James White (cestista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James White
James White.JPG
White con la maglia della Dinamo
Nome James William White IV
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 201 cm
Peso 91 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola
Squadra Reggiana
Carriera
Giovanili
199?-2000Newport High School
2000-2001HMA Tigers
2001-2002Florida Gators
2003-2006Cincinnati Bearcats
Squadre di club
2006-2007San Antonio Spurs 6 (50)
2006-2007Austin Toros 15 (245)
2007-2008Fenerbahçe Ülker 27 (182)
2008-2009Anaheim Arsenal 34 (880)
2009Houston Rockets4 (7)
2009-2010Sptk. S. Pietroburgo 20 (296)
2010-2011Dinamo Sassari34 (688)
2011-2012V.L. Pesaro39 (665)
2012-2013N.Y. Knicks57 (125)
2013-2014Reggiana34 (583)
2014-2015UNICS Kazan'
2015-2016Cedevita
2016-2017P. Bandar Imam
2017-Reggiana3 (30)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 dicembre 2017

James William White IV (Washington, 21 ottobre 1982) è un cestista statunitense, guardia ed ala piccola.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

James White è un'ala piccola puramente offensiva, molto tecnica e soprattutto atletica. All'occorrenza può essere utilizzato come swingman (guardia/ala), ma solo in fase di attacco poiché non è un gran difensore, quindi si adatta più al ruolo secondario di guardia tiratrice. Essendo dotato di un fisico longilineo raggiunge abbastanza agevolmente il ferro, e la sua dote principale risiede nell'incredibile elevazione. White infatti è famoso per le sue schiacciate molto spettacolari, anche se non dispone di un gran repertorio. Il giocatore del Maryland infatti è uno dei pochi in grado di eseguire schiacciate free throw line (ossia dalla linea del tiro libero), con anche le varianti windmill e between the legs. Tuttavia durante le partite è molto difficile vederglielo fare, a meno che non giochi in transizione, fase nella quale è molto prolifico. Le altre sue giocate top sono la penetrazione in isolamento, dove punta il difensore e cerca di saltarlo con un ankle breaker, oppure i tiri dall'arco che realizza dopo gli scarichi dei playmaker; è inoltre un eccellente attaccante in post basso e post medio, dove è sempre in grado di tirare sulla testa degli avversari con buona morbidezza di tocco. Ha anche un'ottima visione di gioco, infatti sovente riceve assist per segnare in alley-oop.

Tra i punti deboli, come detto, la difesa sia perimetrale che in post; non è inoltre un tiratore puro dall'arco, seppur abbia migliorato molto il proprio tiro nel corso degli anni.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Durante il suo percorso al college fece già intravedere le sue notevoli capacità atletiche: basti semplicemente pensare che le partite dei Cincinnati Bearcats iniziavano due ore prima, ovvero quando c'era il riscaldamento, cioè quando James White iniziava con poderose schiacciate dalla linea del tiro libero, sua specialità, o con delle reverse dunk che infiammavano la folla. Nei primi anni di carriera da cestista professionista resta negli U.S.A. dove gioca dal 2006 sino al 2009, con la parentesi di una stagione in Turchia. Nel 2006 viene scelto nel draft NBA dalla franchigia NBA dei San Antonio Spurs; nel dicembre dello stesso anno viene dato agli Austin Toros della D-League. Nel 2007 ritorna ai San Antonio Spurs con cui gioca in NBA e vince il titolo.

White nel 2013 con i New York Knicks

La stagione 2007-2008 la disputa nella Türkiye 1. Basketbol Ligi con la maglia del Fenerbahçe. Nell'estate del 2008 ritorna negli U.S.A. indossando la canotta degli Anaheim Arsenal in D-League.

Nel 2009 passa alla franchigia NBA degli Houston Rockets dove resta sino alla fine della stagione. La stagione 2009-2010 la disputa nel Campionato russo con lo Spartak San Pietroburgo.

Nell'estate del 2010 si trasferisce in Italia nella Serie A giocando con Sassari[1]. Nella squadra isolana disputa una stagione da record, tanto che soprattutto grazie alle sue performance i sardi raggiungono i playoff scudetto al primo tentativo nella loro storia. Tuttavia il suo ingaggio risulta difficile per una squadra che per l'ennesima volta rischia la scomparsa, e la Dinamo è costretta a rinunciare al suo trascinatore, poi sostituito con Quinton Hosley. Nell'estate White intrattiene trattative con diversi club, fra cui spiccano Virtus Bologna e Olympiacos ma alla fine Pesaro riesce nel suo terzo colpo sul mercato estivo,[2] andando a costituire la triade a stelle e strisce Hickman, Jones, White.

Dopo un'altra stagione da protagonista in Lega A (questa volta con la Scavolini Pesaro), nel luglio 2012 il procuratore Daniel Curtin annuncia l'ingaggio di James White da parte della franchigia NBA dei New York Knicks. Il contratto ha validità di un anno per un compenso di 1,4 milioni di dollari.

Anche se poco utilizzato in stagione, viene selezionato per lo Slam Dunk Contest NBA 2013.

Il 20 settembre 2013 torna in Italia nella Lega A tra le file della Grissin Bon Reggio Emilia per la stagione 2013-14. In quest'annata, vince l'EuroChallenge con la squadra emiliana.

Per la stagione 2014-15 trova l'accordo con l'Unics Kazan'.

Il 19 novembre 2017 si aggrega nuovamente alla Pallacanestro Reggiana, per un periodo di prova della durata di 15 giorni con opzione per l'intera stagione.[3] Il 27 novembre, la Pallacanestro Reggiana comunica di aver esercitato il diritto di opzione su White per tutta la stagione 2017-18.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

San Antonio Spurs: 2007
Fenerbahçe Ülker: 2007-08
Cedevita Zagabria: 2015-16
Fenerbahçe Ülker: 2008
Pallacanestro Reggiana: 2013-14
Cedevita Zagabria: 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sassari firma James White, notizia tratta dal sito All-Around.net
  2. ^ Ingaggiato James White, su victorialibertas.it. URL consultato il 27 dicembre 2011.
  3. ^ James White si aggrega alla Pallacanestro Reggiana per 15 giorni, su sportando.com.
  4. ^ James White resterà a Reggio Emilia per tutta la stagione, Pallacanestro Reggiana, 27 novembre 2017. URL consultato il 27 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]