Steve Novak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steve Novak
Steve Novak March 2012.jpg
Novak in allenamento con i New York Knicks
Nome Steven Michael Novak
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 208 cm
Peso 101 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande
Squadra No flag.svg Free agent
Carriera
Giovanili
?-2002Brown Deer High School
2002-2006Marquette G. Eagles
Squadre di club
2006-2008Houston Rockets70 (186)
2007R.G.V. Vipers 9 (165)
2008-2010L.A. Clippers125 (605)
2010-2011Dallas Mavericks 7 (11)
2011Reno Bighorns 2 (27)
2011San Antonio Spurs 23 (93)
2011-2013N.Y. Knicks135
2013-2014Toronto Raptors 54 (178)
2014-2015Utah Jazz 22 (48)
2015-2016Oklahoma Thunder 20 (32)
2016-2017Milwaukee Bucks 11 (12)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 Febbraio 2017

Steven Michael Novak, detto Steve (Libertyville, 13 giugno 1983), è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Alto 2,08 metri, è un giocatore atipico che interpreta entrambe le posizioni di ala, essendo dotato di eccellente tiro perimetrale ma di scarsa attitudine per il gioco d'area. Chiamato dagli Houston Rockets al secondo giro del draft NBA 2006, nei suoi primi due anni di professionismo con la squadra texana è sempre rimasto ai margini delle rotazioni. Nel 2008 viene invece ceduto ai Los Angeles Clippers, coi quali riesce ad ottenere un discreto minutaggio uscendo dalla panchina e realizzando quasi 7 punti e 2 rimbalzi a partita nel corso della stagione. Diventato free agent al termine della stagione 2009-10, nel settembre 2010 firma un contratto con i Dallas Mavericks. Dopo essere stato tagliato passa ai San Antonio Spurs. La stagione successiva la gioca interamente con la maglia dei New York Knicks.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Novak è un giocatore che deve la sua fortuna al suo formidabile tiro da tre che lo rende uno dei migliori tiratori nella NBA. Novak ha avuto la sua esplosione dal gennaio 2012 quando, complici alcuni infortuni, riesce a giocare con continuità e, prima sotto la guida di Mike D'Antoni, poi sotto quella di Mike Woodson, riesce a diventare uno dei pilastri della squadra di New York. Significative le 8 triple messe a segno nella vittoria dei Knicks contro i Celtics il 18 aprile 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]