Sortino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il giornalista, vedi Alessandro Sortino.
Sortino
comune
Sortino – Stemma Sortino – Bandiera
Panorama di Sortino
Panorama di Sortino
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Sicily.svg Sicilia
Provincia Provincia di Siracusa-Stemma.png Siracusa
Amministrazione
Sindaco Vincenzo Buccheri (lista civica) dal 30/05/2011
Territorio
Coordinate 37°10′00″N 15°02′00″E / 37.166667°N 15.033333°E37.166667; 15.033333 (Sortino)Coordinate: 37°10′00″N 15°02′00″E / 37.166667°N 15.033333°E37.166667; 15.033333 (Sortino)
Altitudine 438 m s.l.m.
Superficie 93,33 km²
Abitanti 8 924[1] (31-12-2011)
Densità 95,62 ab./km²
Comuni confinanti Carlentini, Cassaro, Ferla, Melilli, Palazzolo Acreide, Priolo Gargallo, Solarino
Altre informazioni
Cod. postale 96010
Prefisso 0931
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 089019
Cod. catastale I864
Targa SR
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti sortinesi
Patrono santa Sofia
Giorno festivo 10 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sortino
Posizione del comune di Sortino nella provincia di Siracusa
Posizione del comune di Sortino nella provincia di Siracusa
Sito istituzionale

Sortino (Sciurtinu in siciliano) è un comune italiano di 8.924 abitanti[2] della provincia di Siracusa in Sicilia.

Pregevole cittadina barocca, conosciuta per la produzione di miele, è situata nei Monti Iblei in prossimità della Necropoli Rupestre di Pantalica e del fiume Anapo.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pantalica.

Sortino si trova a nord ovest da Siracusa da cui dista 30 chilometri. Dista 60 km da Catania ed è nell'alta valle dell'Anapo.

La necropoli di Pantalica (Buntarigah = grotte) è una delle più conosciute testimonianze storiche della città, composta da cinquemila grotticelle che furono scavate da diverse generazioni di ominidi, forse dai primi uomini di Neanderthal, sicuramente dai primi Sapiens Sapiens del Paleolitico e del Neolitico. L'opera è stata ,infine, completata in epoca protostorica dalla gente della Civiltà di Pantalica che le ha ri-utilizzate come tombe.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sortino Diruta.

Le vicende che hanno accompagnato il comune di Sortino in Età medioevale sono legate alla famiglia nobile dei Moncada e successivamente agli eredi di Modica (1477).

Il feudo di Sortino, molto appetibile per le indiscutibili ricchezze naturali, fu acquistato dalla famiglia Gaetani Baroni, originari della Toscana, il cui capostipite si era trasferito a Palermo in cerca di gloria e fortuna.

I Gaetani saranno, per più di tre secoli, i principali protagonisti della storia, non solo di Sortino ma della intera provincia di Siracusa. Emblematico è stato l'aiuto che Pietro Gaetani diede alla ricostruzione del paese nella collina Aita, dove tuttora si trova, dopo il devastante terremoto del 1693 che colpì l'intera costa orientale sicula.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

I monumenti più importanti che troviamo in questa città sono le chiese.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Della cultura sortinese, fa parte da ormai tantissimi anni l'Opira di li Pupi (in lingua siciliana), in cui vengono narrate le eroiche gesta dei paladini francesi. Tra le storie più rappresentate abbiamo l'Orlando furioso; altre rappresentazioni messe in scena sono le famose "farse", scene comiche narrate prevalentemente in siciliano. Sicuramente i più importanti "pupari" sortinesi restano i "Puglisi", che da più generazioni ci tramandano quest'arte.

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

Il pizzolo, prodotto tipico di Sortino.

Il miele[modifica | modifica wikitesto]

Già Virgilio parla del "miele ibleo" e la lunga tradizione mielaia delle genti sortinesi succedutesi nelle varie generazioni ha portato alla produzione di mieli caratteristici, quali quello di timo, di eucalipto, di zagara oltre che all'onnipresente millefiori. Anche i dolci che si producevano (e si producono) nei giorni delle feste, sono a base di miele come i piretti (biscotti duri di farina e miele con una mandorla dentro), le sfingi (o sfinci) (piccole masse di pasta lievitata, poi fritte e condite con miele crudo) e i sanfurricchi (caramelle di miele cotto, lavorato per inglobare aria e indurito, successivamente tagliato in piccoli pezzi).

Altro prodotto di cui pochi individui conservano i segreti è un liquore di miele chiamato "spiritu re fascitrari" (liquore dei mielai) prodotto per distillazione dell'acqua di risulta derivata dallo scioglimento della cera (che contiene molti residui zuccherini e di miele), successivamente fatta fermentare e distillata, se ne può utilizzare il prodotto anche "bianco", ma la tradizione lo fa preferire "cunzatu" (condito) con miele cotto a fuoco lentissimo per varie ore.

Il pizzolo[modifica | modifica wikitesto]

Il pizzolo (pizzòlu in siciliano) è un prodotto tipico della cucina siciliana, in particolare di quella sortinese, ma può gustarsi in tutte le pizzerie della Provincia di Siracusa o in apposite pizzolerie sparse in tutta la provincia ed in alcune città della Sicilia sudorientale. Consiste in una pizza tonda di circa 20 cm di diametro, superficialmente condita con olio, origano, pepe, parmigiano e sale, farcita con vari ingredienti, salati (in tal caso il ripieno sarà a base di salumi, verdure, formaggi, carne) o dolci (con ripieno di crema al pistacchio, crema cioccolato, ricotta e miele). Si tratta, comunque, di un piatto tipico della tradizione contadina di Sortino - che nella sua ricetta originaria consisteva di una focaccia farcita con verdure varie - commercializzato solo di recente

Altro prodotto tipicamente sortinese, ma raramente commercializzato, è la focaccia (o in sortinese 'nfigghiulata) ripiena di fichi e nipitedda (nepeta).

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Festa di Santa Sofia (patrona del paese) dal 10 al 17 di settembre;
  • U Nummu ru Gesu(Il nome di Gesù) antica e commovente processione che si svolge il venerdì santo alle ore 4 di mattina;
  • Sagra del miele, importante manifestazione che tradizionalmente si svolge il primo fine settimana di ottobre e che tende a valorizzare il prodotto principale dell'economia sortinese.
  • Coppa Val d'Anapo Sortino, classico appuntamento con la passione delle cronoscalate. Si svolge verso la metà di ottobre sul tracciato che porta dalla stazione fusco all'entrata di Sortino. Questa manifestazione oggi è arrivata alla sua 31ª edizione, dopo una pausa di ben 16 anni (ripresa nel 2006). Nelle edizioni del 2010 e del 2011 la gara si è svolta nel mese di giugno sullo stesso tracciato classico della corsa.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Sortino vanta una discreta tradizione calcistica, la storica società del ASD Sortino Calcio milita da diversi anni nella seconda categoria regionale, con trascorsi in Promozione e Prima categoria; poi l'ASD Santa Sofia Sortino, società rappresentata da una formazione partecipante al campionato di seconda categoria ed una di calcio a 5 iscritta al campionato di Serie D. Inoltre fa parte del panorama calcistico ibleo il Città di Sortino calcio a 5 che attualmente partecipa al campionato regionale di serie C2. La stessa società ha avuto trascorsi importanti a livello regionale, infatti vanta diverse partecipazioni al campionato regionale di C1 e una Coppa Italia di serie C2 conquistata nella stagione 2009/10.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2011.
  2. ^ Dati Istat al 31 gennaio 2009
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

 Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia