Associazione Sportiva Dilettantistica Valdarno Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ASD Valdarno FC
Calcio Football pictogram.svg
Giallocelesti
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Giallo e Celeste.png Giallo, celeste
Simboli Leone
Dati societari
Città Figline e Incisa Valdarno
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Eccellenza
Fondazione 1965
Rifondazione2010
Rifondazione2016
Presidente Italia Simone Simoni
Allenatore Italia Roberto Benesperi
Stadio Goffredo Del Buffa
(1 872 posti)
Sito web www.valdarnofootballclub.it
Palmarès
Trofei nazionali 1 Supercoppa di Lega di Seconda Divisione
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Valdarno Football Club (Associazione Sportiva Calcio Figline dal 1965 al 2010, Associazione Sportiva Dilettantistica Giallo-blu Figline dal 2010 al 2016), o più comunemente nota come Valdarno, è una società calcistica italiana con sede a Figline e Incisa Valdarno, in provincia di Firenze.

Ha disputato nella sua storia un campionato di Lega Pro Prima Divisione, terzo livello calcistico italiano, che rappresenta il livello più alto raggiunto dalla squadra. Nel suo palmarès è presente la Supercoppa di Lega di Seconda Divisione, unico trofeo conquistato dalla squadra.

Disputa i propri incontri casalinghi allo stadio comunale Goffredo del Buffa, l'impianto sportivo da 1 872 posti di Figline e Incisa Valdarno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Associazione Sportiva Calcio Figline[modifica | modifica wikitesto]

Il Valdarno Football Club nasce come Associazione Sportiva Calcio Figline nel giugno del 1965 per volere del sindaco di allora, che volle portare nel paese toscano un'unica società calcistica: infatti nei primi anni '60 a Figline Valdarno esistevano ben due squadre distinte: la Polisportiva Figlinese, fondata nel 1937, e l'Unione Sportiva Aurora. La nuova squadra viene iscritta in seconda categoria toscana, disputa le proprie gare interne allo stadio dell'oratorio salesiano Don Bosco di Figline e la scelta cromatica per le nuove divise è il giallo-blu[1]. Per diversi anni milita in campionati inferiori, fino a quando nel 1971-1972 raggiunge la Serie D, in cui rimarrà fino al 1976. In questi anni il Figline gioca contro squadre come Montevarchi, Sangiovannese, Pistoiese e Siena.

Dopo la retrocessione dalla Serie D avvenuta nel 1976, il Figline gioca per diversi anni nel girone B della Promozione Toscana, raggiungendo anche in un'occasione il secondo posto (nell'anno 1981-82), tuttavia non sufficiente per la promozione nel massimo campionato dilettanti avente carattere nazionale. Nell'anno 1986-87 però la squadra arriva 16º in campionato, retrocedendo così in Prima Categoria. Nonostante ciò, con due promozioni in tre anni (nel 1994 la Prima Categoria e nel 1996 la Promozione) torna nel campionato di Eccellenza, nel quale rimarrà fino al 2000.

Negli anni subito successivi il Figline, guidato da Brunero Poggesi, vince il campionato nel 2001, contribuendo alla promozione della squadra in Eccellenza. Dopo alcuni anni, nel 2006 vince il campionato dopo una sfida a tre con lo Scandicci e la Castelnuovese, ottenendo così, sotto la guida del tecnico Leonardo Semplici, la promozione in Serie D.

Proprio l'anno seguente il Figline raggiunge, dopo una partenza negativa, il secondo posto dietro al Viareggio, ma viene sconfitto nella finale dei Play-off dal Forcoli con il risultato di 2-1. Nella stagione 2007-08 la squadra riesce ad ottenere la promozione in Serie C2 con tre giornate di anticipo.

Nella stagione 2008-2009 il Figline, nel rinnovato campionato di Lega Pro Seconda Divisione, la vecchia Serie C2, schiera tra le sue file giocatori ex-Serie A come Anselmo Robbiati ed Enrico Chiesa[2], il quale ha dichiarato di voler giocare fino a 40 anni per poi intraprendere la carriera da allenatore.

Il 10 maggio 2009 conquista con una giornata d'anticipo la promozione in Lega Pro Prima Divisione nonostante la sconfitta per 1-0 con la Colligiana grazie alla contemporanea vittoria per 3-0 del Viareggio con il Giulianuova[3]. Il 4 giugno conquista la Supercoppa di Lega di Seconda Divisione superando per 3-0 in casa il Cosenza[4]. Il risultato permette ai gialloblu di partecipare all'edizione 2009-10 di Coppa Italia dove, dopo aver passato il primo turno contro il Pergocrema, vengono eliminati dal Torino, dopo una lotta durata 90 minuti, arrendendosi solo nel finale a Rolando Bianchi[5]. L'edizione 2009-2010 si tratta dell'unica partecipazione del A.S.C. Figline alla Coppa Italia.

In Prima Divisione, sotto la guida di Moreno Torricelli[6] la squadra riesce ad ottenere la salvezza con discreto anticipo, chiudendo il campionato al 7º posto[7], che avrebbe valso nuovamente l'accesso alla Coppa Italia. L'11 luglio 2010 Chiesa annuncia il suo ritiro dal calcio giocato e intraprende la carriera da allenatore con il Figline[8]. Tuttavia, il 16 luglio 2010, viene respinta la richiesta di iscrizione della società toscana in Lega Pro, confermata dai seguenti verdetti e dal TAR del Lazio il 3 agosto 2010. La società viene così radiata[9].

La storia anche legale della vecchia società ebbe fine tre anni dopo l'11 settembre 2013 con la radiazione dalla FIGC per fallimento.[10]

Associazione Sportiva Dilettantistica Giallo-Blu Figline[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 agosto 2010 ritorna il calcio a Figline con la nuova società creata grazie all'attività del sindaco Riccardo Nocentini e dell'assessore allo sport Caterina Cardi.[11]. Il nuovo sodalizio viene inserito per la stagione 2010-11 in Eccellenza Toscana girone B: la società si salva ai play-out[12]. Per i successivi 5 anni i gialloblu parteciperanno al campionato di Eccellenza Toscana senza retrocedere . Il miglior piazzamento della nuova società rimarrà il terzo posto conquistato nella stagione 2011-12 nel campionato di Eccellenza, tuttavia non sufficiente per la promozione in Serie D. Il 19 luglio 2012 il Giallo-Blu Figline e l'Ideal Club Incisa presentano ufficialmente la nascita del Valdarno FC, la fusione dei settori giovanili delle società toscane. Un evento fortemente voluto da Nocentini e Giovannoni, rispettivamente sindaci di Figline e Incisa, e dai presidenti delle due squadre valdarnesi, Gagliardi e Biondi. Quattro anni più tardi, nel 2016, si fonderanno anche le prime squadre, dando vita a una squadra unica in un comune unico.[13]

Associazione Sportiva Dilettantistica Valdarno Football Club[modifica | modifica wikitesto]

Al secondo anno dalla sua fondazione, nella stagione 2017/2018, la squadra arriva 6º nel girone B di Eccellenza Toscana, accedendo così ai preliminari Playoff, perdendo però 2-1 contro la Fortis Juventus[14]. Dal 15 maggio 2018 Robbiati non è più l'allenatore dei giallocelesti, ad ereditarne il posto è Massimo Zavaglia, ex allenatore di Castelnuovese e Sangiovannese[15].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Valdarno Football Club
  • 1965 - Dalla fusione fra la Polisportiva Figlinese e l’Unione Sportiva Aurora nasce l'Associazione Sportiva Calcio Figline, che adotta le maglie gialloblu.
  • 1965-1966 - ? nel girone ? della Seconda Categoria Toscana.
  • 1966-1967 - ? nel girone ? della Seconda Categoria Toscana.
  • 1967-1968 - 1º nel girone ? della Seconda Categoria Toscana. Promosso in Prima Categoria.
  • 1968-1969 - 1º nel girone ? della Prima Categoria Toscana. Promosso in Promozione.
  • 1969-1970 - 4º in Promozione Toscana.

  • 1970-1971 - 1º in Promozione Toscana. Promosso in Serie D.
  • 1971-1972 - 12º nel girone E della Serie D.
  • 1972-1973 - 7º nel girone E della Serie D.
  • 1973-1974 - 8º nel girone E della Serie D.
  • 1974-1975 - 14º nel girone E della Serie D.
  • 1975-1976 - 18º nel girone E della Serie D. Retrocesso in Promozione.
  • 1976-1977 - 12º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 1977-1978 - 13º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 1978-1979 - 10º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 1979-1980 - 8º nel girone B della Promozione Toscana.

  • 1980-1981 - 7º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 1981-1982 - 2º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 1982-1983 - 4º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 1983-1984 - 6º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 1984-1985 - 10º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 1985-1986 - 16º nel girone B della Promozione Toscana. Retrocesso in Prima Categoria
  • 1986-1987 - ?º nel girone ? della Prima Categoria Toscana.
  • 1987-1988 - ?º nel girone ? della Prima Categoria Toscana.
  • 1988-1989 - ?º nel girone ? della Prima Categoria Toscana.
  • 1989-1990 - ?º nel girone ? della Prima Categoria Toscana.

  • 1990-1991 - ?º nel girone ? della Prima Categoria Toscana.
  • 1991-1992 - ?º nel girone ? della Prima Categoria Toscana.
  • 1992-1993 - ?º nel girone ? della Prima Categoria Toscana.
  • 1993-1994 - 1º nel girone ? della Prima Categoria Toscana. Promosso in Promozione.
  • 1994-1995 - 12º nel girone C della Promozione Toscana.
  • 1995-1996 - 3º nel girone C della Promozione Toscana. Promosso d'ufficio in Eccellenza.
  • 1996-1997 - 4º nel girone B della Eccellenza Toscana.
  • 1997-1998 - 3º nel girone B della Eccellenza Toscana.
  • 1998-1999 - 10º nel girone B della Eccellenza Toscana.
  • 1999-2000 - 15º nel girone B della Eccellenza Toscana. Retrocesso in Promozione.

  • 2000-2001 - 8º nel girone B della Promozione Toscana.
  • 2001-2002 - 1º nel girone B della Promozione Toscana. Promosso in Eccellenza.
  • 2002-2003 - 12º nel girone B della Eccellenza Toscana. Salvo dopo aver vinto i play-out.
  • 2003-2004 - 2º nel girone B della Eccellenza Toscana. Perde la finale play-off.
  • 2004-2005 - 2º nel girone B della Eccellenza Toscana. Perde la semifinale play-off.
  • 2005-2006 - 1º nel girone B della Eccellenza Toscana. Promosso in Serie D.
  • 2006-2007 - 2º nel girone E della Serie D. Perde il secondo turno play-off.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2007-2008 - 1º nel girone E della Serie D. Promosso in Lega Pro Seconda Divisione.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
Turno preliminare di Poule Scudetto.
Fase eliminatoria a gironi di Coppa Italia Lega Pro.
Vince la Supercoppa di Lega di Seconda Divisione (1º titolo).
Secondo turno di Coppa Italia.
Primo turno di Coppa Italia Lega Pro.
  • 2010 - 16 luglio, la società viene radiata.

  • 2010 - 5 agosto: nasce l'Associazione Sportiva Dilettantistica Giallo-Blu Figline.
  • 2010-2011 - 13º nel girone B dell'Eccellenza Toscana. Salvo dopo aver vinto i play-out.
  • 2011-2012 - 3º nel girone B dell'Eccellenza Toscana.
  • 2012-2013 - 6º nel girone B dell'Eccellenza Toscana.
  • 2013-2014 - 8º nel girone B dell'Eccellenza Toscana.
  • 2014-2015 - 11º nel girone B dell'Eccellenza Toscana.
  • 2015-2016 - 9º nel girone B dell'Eccellenza Toscana.
  • 2016 - Dalla fusione fra l' Associazione Sportiva Dilettantistica Giallo-Blu Figline e l’Ideal Club Incisa nasce l'Associazione Sportiva Dilettantistica Valdarno Football Club che viene iscritta in Eccellenza Toscana.
  • 2016-2017 - 12° nel girone B dell'Eccellenza Toscana.
  • 2017-2018 - 6° nel girone B dell'Eccellenza Toscana. Perde il preliminare play-off.
  • 2018-2019 - 6° nel girone B dell'Eccellenza Toscana.
  • 2019-2020 - nel girone B di Eccellenza Toscana.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali, fino al 2016 sono stati il giallo-blu, utilizzati fin dalla fondazione della società, ovvero dal 1965. Dopo la fusione con l'Ideal Club Incisa, i colori della neo squadra Valdarno FC sono il gialloceleste.

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua storia, la squadra figlinese ha utilizzato tre stemmi, lo storico stemma che si distingue grazie alla storica partecipazione del Figline ai campionati di Lega Pro, utilizzato fino al 2010, lo stemma dell'ASD Giallo-Blu Figline, utilizzato fino al 2016 e simile al precedente, e quello attuale, ovvero la perfetta riproduzione della fusione fra Figline e Incisa, divenuto comune e squadra unica.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Stadio Goffredo del Buffa
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazionePiazza della Libertà, 1 Figline Valdarno
Inizio lavori1965
Inaugurazione1965
StrutturaPianta rettangolare
CoperturaTribuna centrale
Ristrutturazione2009
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno105 x 65 m
ProprietarioComune di Figline e Incisa Valdarno
GestoreAssociazione Sportiva Dilettantistica Valdarno Football Club
Uso e beneficiari
Calcio600px Giallo e Celeste.png Valdarno
Florentia S.G. (Femminile)
Capienza
Posti a sedere1872

Il Valdarno FC disputa i propri incontri casalinghi nello stadio comunale Goffredo del Buffa, intitolato al primo storico presidente dell'allora A.S.C. Figline.

L'impianto è da 1.872 posti, diviso in 2 tribune, una coperta e una di dimensioni ridotte sul lato opposto. Non sono presenti curve.

In seguito alla promozione in Lega Pro Prima Divisione, nel 2009, il comune finanziò i lavori di riqualifica per lo stadio[16], ovvero l'aggiunta di una tribuna supplementare non coperta alla destra di quella già presente per portare la capienza dello stadio da 1.500 a 2.500 posti e un nuovo impianto di illuminazione.

Il 25 settembre 2018 viene stipulato un accordo fra Valdarno FC e CF Florentia, squadra militante nella Serie A femminile, che permette alle calciatrici della società fiorentina di giocare le proprie gare interne nello stadio figlinese[17].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Staff amministrativo
  • Italia Simone Simoni - Presidente
  • Italia Stefano Cardi - Vicepresidente
  • Italia Marco Meli - Direttore generale
  • Italia Antonio Mazzuoli - Direttore sportivo
  • Italia Marco Bignone - Direttore tecnico
  • Italia Loris Innocenti - Responsabile segreteria

[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia degli sponsor tecnici
  •  ?-2008 Sportika
  • 2008-2010 Macron
  • 2010-2016 ...
  • 2016- Sportika
Cronologia degli sponsor ufficiali
  •  ?-2008 RTV38
  • 2008-2009 Farruggio S.p.a., RTV38
  • 2009-2010 Farruggio S.p.a., Tognaccini Noleggi
  • 2010-2016 ...
  • 2016-2017 Nessuno sponsor
  • 2017- Bar Stadio

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori
Presidenti
  • 1965-? Italia Goffredo del Buffa
  • 199?-200? Italia Gagliardo Gagliardi
  • 200?-2010 Italia Bernardo Farruggio
  • 2010-2011 Italia Federico Bagattini
  • 2011-2018 Italia Gagliardo Gagliardi
  • 2018- Italia Simone Simoni

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2009

Competizioni interregionali[modifica | modifica wikitesto]

2008-2009 (girone B)
2007-2008 (girone E)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

2005-2006 (girone B)
1970-1971; 2001-2002 (girone B)

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 2006-2007 (girone E)
Secondo posto: 2003-2004 (girone B), 2004-2005 (girone B)
Terzo posto: 1997-1998 (girone B), 2011-2012 (girone B)
Secondo posto: 1981-1982 (girone B)
Terzo posto: 1995-1996 (girone C)

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

In 55 stagioni sportive a partire dall'incardinamento nel sistema della FIGC nel 1965:

  • 9 campionati nazionali
  • 34 campionati regionali
  • 12 campionati provinciali

Partecipazione ai campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

In 9 stagioni sportive a partire dall'esordio a livello nazionale in Serie D nel 1971-1972:

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale

C

Lega Pro Prima Divisione 1 2009-2010 2
Lega Pro Seconda Divisione 1 2008-2009

D

Serie D (LNSP) 5 1971-1972 1975-1976 7
Serie D (LND) 2 2006-2007 2007-2008

Partecipazione ai campionati regionali[modifica | modifica wikitesto]

In 34 stagioni sportive a partire dall'esordio a livello regionale in Promozione nel 1969:

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale

I

Promozione 12 1969-1970 1985-1986 30
Eccellenza 18 1996-1997 2019-2020

II

Promozione 4 1994-1995 2001-2002 4

Partecipazione ai campionati provinciali[modifica | modifica wikitesto]

In 12 stagione sportive a partire dall'esordio a livello provinciale in Seconda Categoria nel 1965:

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale

I

Prima Categoria 9 1968-1969 1993-1994 9

II

Seconda Categoria 3 1964-1965 1967-1968 3

Partecipazione alle coppe[modifica | modifica wikitesto]

Categoria Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppe

nazionali

Coppa Italia 1 2009-2010 5
Coppa Italia Lega Pro 2 2008-2009 2009-2010
Coppa Italia Serie D 2 2006-2007 2007-2008

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria al seguito del Valdarno conta un esiguo numero di sostenitori. Complice è il fatto che in zona sono presenti squadre con un seguito maggiore, come Montevarchi, Sangiovannese e Fiorentina su tutte. Il tifo organizzato gialloblù nasce nel 1998 con la formazione delle Brigate '98, quando la squadra militava in Promozione. Successivamente nasce il Club Figline Ponterosso.

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

I tifosi della squadra toscana hanno un'amicizia con quelli della Colligiana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nascita del A.S.C. Figline, su provanuova.myblog.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  2. ^ Ecco Chiesa, il Figline sogna ambiziosi traguardi, CalcioToscano.it, 12 luglio 2008. URL consultato il 12 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2009).
  3. ^ Calcio,Lega Pro Seconda Divisione girone B: il Figline perde ma conquista la promozione, in www.nove.firenze.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  4. ^ FIGLINE VINCE LA SUPERCOPPA DI LEGA - FIGLINE.IT, su www.figline.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  5. ^ Coppa Italia - Torino-Figline 1-0. I granata passano il turno. URL consultato il 25 settembre 2018.
  6. ^ L'ex-bianconero Torricelli è il nuovo allenatore del Figline, in 24 giugno 2009. URL consultato il 25 settembre 2018.
  7. ^ Il Figline chiude con il botto Vittoria e rientro di Chiesa, La Gazzetta dello Sport, 10 maggio 2010. URL consultato il 29 maggio 2011.
  8. ^ (EN) Enrico Chiesa è il nuovo allenatore dell’ASC Figline., su www.sienaclubfedelissimi.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  9. ^ Il Figline non è stato ammesso alla prima divisione. Farruggio pensa al ricorso, su www.viaroma100.net. URL consultato il 25 settembre 2018.
  10. ^ FIGC (PDF), su figc.it. URL consultato il 1º novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2013).
  11. ^ Nasce la ASD Giallo-Blu Figline, la nuova squadra di calcio della città, ANSA, 5 agosto 2010. URL consultato il 29 maggio 2011.
  12. ^ GialloBlu Figline - Bibbiena 2-0, Figline.it, 9 maggio 2011. URL consultato il 29 maggio 2011.
  13. ^ Valdarno FC:la scuola calcio che unisce Figline e Incisa, su met.provincia.fi.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  14. ^ Andrea, Eccellenza Girone B Play-off - Fortis Juventus-Valdarno 2-1. URL consultato il 25 settembre 2018.
  15. ^ Valdarno Football Club: Robbiati saluta, Massimo Zavaglia è il nuovo allenatore - sportvaldarno.com, in sportvaldarno.com, 15 maggio 2018. URL consultato il 25 settembre 2018.
  16. ^ Stadio comunale: l'Amministrazione pronta a fare la sua parte - Comune di Figline e Incisa V.no - Ufficio stampa, su www.figlineincisainforma.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  17. ^ La Florentia giocherà a Figline Valdarno! - CF Florentia, in CF Florentia, 25 settembre 2018. URL consultato il 5 ottobre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]