Aleksandar Đorđević

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aleksandar Đorđević
Sasha Djordjevic.JPG
Đorđević coach della Serbia nel 2015
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
bandiera Jugoslavia
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro
Serbia Serbia
Altezza 188 cm
Peso 90 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex playmaker)
Squadra Serbia Serbia
Ritirato 2005 - giocatore
Carriera
Giovanili
1977-1978Stella Rossa
1978-1982Radnički Belgrado
1982-1983Stella Rossa
1983-1984Partizan Belgrado
Squadre di club
1983-1992Partizan Belgrado
1992-1994Olimpia Milano60 (1.409)
1994-1996Fortitudo Bologna 49 (1.166)
1996Portland T. Blazers 8 (25)
1997-1999Barcellona62 (1.011)
1999-2002Real Madrid88 (1.106)
2003-2005V.L. Pesaro38 (395)
2005Olimpia Milano11 (59)
Nazionale
1987-1991Jugoslavia Jugoslavia
1991-1998Jugoslavia Jugoslavia
Carriera da allenatore
2006-2007Olimpia Milano34-16
2011-2012Treviso13-19
2013-Serbia Serbia
2015-2016Panathīnaïkos25-1
2016-2018Bayern Monaco51-6
Palmarès
Jugoslavia Jugoslavia
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Italia 1991
Bronzo Grecia 1987
Jugoslavia Jugoslavia
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Atlanta 1996
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Atene 1998
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Grecia 1995
Oro Spagna 1997
Serbia Serbia
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Rio de Janeiro 2016
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Spagna 2014
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Turchia 2017
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 marzo 2018

Aleksandar Đorđević, in serbo Александар Ђорђевић? (Belgrado, 26 agosto 1967), è un ex cestista e allenatore di pallacanestro serbo, fino al 2003 jugoslavo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Bratislav, un allenatore di fama continentale, Aleksandar cresce nelle giovanili del Partizan Belgrado, con cui vince una Coppa Korać, tre titoli nazionali e un'Eurolega, vinta proprio grazie ad una sua tripla allo scadere nella finale contro lo Joventut Badalona. Questa esperienza al Partizan è stata inframezzata da una breve apparizione nei Boston Celtics, senza peraltro nessuna presenza.

Nel 1992 è all'Olimpia Milano, dove vince un'altra Korać da grande trascinatore. Rimarrà a Milano fino al 1994, anno in cui passa alla Fortitudo Bologna, guidata allora da Sergio Scariolo, per 2 campionati disputati ad altissimi livelli.

Đorđević (al centro) festeggia con la Philips Milano la vittoria nella Coppa Korać 1992-1993

Segue nel 1996 l'esordio nell'NBA, con 8 partite nei Portland Trail Blazers, ma negli USA Djordjevic non convince e si trasferisce in Spagna. Qui gioca prima a Barcellona, vincendo due campionati e una Coppa Korać, poi al Real Madrid, dove vince uno scudetto (2000).

Nel 2003 torna in Italia accasandosi alla Scavolini Pesaro. Con la squadra raggiunge la finale di Coppa Italia contro la Benetton Treviso che vede quest'ultima vincitrice, chiude in quarta posizione la classifica regolare, utile per la qualificazione all'Eurolega, e arriva alle semifinali dei play-off, dove verrà sconfitto dalla Montepaschi Siena, poi campionessa.

A metà della stagione successiva torna all'Olimpia Milano, con la quale il 16 giugno 2005 perde lo scudetto in finale contro la Fortitudo Bologna, con un tiro all'ultimo decimo di secondo del fortitudino Rubén Douglas, passato alla storia, poiché gli arbitri hanno convalidato il tiro scoccato nel finale grazie all'instant replay, introdotto proprio nel corrente anno dalla Lega Basket. Poco dopo annuncia il suo ritiro.

Con la nazionale della Jugoslavia e poi della Serbia e Montenegro ha vinto tre Europei, un Mondiale e un argento alla XXVI Olimpiade.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2006, intraprende la carriera di allenatore: pur senza essere in possesso del patentino, viene chiamato dall'Olimpia Milano per prendere il posto di Lino Lardo, esonerato. Alla prima partita da coach esordisce strapazzando i campioni d'Europa in carica del Maccabi Tel Aviv con un vantaggio di 23 punti alla sirena finale. Ha ottenuto un 7º posto finale e accedendo ai play-off, ma uscendo dagli stessi ai quarti di finale in gara-5 contro la Benetton Treviso. Nella successiva stagione 2006-07 porta Milano al terzo posto nella regular season con eliminazione in semifinale dei play-off, come in semifinale termina la partecipazione alla Coppa Italia. Il 2 luglio 2011 viene nominato allenatore della Benetton[1] nell'ultima stagione della società nei campionati maggiori. A giugno 2015 viene nominato allenatore del Panathinaikos[2] da dove poi viene esonerato nel maggio successivo a seguito dell'eliminazione in Eurolega. Nell'estate 2016 diventa allenatore del Bayern di Monaco [3].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal novembre 2013 diventa allenatore della Nazionale serba[4] con cui partecipa ai Mondiali 2014, portando la squadra a meritarsi il 2º posto e la medaglia d'argento contro gli Stati Uniti nella finale, giocata il 14 settembre 2014. Ai successivi Europei del 2015 perde la finale per il terzo posto battuto dalla Francia.

Guida la nazionale ai XXXI Olimpiade nel 2016 dove conquista la medaglia d'argento sconfitto in finale dagli USA.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Partizan Belgrado: 1986-87, 1991-92
Partizan Belgrado: 1989, 1992
FC Barcelona: 1996-97, 1998-99
Real Madrid: 1999-2000
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Partizan Belgrado: 1991-92
Partizan Belgrado: 1988-89
Olimpia Milano: 1992-93
FC Barcelona: 1998-99

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Grecia 1987
Italia 1991, Grecia 1995, Spagna 1997
1996
Grecia 1998

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Panathinaikos: 2016
Bayern Monaco: 2018

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Benetton Treviso,il nuovo coach è Djordjevic, Lega Basket.
  2. ^ (EN) Coach Djordjevic: It is an honor and also a privilege, su paobc.gr, 30 giugno 2015. URL consultato il 14 agosto 2016 (archiviato il 14 agosto 2016).
  3. ^ (DE) Welcome Sasa, su fcb-basketball.de, 1º agosto 2016. URL consultato il 14 agosto 2016 (archiviato il 1º agosto 2016).
  4. ^ Il nuovo CT della Serbia è Sasha Djordjevic, pianetabasket.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]