux conosciuta col nome di Fermi Linux LTS 3.0.1, basata su RHEL. Nel frattempo, il CERN stava sviluppando la versione successiva di Cern Linux, anch'essa basata su RHEL. Fu il CERN a proporre al Fermilab di unire gli sforzi; Connie Sieh, la principale sviluppatrice di Fermi Linux, si rese conto del potenziale di questa collaborazione[senza fonte], prevedendo che del progetto avrebbero beneficiato non solo i due grandi centri di ricerca, ma anche una moltitudine di piccoli laboratori. Sieh è stata la principale sviluppatrice, guidando lo sviluppo dei primi prototipi e delle release iniziali.

Il primo prototipo fu chiamato HEPL, ossia High Energy Physics Linux, e fu accolto favorevolmente dalla comunità scientifica. Molti espressero tuttavia insoddisfazione per quanto riguardava la scelta del nome, in quanto non tutti gli utenti si occupavano di fisica delle alte energie[1]. Il nome fu quindi cambiato in Scientific Linux. La prima release ufficiale risale al 10 maggio 2004.

Con la distribuzione di Scientific Linux 3.0.1, il CERN iniziò a collaborare e divenne co-sviluppatore della distribuzione.

Scientific Linux include software utile per gli scienziati ed in generale per chi lavora con dati scientifici; alcuni esempi sono le librerie FITS, Graphviz.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Si elencano di seguito le versioni distribuite:

Scientific Linux
data-mese-anno Numero (Ufficiale) Nome
10-05-2004 Scientific Linux 3.0.1 Feynman
28-06-2004 Scientific Linux 3.0.2 Feynman
03-10-2004 Scientific Linux 3.0.3 Feynman
11-02-2005 Scientific Linux 3.0.4 Feynman
20-04-2005 Scientific Linux 4.0 Beryllium
25-07-2005 Scientific Linux 3.0.5 Feynman
06-08-2005 Scientific Linux 4.1 Beryllium
22-11-2005 Scientific Linux 4.2 Beryllium
08-05-2006 Scientific Linux 4.3 Beryllium
26-05-2006 Scientific Linux 3.0.7 Feynman
09-10-2006 Scientific Linux 4.4 Beryllium
31-10-2006 Scientific Linux 3.0.8 Feynman
04-05-2007 Scientific Linux 5.0 Boron
25-06-2007 Scientific Linux 4.5 Beryllium
12-10-2007 Scientific Linux 3.0.9 Legacy
16-01-2008 Scientific Linux 5.1 Boron
12-03-2008 Scientific Linux 4.6 Beryllium
26-06-2008 Scientific Linux 5.2 Boron
19-05-2010 Scientific Linux 5.5 Ethiene
03-03-2011 Scientific Linux 6.0 Carbon
28-07-2011 Scientific Linux 6.1 Carbon
15-02-2012 Scientific Linux 6.2 Carbon
08-08-2012 Scientific Linux 6.3 Carbon
28-03-2013 Scientific Linux 6.4 Carbon
03-02-2014 Scientific Linux 6.5 Carbon
12-11-2014 Scientific Linux 6.6 Carbon
26-08-2015 Scientific Linux 6.7 Carbon
15-07-2016 Scientific Linux 6.8 Carbon
17-04-2017 Scientific Linux 6.9 Carbon
13-10-2014 Scientific Linux 7.0 Nitrogen
13-04-2015 Scientific Linux 7.1 Nitrogen
05-02-2016 Scientific Linux 7.2 Nitrogen
25-01-2017 Scientific Linux 7.3 Nitrogen
02-10-2017 Scientific Linux 7.4 Nitrogen
10-05-2018 Scientific Linux 7.5 Nitrogen

Supporto[modifica | modifica wikitesto]

Gli aggiornamenti di sicurezza verranno rilasciati fino a quando Red Hat continuerà a rilasciare aggiornamenti e fix per le loro versioni.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Scientific Linux - Indepth history, su scientificlinux.org. URL consultato il 19 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2011).
  2. ^ (EN) FAQ: Releases | Scientific Linux, su www.scientificlinux.org. URL consultato il 7 giugno 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Software libero Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Software libero