Futbol Club Barcelona Bàsquet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.C. Barcelona Bàsquet
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Fc barcelona.png
Barça, Blaugrana, Azulgrana
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body fcbarcelona1617h.png
Kit body basketball.png
Kit shorts fcbarcelona1617h.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body fcbarcelona1617t.png
Kit body basketball.png
Kit shorts fcbarcelona1617t.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Blaugrana a strisce Blu e granata
Dati societari
Città Barcellona
Paese Spagna Spagna
Confederazione FIBA Europe
Federazione FEB
Campionato Liga ACB
Fondazione 1926
Denominazione F.C. Barcelona Bàsquet
(1926-presente)
Presidente Spagna Josep Maria Bartomeu
General manager Spagna Nacho Rodríguez
Allenatore Spagna Sito Alonso
Impianto Palau Blaugrana
(8.250 posti)
Sito web www.fcbarcelona.com
Palmarès
EurolegaEurolega
Titoli nazionali 18 Liga ACB
12 Campionato Catalano
Coppe nazionali 23 Copa del Rey
6 Supercoppa spagnola
1 Coppa Principe delle Asturie
Coppe Intercont. 1
Euroleghe 2
Coppe europee 2 Coppa delle Coppe
2 Coppa Korać
1 Supercoppa Europea

Il Futbol Club Barcelona Bàsquet è la squadra di pallacanestro della società polisportiva Futbol Club Barcelona. Fondata nel 1926, è la squadra più antica della Liga ACB e la seconda per titoli vinti dopo il Real Madrid. Figura tra le più prestigiose compagini di pallacanestro d'Europa. Sponsorizzata dalla Lassa Tyres, è oggi chiamata come FC Barcelona Lassa.

Disputa gli incontri casalinghi al Palau Blaugrana, che ha una capacità di 8.500 spettatori.

Ebbe qualche difficoltà agli esordi, poiché non vinse nessun trofeo, ma negli anni quaranta si affermò a livello nazionale, vincendo 6 edizioni della Copa del Generalísimo. A cavallo degli anni cinquanta e sessanta ebbe un periodo di sbandamento, anche a livello societario, tanto che retrocesse in seconda divisione.

Dagli anni settanta iniziò il rilancio, ottenne diversi buoni piazzamenti nel campionato spagnolo ed in Coppa Korać. A partire dagli anni ottanta vi furono tre decenni ricchi di trionfi per la squadra, che vinse parecchi titoli della Liga ACB e numerose competizioni europee. I successi culminarono nella conquista dell'Eurolega nel 2003 e nel 2010, nel 2003 ha centrato il Triple Crown vincendo anche la Liga e La Coppa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dagli anni venti agli anni cinquanta[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1926 nasce la sezione di pallacanestro del club. Nel 1927 disputa la prima competizione ufficiale, partecipando alla quinta edizione del Campionato catalano di pallacanestro. Negli anni trenta la squadra non vince nessun titolo, ed è lontana dal livello delle più forti compagini catalane: la Societé Patrie, C.E. Europa, Laietà B.C. e il C.B. Atlético de Gracia. Negli anni quaranta la squadra comincia ad ottenere i primi buoni risultati. Vince sei coppe del generalissimo (1943, 1945, 1946, 1947, 1949, 1950) ed è vicecampione di Spagna nel 1942, consolidandosi come la migliore squadra della Catalogna.

Quello dal 1950 al 1959 è un decennio povero di titoli per il Barcellona. L'Aismalíbar de Montcada e la Joventut de Badalona diventano i migliori club catalani. Nella stagione 1957 si gioca la prima Liga spagnola con la partecipazione di sei squadre. Il FC Barcelona è secondo dietro al Real Madrid. Nella stagione 1958-1959 arriva la prima vittoria in campionato, bissata da quella nella Copa del Generalísimo.

Anni sessanta[modifica | modifica wikitesto]

È il periodo peggiore per la squadra, che non solo non vincerà nessun titolo ma vivrà i due momenti più critici della sua storia. Nel 1961 il presidente Enric Llaudet decide, incomprensibilmente, di chiudere la sezione di pallacanestro nonostante il seguito ed il gradimento dei tifosi. L'anno successivo, però, riconsidera la sua decisione, e la sezione viene ricostituita.

Nel 1964 la Federazione spagnola decide di ridurre le squadre partecipanti alla prima divisione da 14 ad 8, condannando il Barcellona alla seconda divisione. Nel 1965 la squadra conclude la stagione in cima alla classifica, e torna nel massimo campionato. Negli anni sessanta il Barcellona non solo vede il Real dominare a livello statale ma è superato per risultati in Catalogna da ben quattro squadre: l'Aismalíbar de Montcada, la Joventut de Badalona, il Picadero Jockey Club e l'Orillo Verde Sabadell.

Anni settanta: la transizione e la crescita[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni settanta sono anni di transizione tra i disastrosi '60 ed i gloriosi '80. La squadra si mantiene in prima divisione, incrementa il suo livello e migliorano anche le strutture della sezione. Nel 1971 viene inaugurato il Palau Blaugrana, considerato al tempo uno dei migliori impianti d'Europa. Nonostante la crescita, il Barcellona soffre il dominio del Real Madrid, ma torna ad essere, insieme alla Joventut di Badalona, il miglior sodalizio catalano.

Nella stagione 1974-75 disputa la sua prima finale europea, ma perde la Coppa Korać contro la Forst Cantù. Non ottiene nessun risultato di rilievo fino alla stagione 1977-78, quando vince l'ottava coppa di Spagna, rinominata allora Coppa del Re.

Anni ottanta: il decennio più glorioso[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni ottanta sono il periodo migliore del FC Barcelona. Il presidente del club, Josep Lluís Núñez, si decide a potenziare al massimo la sezione cestistica e la squadra diventa la migliore di Spagna e una delle prime in Europa con l'allenatore Aíto García Reneses e giocatori come Epi, Sibilio, Norris e Solozábal.

In questi anni il Barcellona domina la pallacanestro spagnola conquistando 6 titoli di Liga (1981, 1983, 1987, 1988, 1989, 1990), 5 Coppe del Re (1981, 1982, 1983, 1987, 1988), 1 Coppa Principe delle Asturie e 6 titoli di Liga catalana. Inoltre vince i suoi primi titoli internazionali: due coppe delle coppe (1985 e 1986), una Coppa Korać (1987) e un mondiale per Club (1985). Nel 1989 e nel 1990, la squadra viene invitata a partecipare al McDonald's Open.

L'unico trofeo che non riesce ad aggiudicarsi è la Coppa dei Campioni, persa due volte in finale: nel 1984, contro il Banco Di Roma. e nel 1990, contro la Jugoplastika Spalato. Nel 1984 il Barcelona affronta per la prima volta nella sua storia la finale della coppa dei campioni nella città di Ginevra. Il quintetto iniziale della compagine azulgrana, allenata da Antoni Serra, era composto da Solozábal, Epi, Sibilio, De la Cruz e Marcellus Starks. Di fronte si trovò un'altra debuttante, il Banco di Roma. La prima parte vide prevalere i catalani e all'intervallo gli azulgrana erano avanti di 14 punti. Tutto cambiò inaspettatamente nel secondo tempo: il Banco di Roma rimontò lo svantaggiò grazie soprattutto all'apporto dell'americano Larry Wright. I 31 punti dell'MVP della finale Juan Antonio San Epifanio non bastarono per alzare la coppa, che fu vinta da Roma. La sconfitta passò alla storia come la disfatta di Ginevra.

Anni novanta[modifica | modifica wikitesto]

La squadra si consolida come una delle migliori in Europa. Vince 4 titoli di Liga (1995, 1996, 1997, 1999), 2 Coppe del Re (1991, 1994), 1 Coppa Korać (1999) e 2 titoli di Liga Catalana. Continua invece a sfuggire il la Coppa dei Campioni, che il Barcellona non riesce a vincere nonostante giochi tre finali (1991, 1996 e 1997), ed è la squadra che partecipa più volte (6) alle "Final Four".

Anni duemila[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni 2000 iniziano al meglio per il FC Barcelona. La squadra catalana ha vinto tre titoli di Liga (2001, 2003, 2004), tre Coppe del Re (2001, 2003, 2007), e ha conquistato l'unico trofeo che mancava in bacheca, l'Eurolega, nelle final four giocate in casa nel 2003. Il 5 ottobre 2006, in un incontro disputato al Palau Sant Jordi, ha sconfitto i Philadelphia 76ers per 104-99, di fatto diventando la seconda squadra FIBA, dopo il Maccabi Tel Aviv, a battere una squadra della NBA.

Il brasiliano Marcelinho si appresta a tirare un tiro libero in una gara amichevole contro i Dallas Mavericks

Anni duemiladieci[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 ha riconquistato l'Eurolega, battendo per 86-68 l'Olympiakos nella finale di Parigi. Il 7 ottobre dello stesso anno, battendo i Los Angeles Lakers di Kobe Bryant e Pau Gasol, anche jonathan bryant che ha stabilito il suo record di 75 punti per 111-88, è entrata nella storia come la prima squadra europea in grado di battere i campioni NBA.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Futbol Club Barcelona Bàsquet
  • 1926 · Nasce la sezione basket del Futbol Club Barcelona.

  • 1942 · Finale di Copa del Generalísimo.
  • 1943 · Vince la Copa del Generalísimo (1º titolo).
  • 1945 · Vince la Copa del Generalísimo (2º titolo).
  • 1946 · Vince la Copa del Generalísimo (3º titolo).
  • 1947 · Vince la Copa del Generalísimo (4º titolo).
  • 1949 · Vince la Copa del Generalísimo (5º titolo).

  • 1950 · Vince la Copa del Generalísimo (6º titolo).
  • 1951 · Finale di Copa del Generalísimo.
  • 1957 · 2ª in Primera División.
4ª in Copa del Generalísimo.
Vince la Copa del Generalísimo (7º titolo).
Semifinali di Copa del Generalísimo.
Quarti di finale di Coppa dei Campioni.

Finale di Copa del Generalísimo.
Semifinali di Copa del Generalísimo.
Quarti di finale di Copa del Generalísimo.
Quarti di finale di Copa del Generalísimo.
Quarti di finale di Copa del Generalísimo.
Quarti di finale di Copa del Generalísimo.

Quarti di finale di Copa del Generalísimo.
Semifinali di Copa del Generalísimo.
Quarti di finale di Copa del Generalísimo.
Semifinali di Coppa Korać.
Quarti di finale di Copa del Generalísimo.
Quarti di finale di Coppa Korać.
Semifinali di Copa del Generalísimo.
Finale di Coppa Korać.
Semifinali di Copa del Generalísimo.
Quarti di finale di Coppa Korać.
Finale di Copa del Generalísimo.
Vince la Copa del Rey (8º titolo).
Semifinali di Coppa delle Coppe.
Vince la Copa del Rey (9º titolo).
Semifinali di Coppa delle Coppe.
Vince la Copa del Rey (10º titolo).
Semifinali di Coppa delle Coppe.

Vince la Copa del Rey (11º titolo).
Finale di Coppa delle Coppe.
Vince la Copa del Rey (12º titolo).
Semifinali di Coppa dei Campioni.
Vince la Copa del Rey (13º titolo).
Quarti di finale di Coppa delle Coppe.
  • 1983-1984 · 2ª nel gruppo pari di Liga ACB, 2ª nel gruppo A-1, finale dei play-off scudetto.
Finale di Copa del Rey.
Finale di Coppa dei Campioni.
  • 1984-1985 · 1ª nel gruppo pari di Liga ACB, 2ª nel gruppo A-1, semifinali dei play-off scudetto.
4ª in Coppa Intercontinentale.
3ª in Copa del Rey.
Coppacoppe.png Vince la Coppa delle Coppe (1º titolo).
  • 1985-1986 · 2ª nel gruppo dispari di Liga ACB, 2ª nel gruppo A-1, finale dei play-off scudetto.
Vince la Coppa Intercontinentale (1º titolo).
3ª in Copa del Rey.
Coppacoppe.png Vince la Coppa delle Coppe (2º titolo).
  • 1986-1987 · 1ª nel gruppo pari di Liga ACB, 1ª nel gruppo A-1, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (4º titolo).
Vince la Supercoppa Europea (1º titolo).
Quarti di finale di Copa Príncipe de Asturias.
Vince la Copa del Rey (14º titolo).
Vince la Coppa Korać (1º titolo).
  • 1987-1988 · 2ª nel gruppo dispari di Liga ACB, 1ª nel gruppo A-1, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (5º titolo).
Finale di Coppa Intercontinentale.
Vince la Supercoppa spagnola (1º titolo).
Vince la Copa Príncipe de Asturias (1° titolo).
Vince la Copa del Rey (15º titolo).
Quarti di finale di Coppa dei Campioni.
  • 1988-1989 · 1ª nel gruppo A-1 di Liga ACB, 1ª nel gruppo I, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (6º titolo).
Finale di Copa del Rey.
4ª in Coppa dei Campioni.
  • 1989-1990 · 3ª nel gruppo A-1 di Liga ACB, 1ª nel gruppo I, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (7º titolo).
Finale di Copa Príncipe de Asturias.
Quarti di finale di Copa del Rey.
Finale di Coppa dei Campioni.

Vince la Copa del Rey (16º titolo).
Finale di Coppa dei Campioni.
Semifinali di Copa Príncipe de Asturias.
4ª in Copa del Rey.
Quarti di finale di Coppa dei Campioni.
Quarti di finale di Copa del Rey.
Semifinali di Coppa Korać.
Vince la Copa del Rey (17º titolo).
4ª in Coppa dei Campioni.
  • 1994-1995 · 1ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (8º titolo).
Quarti di finale di Copa del Rey.
Ottavi di finale di Coppa dei Campioni.
  • 1995-1996 · 1ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (9º titolo).
Finale di Copa del Rey.
Finale di Coppa dei Campioni.
  • 1996-1997 · 2ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, Star*.svg campione di Spagna (10º titolo).
Semifinali di Copa del Rey.
Finale di Coppa dei Campioni.
Quarti di finale di Copa del Rey.
Ottavi di finale di Coppa dei Campioni.
  • 1998-1999 · 1ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (11º titolo).
Semifinali di Copa del Rey.
Vince la Coppa Korać (2º titolo).
Semifinali di Copa del Rey.
4ª in Coppa dei Campioni.

  • 2000-2001 · 1ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (12º titolo).
Vince la Copa del Rey (18º titolo).
Top 16 di Eurolega.
Finale di Copa del Rey.
Top 16 di Eurolega.
  • 2002-2003 · 1ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (13º titolo).
Vince la Copa del Rey (19º titolo).
Icona Euroleague.png Vince l'Eurolega (1º titolo).
  • 2003-2004 · 2ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (14º titolo).
Semifinali di Copa del Rey.
Top 16 di Eurolega.
Vince la Supercoppa spagnola (2º titolo).
Quarti di finale di Copa del Rey.
Top 16 di Eurolega.
Quarti di finale di Copa del Rey.
4ª in Eurolega.
Semifinali di Supercoppa spagnola
Vince la Copa del Rey (20º titolo).
Quarti di finale di Eurolega.
Semifinali di Supercoppa spagnola.
Quarti di finale di Copa del Rey.
Quarti di finale di Eurolega.
  • 2008-2009 · 2ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (15º titolo).
Semifinali di Supercoppa spagnola.
Semifinali di Copa del Rey.
3ª in Eurolega.
Vince la Supercoppa spagnola (3º titolo).
Vince la Copa del Rey (21º titolo).
Icona Euroleague.png Vince l'Eurolega (2º titolo).

  • 2010-2011 · 1ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (16º titolo).
Vince la Supercoppa spagnola (4º titolo).
Vince la Copa del Rey (22º titolo).
Quarti di finale di Eurolega.
  • 2011-2012 · 1ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (17º titolo).
Vince la Supercoppa spagnola (5º titolo).
Finale di Copa del Rey.
3ª in Eurolega.
Finale di Supercoppa spagnola.
Vince la Copa del Rey (23º titolo).
4ª in Eurolega.
  • 2013-2014 · 3ª in Liga ACB, vince i play-off scudetto, campione di Spagna (18º titolo).
Finale di Supercoppa spagnola.
Finale di Copa del Rey.
3ª in Eurolega.
Finale di Supercoppa spagnola.
Finale di Copa del Rey.
Quarti di finale di Eurolega.
Vince la Supercoppa spagnola (6º titolo).
Quarti di finale di Copa del Rey.
Quarti di finale di Eurolega.
Finale di Supercoppa spagnola.
Semifinali di Copa del Rey.
Regular season di Eurolega.
in Eurolega.

[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2004 al 2007 il club è stato sponsorizzato dal Winterthur Group, una compagnia di assicurazione svizzera con uffici a Barcellona dal 1910. Nel 2006 la Winterthur Group è stata acquisita dal gruppo AXA, portando ad un cambiamento nel nome del club. Nella stagione 2008-09, lo sponsor del club è diventato Regal (una divisione del Liberty Seguros, la succursale spagnola della società di assicurazioni americana Liberty Mutual). Nel 2015 la Lassa Tyres sponsorizza il club.

  • FC Barcelona Banca Catalana 1993–1997
  • Winterthur FC Barcelona 2004–2007
  • AXA FC Barcelona 2007–2008
  • Regal FC Barcelona 2008–2015
  • Lassa FC Barcelona 2015

Palazzetti[modifica | modifica wikitesto]

Il Palau Blaugrana
  • Sol de Baix Sports Complex (1926–1940).
  • Les Corts Court (1940–71), localizzato nelle vicinanze dello stadio di calcio Les Corts.
  • Palau Sant Jordi (1990–92), dal 1992 utilizzato occasionalmente per alcune partite casalinghe.
  • Palau Blaugrana (1971–1990, 1992–oggi).

Roster 2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 27 ottobre 2017.[1]

Naz. Ruolo Sportivo Anno Alt. Peso Note
1 Francia AC Kevin Séraphin 1989 208 126
2 Stati UnitiMontenegro P Tyrese Rice 1987 185 86
5 Spagna G Pau Ribas 1987 196 95
6 Spagna AP Marc Garcia 1996 198 91
8 Stati Uniti P Phil Pressey 1991 180 79
9 Ungheria GA Ádám Hanga 1989 200 90
11 Spagna PG Juan Carlos Navarro 1980 192 82 Captain sports.svg
13 Francia G Thomas Heurtel 1989 189 91
14 BulgariaGrecia AG Aleksandăr Vezenkov 1995 206 102
15 Spagna AG Pierre Oriola 1992 206 107
21 Stati Uniti GA Rakim Sanders 1989 193 95
25 Finlandia PG Petteri Koponen 1988 194 88
30 Spagna A Víctor Claver 1988 207 107
44 Croazia C Ante Tomić 1987 217 119
45 Francia AG Adrien Moerman 1988 203 108

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore: Spagna Sito Alonso
Assistenti: Spagna Óscar Lata, Spagna David García, Spagna Óscar Orellana

Numeri ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Cestisti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestisti del F.C. Barcelona Bàsquet

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Titoli nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1958-1959, 1980-1981, 1982-1983, 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989, 1989-1990, 1994-1995, 1995-1996, 1996-1997, 1998-1999, 2000-2001, 2002-2003, 2003-2004, 2008-2009, 2010-2011, 2011-2012, 2013-2014
1942-1943, 1944-1945, 1945-1946, 1946-1947, 1948-1949, 1949-1950, 1958-1959, 1977-1978, 1978-1979, 1979-1980, 1980-1981, 1981-1982, 1982-1983, 1986-1987, 1987-1988, 1990-1991, 1993-1994, 2000-2001, 2002-2003, 2006-2007, 2009-2010, 2010-2011, 2012-2013
1987, 2004, 2009, 2010, 2011, 2015
  • Coppa Principe delle Asturie: 1
1987-1988
  • Lliga Catalana: 12
1980-1981, 1981-1982, 1982-1983, 1983-1984, 1984-1985, 1985-1986, 1989-1990, 1993-1994, 1995-1996, 2000-2001, 2001-2002, 2004-2005, 2009-2010
  • Campionato di Catalunya di basket: 9
1942, 1943, 1945, 1946, 1947, 1948, 1950, 1951, 1955
  • Torneo Iberico: 1
1947-1948

Titoli europei[modifica | modifica wikitesto]

2002-2003, 2009-2010
1984-1985, 1985-1986
1986-1987, 1998-1999
1986

Titoli internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1985
1989, 1990, 1997

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FC Barcelona Lassa - Plantilla, su www.fcbarcelona.es. URL consultato il 26 ottobre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]