J.J. Anderson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
J.J. Anderson
Mitchell Anderson.jpg
Anderson con l'uniforme della Liberti Firenze
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 203 cm
Peso 90 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex ala piccola)
Ritirato 1999 - giocatore
Carriera
Giovanili
Metro High School
1978-1982Bradley Braves
Squadre di club
1982Philadelphia 76ers13
1982-1985Utah Jazz 144
1985-1991Pall. Firenze 169
1991-1992C.B. Saragozza 16
1992-1993Aris Salonicco
1993-1994A.P.U. Udine 22
1994-1995Pall. Cantù44 (670)
1995-1996Saski Baskonia3
1998-1999Amburgo
Carriera da allenatore
1998-1999Amburgo
2000-2001Vancouver Grizzlies (vice)
2001-2002Memphis Grizzlies (vice)
2004-2007Memphis Grizzlies (vice)
2013-2014Chicago Steam(vice)
2014-2015Chicago Steam
Palmarès
Coppa d'Europa 1 vittoria
NIT 1 vittoria
Per maggiori dettagli vedi qui
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2015

Mitchell Keith "J.J." Anderson (Springfield, 25 settembre 1960) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nella NBA, in Italia, Grecia e Germania.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Mitchell Keith (J.J.) Anderson è stato scelto nel draft del 1982 al secondo giro (numero 36)[1] dai Philadelphia 76ers dove giocò la prima parte della stagione, che incoronò proprio i 76ers vincitori dell'anello. Prima di essere un professionista ha giocato per la Metro High School a Chicago e al college per la Bradley University nel periodo 1978-82.

Alto 203 cm, pesava 90 kg circa, e giocava come ala piccola. Fa parte dei sette "Bradley Braves players", giocatori la cui maglia (la sua è la numero 11) è stata ritirata. Ha giocato 11 anni in Europa, sei dei quali legandosi a Firenze dove ha giocato dal 1985 al 1991[2]. Ha giocato anche una stagione in Spagna[3] e una in Grecia all'Aris di Salonicco vincendo nel 1993 la Coppa Saporta. Ha fatto anche una breve apparizione nel campionato tedesco, come coach/giocatore dell'Amburgo.

Dal 2000 al 2014 ha fatto parte dello staff tecnico dei Memphis Grizzlies: prima come assistente di coach Sidney Lowe, poi di Mike Fratello e infine come pro-scout.

Dall'estate 2014 rientra in Illinos ad allenare la locale squadra dei Chicago Steam, franchigia del campionato minors statunitense denominato American Basketball Association.[4]

Il suo record di punti segnati in Italia è stato realizzato nella gara Jollycolombani Forlì vs Liberti Firenze (97-103), giocato il 24 gennaio 1987 in Serie A2 FIP, quando Anderson realizzò 52 punti.

Nella stagione di Serie A1 1990-1991 in maglia Pallacanestro Firenze, vince la classifica marcatori della con 865 punti.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Aris Salonicco: 1992-93
Bradley Braves: 1982
  • MVP National Invitation Tournament (1982)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SIXERS: All-Time 76ers Draft Picks Archiviato il 29 agosto 2005 in Internet Archive.
  2. ^ Scheda su Mitchell Anderson della Lega Basket Serie A.
  3. ^ Scheda su Mitchell Anderson della Liga ACB.
  4. ^ Derrick Brill, Chicago Steam Hire New Head Coach, in The sports crave, 10 agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]